Portogallo
6
Svizzera
1
fine
(2-0)
GCK Lions
4
Langenthal
3
rigori
(0-1 : 2-2 : 1-0 : 0-0 : 1-0)
Winterthur
1
La Chaux de Fonds
7
3. tempo
(1-4 : 0-2 : 0-1)
Ticino Rockets
3
Visp
9
3. tempo
(1-3 : 0-3 : 2-3)
ORIENTAMENTO
04.08.2022 - 17:07
Aggiornamento: 18:12

Avvio deludente agli Europei in Estonia per i rossocrociati

A Rakvere, giovedì senza gloria per la delegazione elvetica, in una giornata con parecchie sorprese e alcune defezioni obbligate

di Lidia Nembrini
avvio-deludente-agli-europei-in-estonia-per-i-rossocrociati
Conradin Meili
Partenza sottotono per la delegazione elvetica

Iniziati ufficialmente mercoledì con la qualificazione per la prova di distanza media nel bosco (che assieme alla gara long e alla staffetta completa il programma di un campionato esclusivamente boschivo), gli Europei di Rakvere, in Estonia, non regalano alcuna soddisfazione ai rossocrociati nella prima giornata di gare. Nelle intricate foreste estoni, gli elvetici hanno conosciuto un debutto difficile, per l’indisposizione di Daniel Hubmann e della ticinese Elena Roos, che non hanno disputato la finale della long, dopo essersi entrambi qualificati per la gara della distanza media.

Oltre alla loro assenza, anche quella di Matthias Kyburz ha indebolito la squadra svizzera, che poteva così contare solo su Simona Aebersold per puntare alle medaglie. Invece, la Aebersold si è ritrovata costretta a cercare un punto di controllo posizionato nel verde fitto per oltre 7 minuti, ed è finita lontano dalle migliori, in quattordicesima posizione.
La corsa femminile è stata dominata dall’esperta finlandese Venla Harju, laureatasi campionessa europea a spese della fuoriclasse svedese Tove Alexandersson, che ha agguantato la medaglia d’argento nel finale della corsa, dopo diversi errori gravosi nella prima parte del tracciato. Il bronzo è andato a un’altra finlandese, Marika Teini. Miglior rossocrociata, la debuttante Paula Gross, settima, mentre Sabine Hauswirth ha concluso al nono rango.

La corsa maschile, altrettanto difficile, ha visto il successo dello svedese Martin Regborn davanti al norvegese Eskil Kinneberg e al finlandese Elias Kuukka. Miglior svizzero è risultato Jonas Egger, quattordicesimo. Discreta la prestazione del ticinese in maglia azzurra Sebastian Inderst, che ha chiuso al 55esimo rango.

Domani è in programma la gara della distanza media, per la quale ci sono belle speranze. Le gare si possono seguire live al sito eoc2022.ee.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved