AUGER-ALIASSIME F. (CAN)
3
KRAJINOVIC F. (SRB)
0
fine
(7-6 : 7-6 : 7-5)
DJOKOVIC N. (SRB)
3
BEDENE A. (SLO)
0
fine
(6-3 : 6-3 : 6-2)
VAN DE ZANDSCHULP B. (NED)
0
NADAL R. (ESP)
3
fine
(3-6 : 2-6 : 4-6)
ZVEREV A. (GER)
NAKASHIMA B. (USA)
18:10
 
sayaluca-la-beffa-arriva-a-due-secondi-dal-termine
(Ti-Press)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Ciclismo
33 min

Lo zurighese Schmid battuto solo da Bouwman a Castelmonte

L’olandese fa sua la 19esima tappa del Giro d’Italia precedendo il corridore elvetico e altri compagni di fuga. Tutto immutato nella generale
hockey
53 min

L’Ambrì pesca il giovane Marchand dai Gck Lions

L’attaccante 20enne ha sottoscritto con i biancoblù un contratto valido per le due prossime stagioni
Hockey
1 ora

L’Hc Lugano tra la gente studiando i prossimi colpi di mercato

Il club bianconero presente a Lugano Marittima. Domenichelli: ‘Sì, l’idea è avere a disposizione un portiere straniero, ma bisogna avere pazienza’
Tennis
3 ore

Belinda Bencic cede a Leylah Fernandez e saluta Parigi

La sangallese si è inchinata in tre set alla talentuosa canadese nel terzo turno del Roland Garros
Calcio
3 ore

Domenica al Lido lo scontro al vertice tra Locarno e Ravecchia

Alle 16.30 il big-match del gruppo 2 di Terza Lega che potrebbe decidere il primo posto del girone e la conseguente promozione in Seconda Lega
Calcio
3 ore

L’Asf vuole una nuova casa e lancia uno studio di fattibilità

Il Comitato centrale ha approvato il budget e affidato l’incarico di preparare il progetto all’ingegnere Silvio Hartmann
Hockey
4 ore

La Svizzera e quelle scelte per il futuro pagate nel presente

Al Mondiale in Finlandia chiusosi in modo deludente, i vertici elvetici hanno preferito elementi come Riat ed Egli agli esperti Brunner e Diaz
Hockey
4 ore

Mondiali, nel 2026 appuntamento in Svizzera

Sfumata, causa Covid, l’edizione 2020, il nostro Paese ospiterà la rassegna iridata tra quattro anni a Zurigo e Friborgo. Nel ’24 ragazze U18 in Ticino?
Atletica
5 ore

Sabato a Lugano si cercano i più veloci del Ticino

A partire dalle 13 la finale ticinese accoglierà un centinaio di giovani che oltre al titolo cantonale cercheranno il pass per le finali nazionali
Calcio
5 ore

Dopo il derby con il Chiasso la festa granata per la promozione

Sabato al termine della sfida con i rossoblù (che inizierà alle 16), l’Acb attende dalle 18 i propri tifosi per festeggiare il ritorno in Challenge League
Hockey
20 ore

Giovedì nero in salsa rossocrociata: si torna a casa

Dopo sette vittorie, al Mondiale in Finlandia la Nazionale di Fischer incassa la sua prima sconfitta. Ma è decisiva: in semifinale vanno gli Stati Uniti
Ciclismo
23 ore

Il belga De Bondt beffa gli sprinter a Treviso

Nell’ultima tappa (la 18ª) piatta del Giro d’Italia 2022 il corridore dell’Apecin ha battuto allo sprint i tre compagni di fuga. Carapaz sempre in rosa
Inline hockey
30.06.2021 - 11:59
Aggiornamento : 15:21

Sayaluca, la beffa arriva a due secondi dal termine

La bella rimonta dei ragazzi di coach Barberis vanificata da una rete del Rothrist a un niente dal termine dei tempi regolamentari

di Simon Majek

Sono mancati la miseria di due secondi (!) per costringere il Rothrist ai supplementari dopo un’esaltante rimonta firmata dal cuore della squadra del Sayaluca. Invece, al 59’58" la pallina è andata a infilarsi imparabilmente nell’angolo alto della porta dei ticinesi sancendo una sconfitta dal sapore di scure che si abbatte inesorabile sull’entusiasmo. Ma andiamo con ordine e analizziamo la partita il cui copione sembrava scritto dalla penna psicotica di un alterato Bret Easton Ellis.

Entrati in materia con la rete di Andrea Zappa, gli ospiti si sono concessi il lusso di collezionare una poco invidiabile serie di penalità minori, che hanno pesato moltissimo sull’economia dell’incontro. Dopo il pareggio, i padroni di casa hanno fatto la differenza nel periodo centrale, nel quale si sono mostrati più lucidi e spietati in attacco. L’ultima rete del Rothrist nella seconda frazione di gioco è addirittura arrivata col Sayaluca in powerplay: 6-2 e partita chiusa? Nient’affatto. Tornati in pista trasformati, i luganesi sono tornati a crederci grazie alle reti di Fabiano Santoro e Marcel Muri. Sul 7-4 a 7' dal termine è arrivata la rete del solito Raffaele Meli, a cui ha fatto seguito la doppia stoccata vincente di Christian Didier che in soli 19" ha rimesso la partita in perfetta parità. Ma l’epilogo dell’incontro riassume bene la partita del Sayaluca, che a 30" dal termine incappa nell’ennesima penalità minore. Dopo un guizzo in boxplay di Christian Didier, il cui tiro si è infranto sul pomello del bastone del portiere del Rothrist, il bomber argoviese Martin Zietala ha lasciato partire un tiro perfetto che ha trafitto l’incolpevole Stefano Brazzola, subentrato all’ottimo Roy Bay nel terzo tempo. È l'8-7 che arriva a 2", con tanto di musi lunghissimi nelle file del Sayaluca, che avrebbe meritato almeno un punticino vista la spettacolare rimonta contro un avversario davvero temibile, che in dieci giorni è riuscito a sconfiggere dapprima il campione svizzero del Rossemaison e adesso i favoritissimi ticinesi del Sayaluca. «Perdere a 2" dalla fine fa male, ma abbiamo dimostrato a noi stessi di essere in grado di recuperare uno svantaggio di quattro gol anche su un campo ostico come quello di Rothrist», racconta un deluso, ma positivo Chrisitan Didier, protagonista della rimonta. «Dobbiamo imparare a essere più costanti sull’arco dei 60' e a non prendere più così tante penalità» è la categorica analisi di coach Gracco Barberis. Infatti, se è vero che i numeri, come diceva il compianto Battiato, non si possono amare, è altresì vero che non mentono mai. Delle 8 reti del Rothrist, ben 5 sono state realizzate con un uomo in più. «C’è da lavorare molto sul mentale».

Per i sedicesimi di Coppa Svizzera, domenica, alle 14 il Sayaluca sarà impegnato sulla pista del Bienne Seelanders, mentre alle 16 il Rothrist sarà di scena nella Flyers Arena di Capolago. L’occasione per vedere più da vicino questi sorprendenti argoviesi.

Lo scorso turno di campionato non ha sorriso neppure al Malcantone, che ha ospitato i campioni in carica del Rossemaison. Sotto 0-3 a metà gara, capitan Hurni e compagni hanno creato molto gioco e messo pressione sulla porta giurassiana. La rimonta è stata completata al 48' grazie al 4-4 siglato da Jan Von Ritter. L’episodio che ha deciso l’incontro è stata la rete del 5-4 per il Malcantone, che gli arbitri non hanno visto, a cui ha fatto seguito quella del Rossemaison quasi sulla sirena del cambio campo. Una botta al morale che, come mi spiega coach Schuler «ha fatto malissimo, poi ci siamo sbilanciati, ma il Rossemaison ha sfruttato benissimo i nostri errori». Alla fine un 4-8 per i giurassiani, risultato troppo severo per i generosi ticinesi, che si sono scontrati ancora una volta alla classe di quello che resta il miglior portiere in Europa, vale a dire Joel Vuillemier del Rossemaison.

Sabato, alle 18 il Malcantone cercherà di conquistare 3 punti sulla pista del Buix, mentre domenica sarà impegnato a Grenchen per i sedicesimi di Coppa.

Torna a giocare anche il Novaggio Twins di Mafferetti, che tra venerdì e domenica sarà impegnato in una triplice trasferta, in ordine contro Zofingen (Coppa), Gerlafingen e Rossemaison II. Primi veri test per il Novaggio in Lnb.
Programma, risultati e classifiche su www.fsih.ch.

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
inline hockey sayaluca

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved