nonostante-la-stanchezza-il-chiasso-torna-alla-vittoria
Ti-Press/Piccoli
Pedro Texeira, l’autore del primo gol rossoblù
10.04.2022 - 18:26
Aggiornamento: 18:43

Nonostante la stanchezza il Chiasso torna alla vittoria

Alla loro terza partita in una settimana i rossoblù danno fondo alle energie rimaste e battono lo Young Fellows di Zurigo grazie a un rigore di Maccoppi

di Emiliano Rossi

Un Chiasso stanco e incerottato, come lo definisce nel finale di partita il suo allenatore, dà fondo alle ultime energie, giocando la nona partita da inizio 2022, la terza in una settimana, e torna alla vittoria, allungando la sua impressionante striscia positiva di risultati utili consecutivi.

In un pomeriggio caratterizzato da ritmi non altissimi, complici anche appunto le tante partite ravvicinate, la stanchezza e il primo caldo, i rossoblù dimostrano che la loro crescita è continua, andando a prendersi la vittoria dopo aver concesso per un errore il pareggio allo Young Fellows Juventus. Ancora una volta, una prova di carattere, con la difficoltà di non aver mister Vitali in panchina, squalificato per quattro giornate dopo l’espulsione di domenica scorsa (ne deve scontare ancora due) e dunque di non avere le indicazioni del proprio condottiero. «Devo dire che è davvero tosta essere lontani dal campo, è la prima volta anche per me», commenta proprio Vitali, che sente il bisogno di essere vicino ai suoi ragazzi. «Si cerca di preparare ogni dettaglio prima, adesso credo che stiamo trovando la combinazione giusta anche coi ragazzi. Sono eccezionali ed è piacevole partecipare tutti insieme alla causa, che per qualcuno è morta ma non lo è certo per noi, perché il campionato va onorato fino alla fine».

A partire meglio sono stati i padroni di casa, seppur senza tenere, come detto in precedenza, ritmi altissimi. Teixeira ha trovato la rete del vantaggio al quarto d’ora grazie a un tiro cross che si è infilato direttamente in porta: un po’ di fortuna e audacia premiata per il Chiasso, che per come aveva cominciato ha meritato il gol. Lo YF ha faticato per contro a rendersi pericoloso, giocando una partita sostanzialmente attendista. Ma pochi minuti dopo il vantaggio dopo un passaggio corto di Mitrovic, Soerensen ha perso ingenuamente palla al limite dell’area, consentendo a Eyamba di siglare un pari che ha visibilmente complicato il match rossobblu. Nonostante la voglia di tornare avanti, si è dovuto attendere l’81’, quando capitan Maccoppi ha trasformato un rigore concesso per fallo di mano.

«Eravamo davvero molto stanchi, avevamo fuori Mazzoletti, Pavlovic, Said, anche Biancon che non abbiamo ancora potuto vedere, si è fatto male anche Peres», riassume il tecnico, che sottolinea come dare continuità in un torneo come la Prima Lega Promotion, peraltro con tante partite ravvicinate, non è facile. «Molti avversari hanno perso punti, noi no. Vorremmo poter essere vivi e brillanti anche nell’ultima parte di torneo». Ora due giorni di riposo e si riparte.

Chiasso - Young Fellows Juventus (1-1) 2-1
Reti: 14’ Teixeira 1-0. 20’ Embaya 1-1. 81’ Maccoppi 2-1.
Chiasso: Mitrovic; Ambassa, Soerensen, Peres (54’ Lujic); Stefanovic, Alshick (76’ Kaboy), Maccoppi, Teixeira; Nivokazi, Laghi (54’ Manicone), Maurin.
Note: arbitro Jonathan Jaussi, 200 spettatori. Ammonito al 93’ Nivokazi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fc chiasso promotion league
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved