Cagliari
Sampdoria
12:30
 
Cagliari
Sampdoria
12:30
 
il-lugano-piega-la-capolista-e-vola-al-secondo-posto
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Sci
2 ore

Il sorriso resiliente di Mélanie Meillard

Tre gravi infortuni e quasi 4 anni passati a ricostruirsi come atleta non hanno scalfito la passione e l’ambizione della 23enne di Hérémence.
Calcio
13 ore

Marchesano inventa per Ceesay e lo Zurigo affonda il Lugano

Al Letzigrund nel match d’alta classifica un Lugano privo di Bottani non riesce a tirare in porta una sola volta e viene punito dal suo ex attaccante
Hockey
13 ore

Lugano, ‘con Hudacek più respiro a McSorley’

Domenichelli fa il punto alla situazione degli stranieri: ‘L’eventuale ingaggio di un altro giocatore non sarà per prima di metà novembre’
Hockey
13 ore

Non basta il doppio vantaggio: Ambrì battuto a Berna

I biancoblù disputano un ottimo primo tempo e una buna prestazione, ma pagano le numerose occasioni mancate e le fatiche del derby
Hockey
14 ore

Il Davos non fa sconti a un Lugano incerottato

Niente da fare alla Cornèr Arena, superati dalla compagine di Wohlwend grazie alla doppietta di Ambühl
Hockey
21 ore

Libor Hudacek approda al Lugano

Hnat Domenichelli: ‘Libor è un attaccante di talento che può giocare sia al centro sia all’ala destra’. Lo slovacco resterà fino al termine della stagione
VELA
1 gior

Un martedì a Tenero, dove la vela è donna

Al Centro sportivo nazionale una serata dedicata alle regate al femminile, aperta a chi è in attività o a chi vuol avvicinarsi a quell’affascinante realtà
DOPOPARTITA
1 gior

Il sollievo di Cereda. ‘Ho detto ai ragazzi di non panicare’

Nel terzo derby l‘Ambrì ritrova il successo. ‘Lo dovevamo ai nostri tifosi’. Mentre il Lugano vuol correggere il tiro. ’Dischi profondi e più precisi’
Gallery
Hockey
1 gior

È il guizzo di capitan Fora a risolvere il derby

La terza stagionale tra Ambrì Piotta e Lugano si decide in un finale che dà le maggiori emozioni
Hockey
1 gior

Decide l’insistenza di Fora: il terzo derby è dell’Ambrì

Il derby numero 242 della storia viene deciso a meno di due minuti dalla sirena: Lugano costretto alla resa dal tocco sotto porta del capitano biancoblù
Calcio
24.10.2020 - 20:510
Aggiornamento : 22:10

Il Lugano piega la capolista e vola al secondo posto

Grazie a un gran primo tempo a una ripresa in trincea i bianconeri superano 1-0 (in gol Lavanchy) il San Gallo firmando il 14esimo risultato utile consecutivo

Il Lugano è (temporaneamente, in attesa delle partite di Young Boys e Losanna) secondo nella classifica di Super League, a un solo punto da quel San Gallo che come i bianconeri era ancora imbattuto in questa stagione ma che a Cornaredo si è dovuto inchinare 1-0. La rete decisiva l'ha trovata Numa Lavanchy in un gran primo tempo dei ticinesi, che nella ripresa hanno poi stretto i denti centrando il 14esimo risultato utile consecutivo (13 in campionato).

Maurizio Jacobacci ha scelto per certi versi di prendersi qualche rischio schierando per la prima volta quest'anno il portiere Noam Baumann – al rientro dopo l'infortunio a una spalla e che il tecnico bernese non ha mai nascosto di considerare il numero uno delle sue gerarchie – al posto di un Sebastian Osigwe tra i grandi protagonisti del buon inizio di stagione dei bianconeri (2 vittorie e 3 pareggi in 5 partite, Coppa compresa). Per il resto il tecnico bernese ha confermato la formazione iniziale schierata a Vaduz (1-1), con Odgaard quale partner di Gerndt in attacco e Bottani dunque ancora costretto ad accomodarsi in panchina.

Primo tempo: l'aggressività dei bianconeri paga

Nemmeno un minuto e Jacobacci deve aver sudato freddo quando ha visto Baumann intervenire in maniera piuttosto insicura su un traversone dalla destra, prima di venir però rinfrancato qualche minuto dopo dalla buona parata del suo numero uno sulla botta dalla distanza di Duah. Già al 5' anche il Lugano – che grazie a una grande aggressività ha recuperato molti palloni – ha avuto la sua prima occasione, con Gerndt lanciato a rete da Odgaard ma che non è riuscito a evitare Zigi in uscita sulla trequarti. Il portiere ganese nulla ha però potuto al 16', quando Lavanchy dimenticato sul secondo palo dalla difesa ha raccolto la palla al bacio di Sabbatini (favorito da una bella incursione di Guerrero) insaccando di testa. Bella incornata anche quella di Görtler al 27', che non si è però rivelata vincente per lo spettacolare volo di Baumann, mentre al 44' è stato Zigi a esaltarsi sul bel sinistro di Guerrero.

Secondo tempo: dominio sangallese, cuore ticinese

Nella ripresa la squadra di Peter Zeidler ha decisamente preso in mano le redini del match e i padroni di casa hanno arretrato il baricentro, subendo la pressione degli ospiti senza tuttavia concedere grosse occasioni. Attorno all'ora di gioco Jacobacci ha provato a interrompere l'egemonia biancoverde inserendo Guidotti (per Lovric) e Bottani (al posto di un Odgaard generoso ma poco incisivo) e in parte la mossa ha funzionato, con Quintillà e compagni costretti a tenere un occhio in più aperto sul rapidissimo numero dieci. Il resto lo hanno fatto il grande cuore dei bianconeri e anche un pizzico di fortuna, con la conclusione dal limite di Youan deviata che all'82' è finita sul palo a Baumann battuto e un ultimo assalto ospite che ha visto l'estremo difensore di casa e Lavanchy salvare sulla linea.

Il tabellino della partita

Lugano - San Gallo (1-0) 1-0

Rete: 16' Lavanchy 1-0

Lugano: Baumann; Kecskes, Maric, Daprelà; Lavanchy, Lovric (65' Guidotti), Custodio (88' Covilo), Sabbatini, Guerrero (88' Facchinetti); Gerndt (83' Lungoyi), Odgaard (65' Bottani)

San Gallo: Zigi; Kräuchi (46' Rüfli), Stergiu, Fazliji, Muheim; Görtler, Quintillà, Ruiz (68' Youan); Stillhart (68' Ribeiro); Guillemenot (46' Babic), Duah (88' Staubli)

Arbitro: Schnyder

Note: 1'380 spettatori. Lugano senza Selasi (infortunato); San Gallo privo di Alves, Gonzalez e Lüchinger (infortunati). Ammoniti: 27' Kräuchi. 34' Guillemenot. 36' Guerrero. 53' Gerndt. 60' Lavanchy. 74' Guidotti. 75' Quintillà. 88' Ribeiro

CALCIO: Risultati e classifiche

Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved