nel-finale-said-strappa-un-pareggio-piu-che-meritato
CALCIO
27.03.2022 - 15:47

Nel finale Said strappa un pareggio più che meritato

Il Chiasso torna da Zurigo con un punto, in una partita caratterizzata dall’espulsione di Nivokazi dopo 10’ della ripresa

di Emiliano Rossi

Una prova di carattere, con un pareggio in rimonta arrivato negli ultimi istanti che, per quanto visto in campo, è corretto perché la vittoria avrebbe premiato oltre i suoi meriti lo Zurigo II. Il Chiasso porta a casa un punto dalla trasferta zurighese. «Sono proprio contento, di tutto il gruppo e di chi è subentrato», commenta infatti a fine partita il tecnico Vitali. Un altro segnale importante scaturito dal pari è infatti legato alla prova di chi è entrato, da Laghi a Stefanovic: i rossoblù, al momento, difficilmente possono prescindere da alcuni singoli, vedi Said che per l’ennesima volta è andato in gol, dimostrando di star vivendo un periodo d’oro, ma anche chi non parte titolare è in grado di dare una mano ed è fondamentale.

Si è giocato un primo tempo in equilibrio, col Chiasso che ha colpito un palo dopo una decina di minuti con Manicone e lo Zurigo II che ha risposto con Montolio, il quale ha sprecato una buonissima chance da pochi metri. Nella ripresa il protagonista è stato, anche se non in positivo, Nivokazi. Prima ha avuto una grande chance dopo calcio d’angolo, non riuscendo a trovare la via del gol, poi è stato costretto, ed era il 55’, a lasciare il campo per una espulsione più che dubbia, il secondo giallo in pochi minuti. «Peccato per una decisione che ci ha condizionato e ha cambiato la partita», si lascia andare a un po’ di amarezza il tecnico. Da quel momento, pur senza disunirsi, i suoi infatti si sono abbassati, troppo a detta di Vitali, e lo Zurigo II ha provato a prendere in mano le redini del gioco, trovando la rete del vantaggio poco prima del 70’ con Kissling, bravo a battere di testa Mitrovic. Il Chiasso ha sbandato un momento, rischiando anche di incassare la seconda rete, ma, complici i cambi dell’allenatore, ha ricominciato poi a provarci, gettando il cuore oltre l’ostacolo. E il pari è arrivato con Said nel finale. «Ci sono le partite che nascono bene e in cui tutto va come deve e quelle dove nella difficoltà è necessario avere una reazione», spiega Vitali. E la differenza, ovviamente, la fanno squadre che sanno ritrovarsi anche quando si mette male.

Settimana prossima si affronta il Breitenrain, che alla ventitreesima giornata è caduto per la prima volta. Al Riva IV arriverà una capolista ferita, vogliosa di ripartire subito e di rispondere a Bellinzona e Stade Nyonnais: un altro passo falso potrebbe riaprire il torneo. Una responsabilità per il Chiasso! «Come sempre quando si affronta la prima della classe vogliamo mettere in campo una grande prestazione. Ricordando la partita dell’andata…».

Zurigo II-Chiasso (0-0) 1-1

Reti: 68’ Kissling 1-0. 86’ Said 1-1.

Chiasso: Mitrovic; De Queiroz, Sörensen (80’De Jesus), Peres; Ambassa (Stefanovic), Kaboyi (60’Pavlovic), Maccoppi (C), Teixeira (80’Lujic); Said; Nivokazi, Manicone (60’Laghi)

Arbitro: Thies

Note: 100 spettatori. Ammoniti: 40’ Pereira. 29’ Erdin. 30’ De Quieroz. 56’ Buschman-Dormond. Al 55’ espulso Nivokazi per somma di ammonizioni (52’ e 55’)

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fc chiasso promotion league zurigo

CALCIO: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved