21.07.2022 - 10:25
Aggiornamento: 14:36

Conference League, Young Boys e Basilea superfavoriti

Inizia oggi dal secondo turno preliminare l’avventura continentale di bernesi e renani

conference-league-young-boys-e-basilea-superfavoriti

Non dovrebbe creare troppi problemi a Basilea e Young Boys la gara di andata del secondo turno di qualificazione di Conference League. I gialloneri di mister Raphael Wicky voleranno infatti in Lettonia per affrontare il modesto Liepaja nel pomeriggio (alle ore 16) mentre i renani – guidati in panchina dall’ex bomber rossoblù e rossocrociato Alexander Frei – accoglieranno alle 19 al Sankt Jakob-Park i Crusaders Belfast, compagine proveniente dal certo non eccelso campionato nordirlandese. Entrambe le partite di ritorno si disputeranno giovedì prossimo, dunque il 28 luglio. In tutto, sono tre i turni preliminari che le due compagini elvetiche dovranno affrontare per poter in seguito accedere alla cosiddetta fase a gruppi del torneo, quella principale. Impegnato nella medesima manifestazione sarà anche un altro club proveniente dai campionati svizzeri: si tratta del Vaduz di coach Alessandro Mangiarratti – vincitore della Coppa del Liechtenstein – che affronta gli sloveni del Klub Koper (Capodistria).

Le squadre elvetiche cominceranno, come detto, contro avversari modesti e senza precedenti di rilievo nelle competizioni continentali. La Conference League, terza manifestazione europea per club a livello di importanza, potrebbe portare cifre considerevoli nelle casse dei club svizzeri, come già successo nel recente passato. Durante la scorsa stagione, infatti, il Basilea – avendo chiuso al comando il proprio gruppo – ha incassato in tutto oltre dieci milioni di franchi. Il successo dei renani nel proprio girone ha inoltre regalato preziosi punti al calcio svizzero a livello di coefficiente-Uefa. Questo dettaglio, unito alle sanzioni comminate dal governo del calcio europeo alle squadre russe, permetterà l’anno prossimo a ben due squadre provenienti dalla Super League di giocarsi la qualificazione alla Champions League, cioè la maggior competizione per club a livello continentale.

Le future avversarie

Nel caso (assai probabile) di superamento del turno da parte delle due compagini svizzere, lo Young Boys affronterà allo step successivo del torneo una fra Kuopio (Finlandia) e Milsami Orhei (Moldavia). Avversario del Basilea sarebbe invece uno fra il Bröndby (Danimarca) e il Pogon Stettino (Polonia). A quello stadio della competizione entrerà inoltre in scena anche il Lugano vincitore dell’ultima Coppa Svizzera. I bianconeri guidati da Mattia Croci-Torti, dal canto loro, se la vedranno contro l’Hapoel Beer-Sheva, squadra israeliana già affrontata nel passato, oppure la Dinamo Minsk, compagine bielorussa dal pedigree assai più nobile.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved