hirschi-e-reusser-eletti-ciclisti-svizzeri-del-2020
Ciclismo
29.12.2020 - 12:01
Aggiornamento : 16:45

Hirschi e Reusser eletti ciclisti svizzeri del 2020

Il 22enne bernese ha conquistato il bronzo ai Mondiali di Imola e una tappa al Tour de France, la 29enne si è presa l'argento nella cronometro mondiale

I bernesi Marlen Reusser e Marc Hirschi sono rispettivamente la e il ciclista svizzeri del 2020. Lo ha comunicato Swiss Cycling attraverso una clip video che ha sostituito l'abituale premiazione, cancellata a causa della difficile situazione sanitaria che ha pure portato i vertici del ciclismo elvetico ad assegnare – attraverso il voto di una giuria di giornalisti e degli appassionati di ciclismo – unicamente i premi nelle categorie principali.

In una stagione condizionata dalla pandemia i corridori rossocrociati sono comunque riusciti a togliersi alcune belle soddisfazioni, in particolare durante i Mondiali su strada di Imola, dove la delegazione confederata è salita sul podio in tre delle quattro gare élite. La 29enne Reusser si è messa al collo l'argento nella cronometro, mentre Hirschi, che avrebbe ancora potuto gareggiare nella categoria U23, ha conquistato il bronzo nella gara in linea prima di trionfare tre giorni dopo nella Freccia Vallone, classica delle Ardenne. Il 22enne del team Sunweb è inoltre stato il primo elvetico dal 2012 (Cancellara) a vincere una tappa al Tour de France, dove ha collezionato anche un secondo e un terzo posto.

Swiss Cycling ha infine assegnato anche una sorta di premio alla carriera (il Lifetime Award) al turgoviese Michael Albasini, ritiratosi al termine di questa stagione e diventato il nuovo selezionatore della nazionale rossocrociata (al posto del padre Marcello). Il 40enne ha rappresentato la Svizzera a 18 Campionati del mondo su strada e in carriera ha ottenuto 30 successi, conquistando tre tappe al Tour de Suisse e sette al Romandia.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
marc hirschi marlen reusser

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved