CICLISMO
16.08.2019 - 20:380
Aggiornamento : 21:40

Il ciclismo piange Felice Gimondi

L'ex campione italiano ha avuto un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos. Il ricordo di Eddy Merckx

L'ex campione italiano di ciclismo Felice Gimondi è morto per un malore mentre faceva il bagno nelle acque di Giardini Naxos. Gimondi avrebbe compiuto 77 anni il prossimo 26 settembre. La notizia è stata confermata dai carabinieri. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte di alcuni bagnanti e dei medici del 118.

Gimondi, in vacanza insieme alla famiglia, era ospite di una struttura alberghiera di Giardini Naxos, la località turistica del messinese nei pressi di Taormina. Quando si è sentito male stava facendo il bagno. Nello specchio d'acqua è intervenuta anche una motovedetta della Guardia Costiera, ma tutti i tentativi di rianimarlo da parte dei medici sono stati inutili. L'ex campione italiano di ciclismo, che era sofferente di cuore, secondo i soccorritori sarebbe morto per un infarto. Professionista dal 1965 al 1979, Felice Gimondi è stato uno dei sette corridori ad aver vinto tutti e tre i grandi Giri, cioè Giro d'Italia (per tre volte, nel 1967, 1969 e 1976), Tour de France (nel 1965) e Vuelta a Espana (nel 1968).

Eddy Merckx: 'Stavolta perdo io'

"Stavolta perdo io". Eddy Merckx ricorda il rivale-amico Felice Gimondi con parole di omaggio poetiche e allo stesso tempo di valutazione tecnica del campione che è stato. "Perdo prima di tutto un amico e poi l'avversario di una vita" spiega all'Ansa. "Abbiamo gareggiato per anni sulle strade l'un contro l'altro – ricorda ancora il fuoriclasse belga – ma siamo diventati amici a fine carriera. L'avevo sentito due settimane fa così come capitava ogni tanto. Che dire, sono distrutto". 

Potrebbe interessarti anche
Tags
ciclismo
felice
gimondi
felice gimondi
campione
eddy
ex campione
campione italiano
merckx
bagno
© Regiopress, All rights reserved