SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Qatar 2022
1 ora

Storico ma inutile successo del Camerun sul Brasile

Gli africani, nel finale di partita, trovano con Aboubakar il gol per battere la formazione delle riserve verdeoro
QATAR 2022
2 ore

Shaqiri, Embolo, Freuler, la Svizzera è agli ottavi

Superata la Serbia al termine di una partita ricca di emozioni. Rossocrociati superiori all’avversario, prestazione eccellente
Sci
2 ore

Lake Louise, Sofia Goggia e un sorriso al fotofinish

Nella prima libera femminile della stagione l’italiana batte per 4 centesimi Suter e per 6 l’austriaca Hütter. Lara è 18esima: ‘Domani ci riprovo’
QATAR 2022
4 ore

Svizzera affronta la Serbia senza Sommer ed Elvedi

I due ancora alle prese con un attacco influenzale. Saranno sostituiti da Gregor Kobel tra i pali e da Fabian Schär in difesa. Shaqiri in campo da subito
Qatar 2022
5 ore

La Corea sconfigge il Portogallo B e va agli ottavi

I sudcoreani rimontano la rete iniziale lusitana, ribaltano il risultato e, grazie al maggior numeri di gol segnati, superano l’Uruguay
QATAR 2022
5 ore

Questione di millimetri, il gol del Giappone era valido

La Fifa precisa che la rete con la quale i nipponici hanno sconfitto la Spagna era regolare, siccome la proiezione della sfera toccava la linea di fondo
Qatar 2022
5 ore

L’Uruguay batte il Ghana 2-0, ma non basta

La sconfitta del Portogallo contro la Corea permette agli asiatici di superare la Celeste a livello di gol segnati
Hockey
6 ore

Fatton senza ghiaccio per sei, otto settimane

Prestato allo Zugo a metà novembre, il ventunenne portiere del Lugano ha rimediato lo strappo dei legamenti di una caviglia
BASKET
20.10.2021 - 22:37

Il mercoledì porta bene a Sam Massagno e Lugano

La Spinelli ferma l‘Union: ’Abbiamo giocato con determinazione’. I Tigers, invece, vincono in rimonta la sfida con la bestia nera Starwings

di Dario 'Mec' Bernasconi
il-mercoledi-porta-bene-a-sam-massagno-e-lugano
Ti-Press/Crinari
La Spinelli chiude bene un match iniziato non senza qualche difficoltà

Il mercoledì regala due vittorie al Ticino, con la Spinelli che fa quasi un sol boccone del Neuchâtel, mentre i Tigers espugnano in rimonta la tana degli Starwings. Contro i neocastellani, una Sam ancora senza Dusan Mladjan e con il fratello Marko al 60% vince una partita che era comunque cominciata non senza difficoltà: complice una certa imprecisione nell’impostazione e scelte non proprio adeguate, han permesso un +7 iniziale, 1-8 al 3’. Poi, gradatamente ha ritrovato un certo ritmo e ha chiuso il primo quarto avanti di 1 (20-19) con una tripla di Kovac. Nel secondo quarto, con un 2-10 gli ospiti tornano avanti (29-26 al 6‘), ma la reazione è immediata: 9-0 in 3 minuti, vantaggio di 6 che viene portato alla pausa (38-32) con una tripla di Williams. Nel terzo quarto il vantaggio sale subito a +10 (45-35) e poi a +12 al 6’ (55-33). Il Neuchatel è alle corde e chiude con un -18 che non ammette repliche: 65-47. Il coach Trivunovic manda in campo i ’panchinari’, e la Sam fa altrettanto dopo il +26 al 5’ (79-55), e finisce in scioltezza a +18 (84-66).

«Sono contento perché abbiamo giocato con determinazione, anche se è chiaro che la panchina è un po’ corta. Però devo fare un plauso per come abbiamo affrontato la gara», sono le parole di coach di Gubitosa. Va pure detto che Martino è stato molto bravo nel dirigere la squadra, dandole maggior ordine rispetto a Taylor, e tutti ne hanno beneficiato. I migliori marcatori sono stati Kovac con 19 punti, Taylor con 18, Nikolic e James con 14 e Marko Mladjan con 6 (i rimbalzi 40-31; le palle perse 12-14; le percentuali da 2, 3 e liberi: Sam 20/42, 10/27 e 22/27, Neuchâtel: 20/42, 4/20 e 14/20).

Dal canto loro, i Tigers hanno vinto contro la bestia nera Basilea grazie a una gran rimonta. La partenza ha ricordato la gara di sabato: 13-0 dopo 5’, che faceva presagire a un altro disastro. A fine primo quarto si era sul 24-12. Nel secondo quarto c’è stato un lieve miglioramento, riportando la distanza a 9 punti: 41-32. Ma nel terzo quarto si è cominciato a vedere una partita diversa: difesa più attenta e attacco più performante: al 5’ si era sul 43-38, al 7’ sul 52-50, poi i renani si sono portati a +4 all’ultima pausa (60-56). L’ultimo quarto è invece stato tutto bianconero: un 7-25 che ha portato il Lugano sul 64-72 al 7’, per chiudere sul 67-81 con l’ultimo canestro di Bracelli. Una gara di carattere, finalmente, e di buona precisione, con quali migliori realizzatori Criswell con 26, Hunphrey con 20, Robertson con 18, Bracelli e Matasic con 6 (le percentuali: Lugano 22/44 da 2, 5/11 da 3 e 18/30 nei liberi; Basilea: 18/37, 6/19, 13/18).

Due vittorie, quelle di Sam e Tigers, che lanciano nei migliore dei modi il derby di sabato.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved