A. J. Hinch, un trofeo avvelenato
BASEBALL
13.01.2020 - 22:220

Scandalo nella Major League, puniti gli Astros truffaldini

Allenatore e general manager squalificati per un anno e franchigia multata di 5 milioni per aver spiato i segnali nella finale 2017 contro i Dodgers

Terremoto nel mondo del baseball della Major League Baseball. A. J. Hinch e Jeff Luhnow, rispettivamente coach e general manager degli Houston Astros sono stati squalificati per un anno dopo essere stati riconosciuti colpevoli di frode commessa in occasione delle World Series (la finale del campionato) vinte nel 2017. I due uomini sono stati immediatamente licenziati dal proprietario della franchigia texana, Jim Crane. La sanzione della Mlb non ha colpito soltanto Hinch e Luhnow, ma anche gli stessi Astros, i quali si sono visti infliggere una multa di 5 milioni di dollari, la più elevata tra quelle previste dal regolamento, oltre alla perdita della prima e della seconda scelta nei draft del 2020 e 2021. Alla base della decisione della Mlb, la constatazione che Hinch e Luhnow abbiano spiato i Los Angeles Dodgers (sconfitti 4-3 in finale) per carpire i loro segnali, in modo da conoscere in anticipo il lancio effettuato dagli avversari... «Il comportamento degli Astros e dei loro dirigenti merita una sanzione importante – ha affermato il commisioner Rob Manfred –. Anche se rimane impossibile stabilire se questi accadimenti abbiano effettivamente avuto un'influenza sul risultato in campo, il fatto che molti ne siano persuasi causa un pregiudizio importante al gioco e alla Lega».

Il precedente di Belichick nel football Nfl

Qualcosa di molto simile era successo anche nel football Nfl. Nel 2007 i New England Patriots erano stati accusati di aver spiato (videoregistrato) illegalmente i segnali e le chiamate del coordinatore difensivo del New York Jets. A Bill Belichick, capo allenatore dei Patriots, era andata assai meglio rispetto a quanto successo a Hinch e Luhnow. Infatti, la Lega gli aveva inflitto una multa di 500'000 dollari (il massimo consentito), mente la franchigia era stata sanzionata con 250'000 dollari e la perdita della prima scelta nel draft successivo. Un anno di squalifica, invece, se lo era beccato Sean Payton, capo allenatore dei New Orleans Saints per aver insabbiato, tra il 2009 e il 2011 il sistema di “taglie” messo in piedi da diversi giocatori di difesa (e dai loro coordinatori) che consisteva in bonus pagati con un fondocassa creato dagli stessi difensori per infortuni provocati volontariamente agli avversari. Sean Payton, che nei 100 anni di storia della Nfl rimane l'unico head-coach sospeso per un anno intero, è ancora adesso il capo allenatore dei Saints...

SPORT: Risultati e classifiche

© Regiopress, All rights reserved