euro-u21-un-protocollo-per-le-commozioni-cerebrali
CALCIO
23.02.2021 - 17:210
Aggiornamento : 18:02

Euro U21, un protocollo per le commozioni cerebrali

Le squadre potranno procedere a un sesto cambio nel caso di scontro sospetto. Primi test in Ungheria e Slovenia dal 24 al 31 marzo

Il comitato esecutivo dell'Uefa ha deciso di introdurre, in occasione della fase finale dell'Euro U21 (alla quale parteciperà la Svizzera di Mauro Lustrinelli), un protocollo per le commozioni cerebrali. La nuova regola permetterà di rimpiazzare un giocatore per squadra in caso di scontro sospetto, senza che ciò abbia influenza sulla regola dei cinque cambi massimi consentivi. L'International Board aveva autorizzato a dicembre la confederazione europea a testare il protocollo a partire da gennaio. L'Europeo U21 si disputerà in Ungheria e Slovenia dal 24 al 31 marzo per ciò che attiene alla fase a gironi, mentre le partite a eliminazione diretta andranno in scena dal 31 maggio al 6 giugno.

Il comitato esecutivo ha pure deciso di annullare l'Europeo, sia maschile, sia femminile, per la categoria U19, “a causa della pandemia e dei suoi effetti sull'organizzazione delle competizioni”. Per quanto riguarda la fase finale della Champions League di futsal (28 aprile - 3 maggio), la confederazione l'ha spostata da Minsk a Zagabria, a causa delle restrizioni di viaggio verso la Bielorussia.

CALCIO: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved