BENCIC B. (SUI)
1
CIRSTEA S. (ROU)
1
3 set
(2-6 : 7-6 : 0-2)
impegni-da-non-sottovalutare-per-lugano-e-massagno
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
NUOTO
51 min

Niente podio per Noè: il ticinese è quinto nei 200 delfino

In apertura al Foro Italico il ticinese chiude alle spalle di Milak, Marton, Razzetti e Carini. ‘Ho fatto la mia gara, ma stavolta ho visto la Madonna’
BASKET
1 ora

In ricordo di Angelo Ghirlanda e Franco Casalini

Franco Facchinetti lavorò con entrambi: ‘Due grandissimi maestri’
ATLETICA
3 ore

Decathlon, Ehammer sempre al comando

Agli Europei l’elvetico guida la classifica dopo 8 gare su 10
Atletica
5 ore

Ricky Petrucciani in finale sul giro di pista

A Monaco il 22enne onsernonese non stecca: il secondo tempo in semifinale (in 45"55) gli vale un posto nella corsa per le medaglie di domani
Hockey
7 ore

Mondiali Under 20, la Svizzera trova il Canada

Avversario proibitivo per i rossocrociati nei quarti di finale
Hockey
7 ore

Luca Sbisa nello staff degli Sharks

L’elvetico lascia Anaheim per raggiungere San José
Tennis
11 ore

La storia non si ripete: Teichmann saluta Cincinnati

Incapace di sfruttare un match point nel tie-break del secondo set, dopo una lunga battaglia, l’elvetica cede il passo a Petra Kvitova
STORIE MONDIALI
13 ore

La Fifa fra guerre e ricchi contratti

Le qualificazioni ai Mondiali del 1970 furono la miccia che innescò un conflitto da seimila morti fra El Salvador e Honduras
Tennis
19 ore

A Cincinnati tre ore di battaglia, poi Stan s’arrende

Nuova batutta d’arresto per il vodese, costretto a cedere strada ad Andy Murray nell’Ohio, che lo batte per la tredicesima volta in carriera
Basket
23.01.2021 - 14:40
di Dario 'Mec' Bernasconi

Impegni da non sottovalutare per Lugano e Massagno

Sabato i bianconeri ospitano all'Elvetico il Boncourt, che precedono in classifica di due punti. Trasferta a Nyon per una Sam che deve reggere mentalmente

Il weekend delle ticinesi del basket offre Lugano contro Boncourt, oggi all’Elvetico alle 17, mentre alle 17.30 Massagno scenderà in campo in trasferta a Nyon.

I Tigers affrontano i giurassiani che in classifica viaggiano due punti sotto e che hanno un maggior numero di punti segnati ma anche subiti, in un rapporto simile ai bianconeri. I ragazzi di Cabibbo hanno ora una certa entità e un gioco riconoscibile. Pur avendo uno straniero in meno, al netto del fatto che Aw è solo cestisticamente svizzero, i luganesi stanno rispondendo bene sul campo. È vero che mancano di continuità e, con i cambi assai limitati in fatto di giocatori di esperienza, a volte pagano dazio, ma stanno comunque trovando a poco risorse anche nei giovani, con Kovac, Togninalli e Mina che sono sempre più coinvolti nelle rotazioni. Dato che non ci sono ambizioni di titolo e non ci sono nemmeno retrocessioni, la stagione diventa ideale per portare a un buon livello di esperienza chi esce dal vivaio.

Si registrano inoltre la crescita di Steinmann e qualche timido miglioramento, a livello di gestione della palla, di Louissant, mentre il coach si attende una maggiore incisività da parte di Bracelli. Il duo straniero è di sicurezza, anche se da Jackson ci si aspetta un ulteriore passo avanti in fatto di realizzazioni, mentre Nikolic è spesso poco servito e deve fare un sacco di lavoro per guadagnarsi un tiro decente. Il Boncourt è una buona squadra, ma i Tigers hanno gli argomenti per imporsi.

Lo stesso atteggiamento anche contro le 'piccole'

Massagno dal canto suo affronta un Nyon che l’ha messa in difficoltà qualche settimana fa. La Spinelli viene da una immeritata sconfitta a Ginevra, non perché contro i Lions non si possa perdere, ma per come l’hanno "giustiziata" gli arbitri nel secondo tempo. Dai ragazzi di Gubitosa ci si aspetta una continuità a livello mentale, proprio perché affrontando a Nosedo lo stesso avversario con la testa altrove, la Sam si era complicata non poco la vita. Gubitosa ha rivisto i suoi perfettamente sintonizzati sul pezzo nella scorsa gara a Ginevra, ma contro certe squadre le motivazioni vengono da sole. Occorre, se si vuole restare in vetta, avere un identico atteggiamento anche contro le ultime perché i punti in palio sono gli stessi.

Sabato scorso si è rivisto in campo Slokar e anche Grüninger sta trovando qualche minuto. Il recupero di queste due importanti pedine può garantire una rotazione ancor migliore, consentendo a giocatori come Chukwu di trovare maggiori energie. Poi, nelle prossime settimane, si valuteranno le condizioni dei due giocatori per capire se si potrà andare avanti così per il resto della stagione o se si dovrà trovare un elemento, diciamo un pivot di stazza, da piazzare in mezzo all’area. Per l’oggi conta solo la sfida contro il Nyon. Quello visto una settimana fa a Lugano non è certamente irresistibile sempre che, come si diceva prima, non lo si snobbi. Anche perché va ricordato che i vodesi, ultimi, hanno ottenuto la loro unica vittoria contro il Neuchâtel e ciò dovrebbe rendere particolarmente attenti Mladjan e compagni.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
basket lugano tigers sam massagno
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved