laRegione
leo-messi-conquista-il-sesto-pallone-d-oro
CALCIO
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
5 ore

Il successo contro il Borussia tiene in vita l'Inter

Champions, i nerazzurri approfittano della grande serata di Lukaku e di giocheranno tutto tra una settimna con lo Shakthar. Agli ottavi Liverpool e Porto
CALCIO FEMMINILE
6 ore

Svizzera battuta, per l'Euro 2022 servono i playoff

Il Belgio si è imposto 4-0, aggiudicandosi la vittoria di gruppo. Le elvetiche quasi certe di non accedere nemmeno tra le tre migliori seconde
Formula 1
7 ore

Grosjean: ‘Ho visto la morte in faccia’

Il pilota ginevrino con licenza francese parla dopo il terribile incidente di domenica nel Gp del Bahrain: ‘È come essere nato una seconda volta’
DRESSAGE
9 ore

Per Philine Brunner il Mondiale è sfumato sul più bello

‘Non capita spesso in carriera di qualificarsi per simili eventi. La delusione è grandissima’, ma il Covid-19 ha avuto la meglio
HOCKEY
10 ore

Tocca agli Zsc Lions fermarsi per il Covid-19

La squadra zurighese dovrà rimanere in quarantena fino al 9 dicembre. ‘Saltano’ le due sfide in programma con il Langnau
Gallery
Sci
12 ore

TiSki, asticella da mantenere in alto

Successore di Enzo Filippini, Marco Gut traccia le linee guida della federazione di sci della Svizzera italiana: volti nuovi e continuità
Basket
13 ore

La Svizzera e un exploit figlio più del gruppo che del talento

Il successo di Mladjan e compagni sulla Serbia si somma ad altri grandi momenti per i colori rossocrociati, che rimangono tuttavia troppo isolati
Sci di fondo
13 ore

Paura del Covid, le star norvegesi snobbano la Cdm

La federazione scandinava ha comunicato che i suoi atleti salteranno le prove di Davos e Dresda per proteggerli e preservarli in vista dei Mondiali
Altri sport
14 ore

Thomas Bach senza concorrenti: il Cio non cambierà la testa

Il tedesco è l'unico candidato alla presidenza del Comitato olimpico internazionale. Succederà a se stesso, nonostante le molte critiche di autoritarismo.
Formula 1
14 ore

Lewis Hamilton positivo al Covid, stagione finita?

Il fresco campione del mondo (per la settima volta) sta bene ma è in isolamento: non prenderà parte questo weekend al Gp di Sakhir ed è in dubbio per Abu Dhabi
Calcio
15 ore

La neve sposta di un giorno Winterthur-Chiasso

Le nevicate a Nord delle Alpi hanno costretto a rinviare a domani (ore 19) il match di Challenge League inizialmente previsto questa sera alla Schützenwiese
Sci
16 ore

Mikaela Shiffrin a St. Moritz non ci sarà

La 25enne statunitense ha deciso di concentrarsi sulle discipline tecniche e non si presenterà al via dei due super-G in programma nel weekend in Engadina
Hockey
17 ore

Sorpresa a Berna: coach Don Nachbaur lascia il club di hockey

Stando al comunicato della società, l'austro-canadese di 61 anni se ne va per motivi personali. Al suo posto per ora Mario Kogler, allenatore degli M20 Elite.
Hockey
17 ore

Terza quarantena per i Ticino Rockets

La formazione di Swiss League fermata preventivamente dal medico cantonale dopo la positività al coronavirus di un giocatore. Si aspettano i risultati dei test
Calcio
02.12.2019 - 21:500
Aggiornamento : 22:24

Leo Messi conquista il sesto Pallone d'Oro

A Parigi ha preceduto Van Dijk e Ronaldo. De Ligt eletto miglior giovane. Alisson trionfa tra i portieri, mentre la migliore giocatrice è Megan Rapinoe

Leo Messi ha vinto il suo sesto Pallone d'Oro. L'argentino (32 anni) del Barcellona è stato premiato ieri sera a Parigi. Ha preceduto il difensore del Liverpool Virgil van Dijk (28) e il portoghese Cristiano Ronaldo, rimasto fermo a quota cinque. Ronaldo, per altro, non si è presentato a Parigi per la cerimonia di premiazione, preferendo rimanere in Italia dove era stato invitato a ritirare il premio quale migliore giocatore della scorsa stagione di Serie A. La Pulce succede al croato Luka Modric, insignito lo scorso anno. In un anno privo di Mondiali o Europei, a fare la differenza sono stati i campionati nazionali e la Champions League. E, a quanto sembra, ha avuto maggior peso il titolo spagnolo conquistato dal Barcellona rispetto a quello europeo portato a casa dal Liverpool, oltretutto dopo aver eliminato proprio il Barça con un clamoroso 4-0 ad Anfield. È altresì vero che l'argentino ha realizzato 36 reti in stagione, sinonimo di sesta Scarpa d'Oro della carriera.

De Ligt miglior giovane, in campo femminile la regina è Rapinoe

Durante la serata del 64° Pallone d'Oro, manifestazione da sempre organizzata dalla rivista francese France Football, sono stati consegnati altri premi, cosiddetti minori. Il trofeo Kopa, che premia il miglior U21, è andato allo juventino Matthijs de Ligt. Il 20.enne centrale esploso la scorsa stagione durante la cavalcata dell'Ajax in Champions League, ha preceduto l'inglese Jadon Sancho (Borussia Dortmund) e il portoghese Joao Felix (Atletico Madrid, ex Benfica). 

È volato in Brasile, invece, il trofeo Yashin, quello che premia il miglior portiere. Se lo è portato a casa, per la prima volta, l'estremo difensore del Liverpool, Alisson Becker, vincitore della Champions League con i Reds e della Copa America con il Brasile.

Il premio a favore della migliore giocatrice è andato alla statunitense Megan Rapinoe che con la Nazionale a stelle e strisce ha vinto quest'anno la Coppa del mondo. Ha preceduto la britannica Lucy Bronze e la connazionale Alex Morgan. Megan Rapinoe è diventata in questi ultimi anni un punto di riferimento anche fuori dal mondo dello sport, vuoi per il sostegno alla lotta per i diritti del movimento LGBT, vuoi per l'appoggio alla protesta del giocatore di football Colin Kaepernick contro la violenza della polizia sulle persone di colore. Prese di posizione che l'hanno fatta diventare un'icona dell'opposizione al presidente statunitense Donald Trump.

Da Sir Stanley Matthews  a Luka Modric

La storia del Pallone d'oro era iniziata nel 1956 con la prima assegnazione al centrocampista del Balckpool, Stanley Matthews (poi diventato Sir). Fino al 1995 il premio era riservato al miglior giocatore europeo (naturalizzati compresi, come Alfredo di Stefano che lo vinse a due riprese o Omar Sivori, una). Dal 1995 in poi si decise di aprire il riconoscimento e il primo non europeo ad imporsi fu il liberiano del Milan George Weah (per il momento unico africano ad aver alzato il trofeo). Nell'albo d'oro non figurano alcuni tra i migliori calciatori della storia, come Diego Maradona, Zico o Pelé proprio perché ai loro tempi il premio era riservato agli europei. Non mancano, comunque, i nomi di spicco e se dal 2008 la decisione è sempre caduta su Leo Messi o Cristiano Ronaldo (con l'eccezione di Luka Modric un anno fa), negli anni Sessanta-Settanta erano stati premiati Eusebio, Bobby Charlton, George Best, tre volte Michel Platini, Johann Crujiff e Marco van Basten, due volte Franz Beckenbauer, Alfredo di Stefano, Kevin Keegan, Karl-Heinz Rummenigge e Ronaldo il Fenomeno, il quale nel 1997 fu, a soli 21 anni, il più giovane vincitore.

La classifica

1. Leo Messi (Argentina/Barcellona)
2. Virgil van Dijk (Olanda/Liverpool)
3. Cristiano Ronaldo (Portogallo/Juventus)
4. Sadio Mané (Senegal/Liverpool)
5. Mohamed Salah (Egitto/Liverpool)
6. Kylian Mbappé (Francia/Paris St. Gérmain)
7. Alisson (Brasile/Liverpool)
8. Robert Lewandowski (Polonia/Bayern Monaco)
9. Bernardo Silva (Portogallo/Manchester City)
10. Riyad Mahrez (Algeria/Manchester City)
11. Frenkie de Jongh (Olanda/Ajax, Barcellona)
12. Raheem Sterling (Inghilterra/ Manchester City)
13. Eden Hazard (Belgio/Chelsea, Real Madrid)
14. Kevin de Bruyne (Belgio/Manchester City)
15. Matthijs de Ligt (Olanda/Ajax, Juventus)
16. Sergio Agüero (Argentina/Manchester City)
17. Roberto Firmino (Brasile/Liverpool)
18. Antoine Griezmann (Francia/Atletico Madrid, Barcellona)
19. Trent Alexander-Arnold (Inghilterra/Liverpool)
20. Pierre-Emerick Aubameyang (Gabon/Arsenal) e Dusan Tadic (Serbia/Ajax)
22. Son Heung-min (Corea del Sud/Tottenham)
23. Hugo Lloris (Francia/Tottenham)
24. Kalidou Koulibaly (Senegal/Napoli) e Marc-André ter Stegen (Germania/Barcellona)
26. Karim Benzema (Francia/Real Madrid) e Georginio Wijnaldum (Olanda/Liverpool)
28. Joao Felix (Portogallo (Benfica Lisbona, Atletico Madrid), Marquinhos (Brasile/Paris St. Gérmain) e Donny van de Beek (Olanda/Ajax)

CALCIO: Risultati e classifiche

Guarda le 2 immagini
© Regiopress, All rights reserved