CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Bob
4 ore

Stavolta per Michael Vogt il podio c’è per davvero

Quarto una settimana prima a Whistler, a Park City lo svittese chiude al terzo rango la prova di Coppa del mondo di bob a due
i mondiali dal divano
8 ore

Questione di prospettiva

Il gol del Giappone, la festa dei tunisini eliminati, ma vittoriosi sulla Francia: la felicità, nel calcio e non, dipende da come guardiamo le cose
Qatar 2022
15 ore

Storico ma inutile successo del Camerun sul Brasile

Gli africani, nel finale di partita, trovano con Aboubakar il gol per battere la formazione delle riserve verdeoro
QATAR 2022
15 ore

Shaqiri, Embolo, Freuler, la Svizzera è agli ottavi

Superata la Serbia al termine di una partita ricca di emozioni. Rossocrociati superiori all’avversario, prestazione eccellente
Sci
16 ore

Lake Louise, Sofia Goggia e un sorriso al fotofinish

Nella prima libera femminile della stagione l’italiana batte per 4 centesimi Suter e per 6 l’austriaca Hütter. Lara è 18esima: ‘Domani ci riprovo’
QATAR 2022
18 ore

Svizzera affronta la Serbia senza Sommer ed Elvedi

I due ancora alle prese con un attacco influenzale. Saranno sostituiti da Gregor Kobel tra i pali e da Fabian Schär in difesa. Shaqiri in campo da subito
Qatar 2022
19 ore

La Corea sconfigge il Portogallo B e va agli ottavi

I sudcoreani rimontano la rete iniziale lusitana, ribaltano il risultato e, grazie al maggior numeri di gol segnati, superano l’Uruguay
QATAR 2022
19 ore

Questione di millimetri, il gol del Giappone era valido

La Fifa precisa che la rete con la quale i nipponici hanno sconfitto la Spagna era regolare, siccome la proiezione della sfera toccava la linea di fondo
Qatar 2022
19 ore

L’Uruguay batte il Ghana 2-0, ma non basta

La sconfitta del Portogallo contro la Corea permette agli asiatici di superare la Celeste a livello di gol segnati
CALCIO
02.10.2022 - 12:49
Aggiornamento: 14:29

Una brutta giornata per chiudere una brutta settimana

Promotion League, il Chiasso sconfitto a Nyon al culmine di giorni in cui si è parlato molto di aspetti che esulano dal campo. Tre espulsi tra i rossoblù

di Emiliano Rossi
una-brutta-giornata-per-chiudere-una-brutta-settimana

Una giornata da dimenticare che segue una settimana difficile, fuori e dentro il campo. Il Chiasso interrompe il suo filotto di risultati utili consecutivi e l’assalto alle zone alte della classifica perdendo a Nyon. Lo fa al termine di una brutta prestazione, che riflette il nervosismo di giorni complicati: oltre alle espulsioni di Anelli e di mister Cau si registra un ingresso in campo decisamente sopra le righe del preparatore atletico.

Venerdì l’Associazione calciatori elvetica aveva lanciato la bomba, dando seguito alle voci che da tempo si susseguono nei dintorni del Riva IV e denunciando una situazione problematica con calciatori senza stipendi e intenzionati a boicottare allenamenti e partite. La reazione del Chiasso è stata affidata a una nota stampa dove si spiegava che le pendenze sono di competenza della vecchia società, verso cui si sta agendo per vie legali, e che mai nessuno ha pensato di non scendere in campo.

I rossoblù erano chiamati a rispondere sul terreno da gioco a eventi che hanno fatto parecchio rumore. La squadra veniva da un periodo positivo e affrontava una delle favorite. Tutto quanto poteva andare storto lo ha fatto, a cominciare da due decisioni arbitrali (un rigore negato e un gol annullato a Martorana) che non sono piaciute alla truppa chiassese. Sotto una pioggia battente, lo Stade Nyonnais si è fatto vedere dalle parti di Mitrovic in un paio di occasioni per poi trovare il vantaggio con una caparbia azione sulla sinistra, palla al centro per Gomis che non ha spinto la palla in rete al primo tentativo, ma ci è riuscito al secondo, con Mitrovic ormai a terra e impossibilitato a reagire. Il Chiasso ha reagito subito e Bezziccheri ha insaccato con una pregevole conclusione rasoterra e angolata scoccata da qualche metro fuori dall’area di rigore. Nella ripresa, dopo una chance non sfruttata da Martorana, sono stati i padroni di casa a impegnare maggiormente il portiere Mitrovic. Nel finale lo Stade Nyonnais non si è accontentato del pari e quando mancavano ormai una decina di minuti è ripassato in vantaggio: a segno Escorza che ha eluso l’intera retroguardia rossoblù.

Nel finale Anelli ha rimediato la seconda ammonizione della sua partita per insulti all’arbitro ed è finito anzitempo sotto la doccia, così come il tecnico Cau. Nell’immediato post gara tutti in campo a protestare e Rodriguez si è avvicinato in modo decisamente minaccioso a un avversario. Scene che denotano nervosismo. Una brutta giornata, dopo una brutta settimana, per il Chiasso, ora chiamato (di nuovo) a rispondere con le prestazioni alle voci dentro e fuori dal campo.

Stade Nyonnais-Chiasso (1-1) 2-1

Reti: 8’ Gomis 1-0 24’ Bezziccheri. 1-1 83’ Escorza 2-1

Chiasso: Mitrovic; Anelli, Onkony, Palsson (85’ Ortolani); Stefanovic, Kamé (78’ Perissinotto), Bezziccheri, Martorana; Mattei, Nivokazi, Manicone.

Note: 90 spettatori, ammoniti: 26’ De Pierro, 34’ Gomis, 38’ Bezziccheri, 48’ Nivokazi, 76’ Kamé, 91’ Guedes. Espulsi 91’ Anelli (ammonito al 19’ e 91’), 92’ Cau (ammonito al 25’ e al 92’); a partita conclusa espulso il preparatore atletico Rodriguez.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved