tom-pidcock-lancia-la-sfida-all-amstel-gold-race
CICLISMO
08.04.2022 - 16:20
Aggiornamento: 16:43

Tom Pidcock lancia la sfida all’Amstel Gold Race

Secondo un anno fa dietro Van Aert (assente per Covid), il britannico è il principale favorito della prova olandese. Tra gli svizzeri occhio a Hirschi.

A sette giorni da uno splendido Giro delle Fiandre, domenica si correrà l’Amstel Gold Race. Tranquilli, nessuno ha perso per strada la Parigi-Roubaix, ma siccome si sarebbe svolta in concomitanza con il primo turno delle presidenziali francesi, si è deciso di posticiparla di sette giorni, invertendo l’ordine con la classica olandese. Lungo le strade del Limburgo, tra Maastricht e Valkenburg, il plotone pedalerà per 254,1 km. In totale, le côte da affrontare saranno 33, la più famosa delle quali, il Cauberg (800 metri, al 6,5% con punte al 12%, trampolino di Oscar Camenzind nella vittoria mondiale del 1998) verrà affrontato a quattro riprese, ma rispetto al passato l’ultimo passaggio è stato allontanato e avverrà a 23,9 km. Dopo la partenza da Maastricht e un primo passaggio sul traguardo, vi saranno tre diversi circuiti, l’ultimo dei quali sarà caratterizzato dalle salite del Guelhemmerberg e del Bemelerberg.

Lo scorso anno la vittoria era andata a Wout Van Aert che aveva preceduto di pochissimi centimetri Tom Pidcock. Ma il belga non sarà al via a causa del Codiv-19, per cui il britannico potrà vestire i panni del grande favorito. Attenzione anche a Matej Mohoric, a Michael Matthews, al solito Alejandro Valverde, a Quinn Simmons e a Christophe Laporte. Al via è atteso pure Peter Sagan, ma per lui questo inizio di stagione si è rivelato un disastro su tutta la linea. Non figura nella lista dei partenti, invece, Mathieu van der Poel, ma è possibile che l’Alpecin decida di portarlo comunque al via, vista la sua grande condizione fisica.

Cinque gli svizzeri iscritti sul foglio di gara. Chi dovrebbe trovarsi meglio sul percorso olandese è Marc Hirschi (Uae Emirates), mentre Stefan Küng cercherà di approfittare della buona forma (5º al Fiandre). Con il turgoviese nella Goupama ci sarà Fabian Lienhard, mentre la BikeExchange schiererà Alexandre Balmer. Infine, Reto Hollenstein difenderà i colori della Israel.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
amstel gold race ciclismo marc hirschi tom pidcock
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved