atletica
25.08.2022 - 22:16

A Duplantis l’antipasto losannese

A Ouchy lo svedese vince il salto con l’asta con un balzo di 6,10 m, record del meeting di Athletissima

a-duplantis-l-antipasto-losannese
Come sempre più in alto di tutti

Come preludio alla 47ª edizione di Athletissima, i saltatori con l’asta si sono dati appuntamento a Ouchy per una gara insolita. Armand "Mondo" Duplantis non ha dovuto forzare per vincere con un salto di 6,10 m.

Il re della disciplina ha avuto una serata tranquilla sulle rive del lago Lemano Senza rivali, l’atleta nato in Louisiana domina il suo sport come nessun altro oggi. Si ha persino l’impressione che possa saltare solo l’ultima misura, dato che ha così tanto margine.

Sotto gli occhi di Sergey Bubka, Duplantis ha fatto ciò che ci si aspettava da lui e ciò che gli è riuscito meglio negli ultimi quattro anni: vincere. Il detentore del record mondiale è stato l’unico a superare i 5,90 m. Ha poi affrontato la mitica barra dei 6 metri, che è riuscito a superare al terzo tentativo, per la cinquantaduesima volta in carriera, numeri pazzeschi.

Poi, invece di chiedere una barra a 6,22 m per cercare di migliorare il suo record mondiale, "Mondo" ha provato una barra a 6,10 m. Con l’aiuto del padre Greg Duplantis e della compagna Desiré Inglander, il miglior saltatore con l’asta della storia ha trovato le risorse per superare la misura e migliorare di 3 centimetri il record del meeting.

Il podio è stato completato dall’americano Chris Nielsen e dal filippino Ernest Obiena, entrambi bloccati a 5,80 m.

L’elvetico Dominik Alberto ha superato l’asticella a 5,40 m solo al terzo tentativo. Il pluricampione svizzero ha poi logicamente fallito a 5,60 m.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved