laRegione
lugano-e-neuchatel-il-capolinea-di-coppa
Bracelli e compagni sconfitti per un solo punto (Ti-Press/D.Agosta)
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
Atletica
3 ore

Ajla Del Ponte è pronta ad aggiungere altri mattoncini

La sprinter valmaggese si sta preparando (in Sudafrica) per una nuova stagione che per lei scatterà al coperto il 29 gennaio. Con un occhio rivolto a Tokyo
Hockey
3 ore

Due settimane di stop per il biancoblù Julius Nättinen

‘Solo’ una forte distorsione alle cervicali per il finlandese dell'Ambrì Piotta. Indisponibili pure Kneubuehler e Mazzolini
Hockey
4 ore

‘Preoccupato no, ma riconosco che mi manca qualcosa’

È un casco giallo un po' sbiadito quello di Mark Arcobello, topscorer del Lugano ma a secco di reti da sedici partite
Hockey
4 ore

Mondiali, marcia indietro dell'Iihf: niente Minsk

La Federazione internazionale ritira l'assegnazione dell'organizzazione alla Bielorussia. E valuta le opzioni di Danimarca e Slovacchia
Calcio
5 ore

La Nazionale due volte a San Gallo

Svizzera-Lituania per le qualificazioni agli Europei e Svizzera Finlandia (amichevole) al Kybunpark
Tennis
6 ore

La fase finale della Coppa Davis in tre città

Oltre a Madrid, due sedi europee ospiteranno due gironi a testa e due quarti di finale. Il Resto sarà concentrato nella capitale spagnola
Ciclismo
7 ore

Hirschi spalleggerà Pogacar al Tour de France

Il bernese nella scorsa edizione ha vinto la frazione di Sarran. Lo sloveno prenderà parte anche alla Vuelta
Calcio
8 ore

Paolo Tramezzani allenatore dell'Hajduk Spalato

L'ex tecnico bianconero e del Sion ha firmato per il club croato fino al 2022
Calcio
8 ore

Alain Nef nello staff dello Zurigo

Il 38enne ex difensore centrale proprio dell'Fcz ritiratosi nel 2019 è l'assistente allenatore della Under 18 tigurina
BASKET
13.01.2021 - 22:230
Aggiornamento : 23:05

Lugano, è Neuchâtel il capolinea di Coppa

I Tigers salutano il trofeo della Lega ai quarti. I neocastellani affronteranno la Sam in semifinale, mentre l'altra sfida sarà Ginevra-Olympic.

"Andiamo a Neuchâtel per vincere”, ci diceva Cabibbo. E solo una serata stortissima al tiro, e un mare di palle perse hanno condannato i bianconeri al cospetto della quarta forza del campionato: 61-60. Con 23/67 al tiro (34%) è anche dura prendersela con un arbitraggio molto discutibile ma in perfetta linea con una partita giocata male da entrambe le squadre. I neocastellani hanno fatto un po’ meglio, 22/56, hanno perso più palloni, 22 contro 16, ma hanno preso più rimbalzi, 47-37, 13 per parte in attacco. Il Lugano ha perso anche Steinmann per falli e ha giocato praticamente in 5. È chiaro che uscire sconfitti per un solo punto in queste condizioni può essere considerato valoroso, ma è altrettanto amarissimo da digerire. I bianconeri han giocato meno peggio del Neuchâtel, ma non è bastato e i troppi banali errori da sotto (ne abbiamo contati almeno 6), sono stati pagati caro. Dei singoli i due centri a cavarsela sotto le plance, ma inusuale il 7/17 di Nikolic al tiro, e 5/12 e per Aw. Discreto Steinmann finché è stato in campo, ma pesante il suo fallo tecnico, Jackson invece poco incisivo, e latente Bracelli in attacco: troppi errori per Louissant, 5/18, con forzature e palle perse (4), di cui l’ultima decisiva.

Primo tempo dominato dai bianconeri dopo un avvio molto in equilibrio: 6-6 al 3’, 11 pari al 7’. Poi i bianconeri piazzano un 11-0 che costringe il Neuchâtel al timeout: 13-19 a un minuto dalla fine del quarto e 16-19 al 10’. Quindi i neocastellani iniziano con una tripla per portarsi sul 23-21 al 2’. Poi è praticamente solo Lugano: i padroni di casa trovano due canestri in 8 minuti mentre Nikolic e compagni scappano prima sul 23-30 (9-0 di parziale) e poi sul 26-40 (5-19), prima che un regalo degli arbitri, un fallo clamoroso su Nikolic, trovano due punti sulla sirena: 28-40.

Alcune cifre: 12/31 e 14 palle perse per il Neuchâtel; 14/30 e 8 palle perse (ma anche 8 recuperi) per il Lugano, e 23 a 15 ai rimbalzi.

Altra musica nel terzo quarto, a parti rovesciate: il Lugano subisce un 12-2 in entrata, con banali errori da sotto: 42-45 al 5’. Poi una tripla di Bracelli allarga la differenza e il Lugano tiene il vantaggio sino all’ultima pausa. Inizio di ultimo quarto da incubo: i padroni di casa tornano avanti al 3’ (53-51) e volano a +8, 59 a 51 al 5’, con i bianconeri a infilare uno zero su dieci. Dopo 5’44” Nikolic trova il primo canestro, e la serie continua con un globale 8-0 per il 59 pari, a due minuti dalla sirena. Segna Neuchâtel, Jackson fa 1/2 nei liberi, sbaglia Neuchatel a 8” dalla fine e sul rimbalzo di Nikolic, Louissant perde palla con un passaggio assurdo. Tripudio neocastellano e mestizia enorme in casa bianconera.

Questi i marcatori per il Lugano: Nikolic 16 punti (e 11 rimbalzi), Jackson 11, Steinmann 7, Aw 11 (e 12 rimbalzi), Louissant 12, Bracelli 2, Togninalli, Mina, Kovac e Gianinazzi.

 

Le semifinali, sabato 13 marzo

SAM Massagno - Union Neuchâtel e Ginevra Lions - Olympic Friborgo

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved