Germania
Italia
15:20
 
Gran Bretagna
Finlandia
15:20
 
la-sam-massagno-non-si-ferma-e-fanno-sei-su-sei
Senza perdere colpi (Ti-Press)
+1
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CICLISMO
9 min

Bernal si allena, ma il suo rientro non ancora in agenda

Il colombiano, rimasto ferito in un incidente stradale nel mese di gennaio, ha preso parte a un evento a margine del Giro d’Italia
FOOTBALL
3 ore

Terza vittoria per i Lugano Rebels, Glarona k.o.

Successo per 24-7 nel campionato di Serie C. Dopo tre trasferte consecutive, domenica i ticinesi giocheranno a Cornaredo contro i Morges Bandits
Calcio
3 ore

La Super League si allarga da 10 a 12 e aggiunge i playoff

Lo hanno deciso i 20 club della Swiss Football League durante l’Assemblea generale straordinaria di Ittigen. L’anno prossimo niente relegazione diretta.
Hockey
4 ore

Angelo, il siciliano di Helsinki

Nei pressi della Ice Hall uno dei pochi emigrati italiani gestisce un ristorante e ci racconta la sua storia
atletica
6 ore

‘Impossibile paragonarla ora all’Ajla della finale olimpica’

Dopo l’infortunio di febbraio, l’allenatore dell’atleta valmaggese, Laurent Meuwly, lancia la stagione: ‘Al top agli Europei di Monaco’
Serie A
9 ore

Tra Leao e Brozovic, due stili per uno Scudetto

Il milanista è esploso mostrando doti atletiche e tecniche da potenziale campione, il croato dell’Inter si è rivelato insostituibile. Chi la spunterà?
Calcio
16 ore

Lugano vittorioso sui campioni nella serata degli addii

Nell’ultima della stagione a Cornaredo (2-1 contro lo Zurigo) salutano il club Lovric, Lavanchy, Custodio, Baumann e Yuri. Maric si ritira ma forse resta
Calcio
19 ore

Maric dice basta, Lovric, Custodio e Lavanchy salutano Lugano

Nel pre-partita dell’ultima sfida casalinga della stagione ringraziati il difensore 38 e i partenti, tra cui il portiere Baumann e il brasiliano Yuri
TENNIS
19 ore

Il francese Moutet sulla strada di Stan Wawrinka

Il vodese affronterà il 23enne mancino al primo turno del Roland-Garros. In caso di vittoria potrebbe incontrare subito Rafael Nadal
Hockey
19 ore

La ‘maratona di Helsinki’ alla Germania

Basta un gol ai tedeschi per superare la Danimarca. Vittoria Usa alla distanza contro la Gran Bretagna
Basket
09.12.2020 - 22:29

La Sam Massagno non si ferma: e fanno sei su sei

Gli uomini di Gubitosa proseguono la loro marcia imbattuta: messo il bavaglio anche al quotato Ginevra

di Dario 'Mec' Bernasconi

La Spinelli Massagno stende anche il Ginevra. E se non è stata una vittoria più ampia i ginevrini possono ringraziare il duo Michaelidis-Novakovic, che nel secondo tempo ne han fischiate di tutti i colori, con permissività sul gioco sporco ginevrino e beccando non poco i massagnesi. Ma questa Sam ha dimostrato, ancora una volta, di saper vincere anche in situazioni difficili e riuscendo a ritrovare continuità ed efficacia nell’ultimo quarto. Infatti, quando il Ginevra, dopo il -19 a metà gara, 49-30, è arrivato a -6 al 30’, 70-64, i padroni di casa hanno rifatto superficie: inizio di ultimo quarto molto tosto, con un 8-0 nei primi quattro minuti e con i Lions a trovare il primo canestro dopo 4’10”, 78-66. Poi le triple in sequenza di Richardson e Dusan Mladjan e tre tiri liberi hanno rimesso Ginevra a -18, 87-69. Un -18 che è stata una sentenza, prima che i due grigi detti sopra inventassero falli tecnici e antisportivi, infrazioni di passi e altro, utili solo a creare tensioni. Il Ginevra ha recuperato un po’, ma la Spinelli non si è più fatta irretire chiudendo sul 95-84.

La partita si è subito accesa e, con molta disciplina in attacco e con una buona difesa, la Sam si è via via allontanata: +9 al 5’, 16-7, +12 al 7’, 27-15 e avanti di 11 alla prima pausa. Secondo quarto sulla falsariga, con il Ginevra a litigare col ferro e i massagnesi ad allungare a +17, 40-23, con un parziale di 12-4. Score che è salito a 21 a 6 secondi dalla pausa maggiore, 49-30, prima di una distrazione che ha permesso agli ospiti di chiudere sotto di 19. Il terzo quarto è iniziato con tre palle perse che hanno favorito un parziale di 2-10, rimettendo in corsa Ginevra: 54-47 al 4’. Tornata a +11, 65-54 al 7’, la tripla di Kovac, un tecnico alla panchina, esacerbata da interpretazioni assurde, e qualche forzatura, hanno portato Ginevra all’ultima pausa a 6, 70-64. Poi il finale già descritto.

Una Sam che si è dimostrata più forte dei ginevrini per tre quarti di gara e che ha tirato meglio degli ospiti: 45% al tiro globale contro il 41%: 20/41 da 2, 11/28 da 3 e 22/25 nei liberi. Il Ginevra ha fatto 21/43 da 2, 6/23 da 3 e 24/28 nei liberi. 43 i rimbalzi di Chukwu (18) e compagni, contro i 34 ospiti; 15 però le palle perse contro le 11 ginevrine. Difficile trovare uno che non abbia fatto il massimo in campo: chi in difesa ha primeggiato a favore dei compagni, chi in attacco ha beneficiato dei giusti movimenti della squadra, per cui risulta perfino difficile fare nomi. La doppia doppia di Chuwu è certamente significativa, lui a lottare in mezzo alle colonne ginevrine con schiacciate e stoppate. L’infortunio, leggero, di Marko Mladjan è stato assorbito bene dai compagni, ma pure Marko ha fatto la sua parte. Questo il tabellino: D.Mladjan 26 punti, Molteni1, Chukwu 20, Robertson 12, Nottage 18, Andjalkovic 9, M.Mladjan 9, Martino, Veri, Grüninger, Hüttenmoser e Facchinetti. In campo ospite il migliore è stato Kovac con 23 punti, seguito da Derksen 18, Sabekis 14, Nzege 9.

«Sono felice per questa vittoria che poteva essere di spessore maggiore se non ci avessero frenato (eufemismo) - commenta a fine gara coach Gubitosa -. Abbiamo giocato una grande partita difensiva, fatta eccezione nel terzo quarto, quando ci siamo troppo innervositi e abbiamo perso troppi palloni». Avete inflitto 95 punti a una squadra che aveva una medi di 64. «Siamo stati bravi a costruire il gioco, sfruttando le nostre migliori armi, sia dentro che fuori il perimetro».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
basket sam massagno

SPORT: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved