nel-world-tour-il-2020-sara-l-anno-degli-scalatori
Egan Bernal
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
atletica
29 min

‘Impossibile paragonarla ora all’Ajla della finale olimpica’

Dopo l’infortunio di febbraio, l’allenatore dell’atleta valmaggese, Laurent Meuwly, lancia la stagione: ‘Al top agli Europei di Monaco’
Serie A
4 ore

Tra Leao e Brozovic, due stili per uno Scudetto

Il milanista è esploso mostrando doti atletiche e tecniche da potenziale campione, il croato dell’Inter si è rivelato insostituibile. Chi la spunterà?
Calcio
11 ore

Lugano vittorioso sui campioni nella serata degli addii

Nell’ultima della stagione a Cornaredo (2-1 contro lo Zurigo) salutano il club Lovric, Lavanchy, Custodio, Baumann e Yuri. Maric si ritira ma forse resta
Calcio
13 ore

Maric dice basta, Lovric, Custodio e Lavanchy salutano Lugano

Nel pre-partita dell’ultima sfida casalinga della stagione ringraziati il difensore 38 e i partenti, tra cui il portiere Baumann e il brasiliano Yuri
TENNIS
13 ore

Il francese Moutet sulla strada di Stan Wawrinka

Il vodese affronterà il 23enne mancino al primo turno del Roland-Garros. In caso di vittoria potrebbe incontrare subito Rafael Nadal
Hockey
14 ore

La ‘maratona di Helsinki’ alla Germania

Basta un gol ai tedeschi per superare la Danimarca. Vittoria Usa alla distanza contro la Gran Bretagna
Hockey
15 ore

L’Ambrì lancia la campagna abbonamenti

Le tessere saranno valide per tutte le partite di campionato, post season e amichevoli. Introdotto anche il club sale
PALLANUOTO
15 ore

Gli Sharks vogliono addentare la Coppa Svizzera

Sabato nella cornice del Lido di Lugano, è in programma la finalissima tra i padroni di casa e il Kreuzlingen
CICLISMO
16 ore

La prima di Oldani da prof, Lopez sempre in rosa

Seconda vittoria azzurra consecutiva sul traguardo di Genova, dove la carovana ha attraversato il nuovo ponte San Giorgio
CALCIO
16 ore

Sei donne selezionate tra gli arbitri di Qatar 22

La più conosciuta, la francese Stéphanie Frappart, ha già diretto in Champions League maschile. Nessuno svizzero tra i 105 convocati
hockey
17 ore

Greg Ireland a ruota libera

L’Italia, il suo passato, il suo futuro e i suoi pensieri. Lunga intervista con l’ex tecnico del Lugano
BASKET
17 ore

Delusione Spinelli per una stagione senza titoli

Coach Gubitosa: ‘Abbiamo pagato cara la sconfitta nella finale di Sb Cup, ma è mancata pure la disciplina. Senza dimenticare infortuni e Covid’
CALCIO
17 ore

Meno interesse di così si muore, ben vengano i playoff

Domani l’assemblea della Swiss Football League è chiamata a esprimersi sulla riforma della Super League: 12 squadre invece di 10 e formula innovativa
Altri sport
18 ore

Nathan Oberti veloce anche senza ostacoli

Nono rango cantonale di sempre sui 100 metri per il bellinzonese; sabato a Locarno i Campionati ticinesi dei 3’000 m donne e 5’000 m uomini
gallery
hockey
18 ore

Principio d’incendio all’Helsinki Ice Hall

La partita delle 15.20 Germania - Danimarca è rinviata, la pista è stata evacuata
HOCKEY
1 gior

I polmoni di Jesse Virtanen, uomo a tutto campo

Il direttore sportivo Paolo Duca sul nuovo straniero dell’Ambrì Piotta. ‘Quest’anno in Svezia è stato lui il giocatore più utilizzato’
ciclismo
1 gior

Girmay, l’eritreo volante fermato da un tappo di champagne

Primo africano nero a vincere una tappa al Giro, aveva trionfato in marzo nella Gand-Wevelgem. Si è dovuto ritirare, ma il suo futuro resta rosa
Hockey
1 gior

Anche la Slovacchia è kappaò: la Svizzera prenota i quarti

Hischier e compagni stavolta vincono per 5-3, festeggiando il loro quarto successo in altrettante partite. La strada, adesso, è praticamente spianata
CALCIO
1 gior

‘C’è una Coppa da fotografare’: il gioioso assalto a Cornaredo

Migliaia di tifosi alla festa in onore dell’Fc Lugano, tra autografi e selfie con giocatori, staff e trofeo. Dalle 13.30 alle 17.30 un’interminabile fila
CALCIO
1 gior

Il Bellinzona può tentare l’impresa

Il Breitenrain non sarà promosso, per problemi allo stadio. Che al Comunale vanno risolti
corsa d'orientamento
1 gior

A Brè e Cademario doppietta di Cerny, vittorie di Ren e Asmus

Nello sprint hanno corso 260 atleti; nella gara lunga nei boschi si sono lanciati in 370
CICLISMO
20.01.2020 - 18:01

Nel World Tour il 2020 sarà l'anno degli scalatori

Oltre alle maggiori corse a tappe chi sa andare in saita avrà a disposizione anche Gioichi olimpici (Tokyo) e Mondiali (Martigny). Gli svizzeri al via saranno 17

Partirà questa notte (ora svizzera) con la prima frazione del Tour Down Under, la stagione 2020 del World Tour. Una stagione che promette di coccolare come non mai quei ciclisti che più di tutti infiammano i tifosi e contribuiscono a scrivere la storia di questo sport: gli scalatori. Le grandi corse a tappe sono costruite attorno alla loro abilità in salita, ma nel 2020 avranno dalla loro pure i Giochi Olimpici di Tokyo e i Mondiali di Aigle-Martigny: in Giappone il dislivello da superare sarà pari a 4'865 mentri, in Vallese si raggiungeranno i 4'384 metri. Condizioni ideali per chi sa scattare in salita, come il francese Julian Alaphilippe, uscito da un 2019 da protagonista e che in primavera si testerà sul Giro delle Fiandre («una corsa che sogno da sempre»), e il veterano del gruppo, il 40.enne Alejandro Valverde.

Il Tour de Suisse perde un giorno

Il primo appuntamento primaverile con le corse a tappe targate World Tour arriverà con il Tour de Romandie, che quest'anno non poteva esimersi dal tingersi dei colori dell'arcobaleno. Chi prenderà parte alla prova romanda avrà la possibilità di pedalare, in occasione della seconda frazione, proprio sul percorso mondiale. Per molti, una ricognizione importante in... assetto da gara. Richard Chassot spera di presentare al via il solito nutrito parterre, con Roglic che potrebbe tentare una tripletta consecutiva mai riuscita a nessuno sulle strade della Svizzera francese. Nel 2020, invece, il Tour de Suisse perderà un giorno di corsa, scendendo da nove a otto (partirà alla domenica invece del sabato) e non farà tappa in Ticino.

Ineos contro Jumbo alla Grande Boucle

L'appuntamento principe sarà, ancora una volta, rappresentato dal Tour de France. Una Grande Boucle che potrebbe presentare un testa a testa del tutto inedito tra Ineos e Jumbo-Visma. Da una parte la compagine inglese ha già annunciato la presenza al via da Nizza di Egan Bernal (ultima maglia gialla) e Geraint Thomas (vincitore nel 2018), con la possibilità che si aggiunga strada facendo anche il nome di Chris Froome (quattro volte vincitore), attualmente alle prese con il completo recupero dopo la caduta dello scorso mese di giugno; dall'altra la formazione olandese risponde con Primoz Roglic (ultimo vincitore della Vuelta), Steven Kruijswijk (3° al TdF 2019) e Tom Dumoulin, l'ingaggio dell'ultima ora.

Van der Poel punta ai Giochi ma nella Mtb

La Ineos ha talmente tante frecce al suo arco da aver riservato il nuovo arrivato Richard Carapaz alla difesa della maglia rosa conquistata lo scorso anno (con la Movistar). Nel 2020 il Giro d'Italia dovrebbe essere nobilitato dalla presenza di Peter Sagan e Vincenzo Nibali (con la nuova maglia della Trek), ma anche di Remco Evenepoel, il nuovo fenomeno del ciclismo mondiale. Dopo essersi imposto all'attenzione generale con la vittoria a San Sebastian (a 19 anni e 190 giorni è il più giovane ad aver trionfato in una corsa del World Tour), con il titolo europeo a cronometro e l'argento mondiale, sempre contro il tempo, nel 2020 il giovane belga è atteso a una conferma e prenderà parte, appunto al Giro, alla sua prima prova di tre settimane. Ma Evenepoel non è l'unico giovane da tenere d'occhio. Mathieu van der Poel (25 anni), dopo la stagione di ciclocross intende essere protagonista nelle classiche primaverili (su tutte la Parigi-Roubaix), prima di staccare con la strada e dedicarsi alla mountain bike, disciplina nella quale intende essere l'avversario più pericoloso per Nino Schurter alle Olimpiadi di Tokyo.

Badilatti e altri 16 svizzeri nel World Tour

La stagione che verrà sarà inoltre la prima con una squadra israeliana in seno al World Tour. La Israel Start-up Nation, che ha ripreso i diritti della Katusha, sarà al via di tutte le corse principali, compreso il Tour de France. E avrà tre corridori svizzeri: il poschiavino Matteo Badilatti, Reto Hollenstein e Patrick Schewlling.

E a proposito di svizzeri, il World Tour 2020 ne vedrà al via 17, compreso Enrico Gasparotto, diventato svizzero e papabile anche per i Mondiali di Martigny. La Groupama farà ancora affidamento su Stefan Küng, Sébastien Reichenbach e Kilian Frankiny, ai quali si aggiunge il velocista Fabian Lienhard (26 anni) che va a occupare il posto lasciato libero dal ritiro di Steve Morabito. Fondate aspettative sono riposte in Marc Hirschi, campione del mondo U23 due stagioni fa e che alla Sunweb dovrebbe trovare maggiore spazio dopo la partenza di Dumoulin alla Jumbo. Infine, da segnalare che Michael Albasini metterà fine alla carriera al termine del Tour de Suisse, mentre Stefan Bissegger passerà professionista con la Education First a partire dal 1° agosto.

Il calendario World Tour
2-26 gennaio: Tour Down Under (Aus). 2 febbraio: Cadel Evans Great Ocean Race (Aus). 23-29 febbraio: Uae Tour. 29 febbraio: Omloop Het Nieuwsblad (Bel). 7 marzo: Strade Bianche (I). 8-15 marzo: Parigi-Nizza (F). 11-17 marzo: Tirreno-Adriatico (I). 21 marzo: Milano - Sanremo (I). 23-29 marzo: Giro della Catalogna (Spa). 25 marzo: Tre giorni di La Panne (Bel). 27 marzo: E3 Harelbeke (Bel). 29 marzo: Gand - Wevelgem (Bel). 1° aprile: A Travers La Flandre (Bel). 5 aprile: Giro delle FDiandre (Bel). 6-11 aprile: Giro dei Paesi baschi (Spa). 12 aprile: Parigi - Roubaix (F). 19 aprile: Amstel Gold Race (Ol). 22 aprile: Freccia vallona (Bel). 26 aprile: Liegi - Bastogne - Liegi (Bel). 28 aprile - 3 maggio: Tour de Romandie. 1° maggio: Eschborn-Francfort (Ger). 9-31 maggio: Giro d'Italia. 31 maggio - 7 giugno: Critérium del Delfinato (F). 7-14 giugno: Tour de Suisse. 27 giugno - 19 luglio: Tour de France. 5-11 luglio: Giro di Polonia. 25 luglio: Clasica San Sebastian (Spa). 14 agosto - 6 settembre: Vuelta a España. 16 agosto: Cyclassics Amburgo (Ger). 16 agosto: Londra-Surrey Classic (Gb). 23 agosto: Gp Ouest-France (F). 31 agosto - 6 settembre: Giro del Benelux (Ol/Bel/Lus). 11 settembre: Gp Québec (Can). 13 settembre: Gp Montréal (Can). 10 ottobre: Giro di Lombardia (I). 15-20 ottobre: Giro del Guangxi (Cina)

Altre date
Giochi olimpici: 25/29 luglio a Tokyo (prova in linea/cronometro). Campionati del mondo: 20-27 settembre a Aigle/Martigny. Campionati d'Europa: 9- 13 settembre a Trento (I). Campionati svizzeri: 17-21 giugno (sede da definire). Corse svizzere: 28 giugno: Gp Lugano (categoria 1.1).

Le squadre World Tour e i corridori svizzeri
Ag2r (F/Silvan Dillier, Mathias Frank). Astana (Kaz). Bahrain-McLaren (Bah). Bora-Hansgrohe (Ger). Ccc (Pol/Michael Schär). Cofidis (F). Deceuninck-QuickStep (Bel). Education First (Usa/Stefan Bissegger dal 1° agosto). Groupama-Fdj (F/Kilian Frankiny, Stefan Küng, Fabian Lienhard, Sébastien Reichenbach). Ineos (Gb). Israel Start-Up Nation (Isr/Matteo Badilatti, Reto Hollenstein, Patrick Schelling). Jumbo-Visma (Ol), Lotto Soudal (Bel). Mitchelton-Scott (Aus/Michael Albasini fino al 14 giugno). Movistar (Spa/Johan Jacobs). Ntt (Sa/Enrico Gasparotto, Gino Mäder, Danilo Wyss), Sunweb (Ger/Marc Hirschi). Trek-Segafredo (Usa). Uae Emirates (Uae/Tom Bohli)

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved