Zugo Academy
GCK Lions
19:00
 
Zugo Academy
GCK Lions
19:00
 
il-derby-sam-tigers-da-il-via-ai-giochi-che-contano
Ti-Press
Via ai play off con il derby Sam Massagno-Lugano Tigers
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
L'ANGOLO DELLE BOCCE
1 ora

Buona la prima per Eichenberger-Gianinazzi

Grande inizio di stagione per la coppia dell’Ideal Coldrerio. A Cavergno ha battuto 12-0 Rossi - Lorenzetti (Torchio)
Gallery
Tennis
1 ora

Australian Open, Nadal-Berrettini in semifinale

Rafa ha sconfitto Shapovalov in cinque set, l’azzurro ha fatto lo stesso contro il francese Monfils. Donne, avanti Ashleigh Barty e Madison Keys
sci alpino
3 ore

Sara Hector vince il gigante a Plan de Corones

Male le elvetiche: la rossocrociata meglio piazzata è Andrea Hellenberger, 19esima
tiri liberi
4 ore

3x3 in rampa di lancio. Quali ripercussioni sulle Nazionali?

Nelle selezioni delle squadre 3x3 tanti giocatori nel giro anche della Nazionale maggiore. A quali competizioni dare la priorità?
Nuoto
4 ore

Mondiali di Fukuoka rinviati al 2023

La rassegna iridata avrebbe dovuto svolgersi lo scorso anno, ma venne posticipata per la vicinanza con i Giochi e per l’emerganza sanitaria
calcio
4 ore

Eray Cömert passa dal Basilea al Valencia

Il difensore centrale dei renani e della Nazionale rossocrociata ha firmato un contratto con gli spagnoli fino al 2026
SCI ALPINO
6 ore

Plan de Corones, prima manche: Vlhova avanti, Gisin 11esima

La slovacca ha dato 34 centesimi di distacco alla leader della classifica di specialità, la svedese Sara Hector, terza l’americana Shiffrin
HOCKEY
20 ore

Daniel Carr alle Olimpiadi con la maglia del Canada

L’attaccante del Lugano convocato da Claude Julien assieme a Desharnais (Friborgo), Winnik (Ginevra) e Noreau (Zsc Lions)
CICLISMO
1 gior

Incidente a Egan Bernal durante un allenamento in Colombia

Il vincitore del TdF 2019 è stato trasportato all’ospedale. La prima diagnosi parla di frattura del femore e della rotula. Intervento chirurgico a ore
Basket
11.05.2021 - 12:420
Aggiornamento : 15:07

Il derby Sam-Tigers dà il via ai giochi che contano

Iniziano domani i play off, con tre squadre favorite nella corsa al titolo: Ginevra, Massagno e Olympic. Ma attenzione alle sorprese.

a cura de laRegione

Iniziano domani sera i play off di serie A e c’è un derby tutto da vedere. Si sa che i play off azzerano quanto fatto in stagione, per ciò che riguarda le possibilità di arrivare al titolo. Lo fanno fino a un certo punto, ovviamente; sebbene in passato qualche sorpresa non sia mancata. Pensare, però, che nel nostro basket, che viaggia a tre velocità, ci possano essere scossoni epocali, mi sembra un viaggio nell’assurdo. Il campionato se lo giocano in tre: Ginevra, Massagno e Olympic (in ordine alfabetico). Alle altre restano le briciole; con la sfida fra Neuchâtel e Monthey sì equilibrata, ma con i neocastellani favoriti, se avranno un minimo di continuità sull’arco delle due o tre sfide.

Veniamo al derby, scaturito dall’inopinata sconfitta della Spinelli a Monthey nell’ultima giornata. Vediamo quali possono essere le componenti e lo facciamo senza scomodare Gubitosa e Cabibbo che, nelle tre precedenti sfide, hanno sempre affermato i medesimi concetti. In casa massagnese Gubitosa sostiene, da sempre, che il derby è una gara speciale, nella quale i ticinesi si esaltano. Una lotta stracittadina (non me ne voglia il sindaco Bruschetti) a suo dire molto sentita, soprattutto fra dirigenti e tifosi di vecchia data. “Il Lugano è una buona squadra, indicava Gubitosa, che sa esprimere un buon gioco e inoltre Cabibbo prepara sempre qualche sorpresa: noi vogliamo mettere in campo il nostro carattere, per uscire da tre pesanti sconfitta e rilanciarci”.

In casa bianconera Cabibbo non è mai stato da meno: “la Sam è molto più forte di noi, è una squadra completa, soprattutto col rientro di Marko Mladjan, e ha un cambio efficace per ogni ruolo. Noi siamo questi: fra pandemia e infortuni siamo arrivati al sesto posto, che poteva benissimo essere il quinto con un pizzico di maturità in più. Dovremo essere bravi a contenerli e a giocarci con intelligenza ogni pallone”.

Questi leit motiv espressi nei mesi passati, ben si applicano alla situazione attuale e domani avremo in campo due squadre certamente motivate, ma con un divario tecnico evidente. Divario che, forse o almeno in parte, può essere ridotto dall’atteggiamento mentale di chi va in campo. La Spinelli ha bisogno di ritrovare il suo gioco e il carattere difensivo, con uno sviluppo dell’attacco più collettivo. La comprensione degli errori commessi nei precedenti match e l’innesto più concreto di Padgett, dovrebbero essere due fattori decisivi sull’esito del match. Massagno deve giocare di squadra per sfruttare le individualità, non il contrario; e, soprattutto, deve controllare i rimbalzi per evitare secondi tiri spesso ferali.

Il Lugano ha come arma la combattività dei giovani Kovac, Dell’Acqua, Togninalli e Mina. Se i recuperati Nikolic e Steinmann, oltre a un ritrovato Stevanovic, viaggeranno sui massimi livelli, con Jackson e Aw più incisivi in attacco si potrà stare vicini ai cugini. E a quel punto, chissà...

Vedremo dunque che tipo di derby sarà e il fatto che potranno esserci 50 tifosi, è già un qualcosa rispetto ai precedenti deserti.

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved