BUF Sabres
4
DAL Stars
3
2. tempo
(2-1 : 2-2)
BOS Bruins
2
WAS Capitals
2
3. tempo
(1-1 : 1-1 : 0-0)
PHI Flyers
0
COB Jackets
1
2. tempo
(0-0 : 0-1)
PIT Penguins
5
OTT Senators
1
2. tempo
(3-1 : 2-0)
NAS Predators
3
WIN Jets
0
1. tempo
(3-0)
EDM Oilers
FLO Panthers
03:00
 
LA Kings
COL Avalanche
03:30
 
mimmo-lucano-colpevole-di-delitto-d-umanita
Domenico Lucano, detto ‘Mimmo’ (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Opinioni
Commento
21 ore

Scuola, che si aprano le porte della sperimentazione

Un precoce restringimento delle possibilità, che sia legata al rendimento oppure ai presunti interessi, implica un condizionamento e pertanto va evitato
Commento
1 gior

E vuoi negargli il Quirinale?

Berlusconi le sta provando tutte per diventare presidente della Repubblica italiana, fra trattative poco trasparenti e una rivisitazione della sua vita
Commento
2 gior

Covid-19, lettera a una cugina No Vax

Cara cugina, alle feste sei venuta in volata. C’è chi non ti ha abbracciata e tu ci sei rimasta male, anche se capivi...
Commento
3 gior

Il gennaio maledetto dei maschi alfa

Il 2022 è iniziato male per la sottospecie più proterva, quella incline a violare le regole, per poi pensare di cavarsela con quattro scuse in croce
Commento
3 gior

Tutt’altro che tennis: Djokovic e il sottosuolo dello sport

In fondo ciò che si prova di fronte alla sentenza della Corte australiana è una sensazione di giustizia, di giustizia e di sorpresa a dire il vero
Commento
5 gior

Una Regione lunga 30 anni

Nel 1992 una nuova sinergia ha dato vita al nostro quotidiano, oggi celebriamo l’anniversario per rinnovare il nostro amore per la divulgazione
Il commento
5 gior

Per causa di forza maggiore

Annullato il visto di Novak Djokovic. Con un verdetto politico che riduce le chance di spuntarla in appello, domani alla Corte federale
il commento
6 gior

È morto Sassoli. Abbasso Sassoli! Viva Sassoli! Viva me!

La reazione alla morte del presidente dell’Europarlamento mette in evidenza la schizofrenia social, tra (auto)santificazioni e orrendi complottismi
Commento
1 sett

I Blues Brothers e il capitalismo accidentale

I licenziamenti presso Dpd dimostrano ancora una volta l’avanzata di un sistema irresponsabile, fomentato dalle voci bianche della deregulation
 
02.10.2021 - 05:300

Mimmo Lucano, colpevole di delitto d’umanità

La condanna dell’ex sindaco di Riace a oltre 13 anni di reclusione lascia attonito chiunque abbia osservato quel modello d’integrazione

Vi ricorda ancora qualcosa il nome Luca Traini? È il 31enne neofascista (dichiarato) ed elettore leghista (dichiarato), che nel febbraio 2018 a Macerata aveva sparato a sei immigrati, ferendoli, ma l’intenzione era di fare una strage. Nel marzo di quest’anno, in ultima istanza, la Cassazione ha confermato la condanna inflitta al Traini: 12 anni di reclusione, e senza l’aggravante dell’odio razziale sarebbero stati anche meno. A molti non sembrò esattamente una condanna congrua ed esemplare, ma pace: avrà pesato qualche attenuante (il suo stato mentale).

Adesso paragonate quella sentenza con la condanna a 13 anni e due mesi (più mezzo milione da ‘restituire’) che giovedì il tribunale di Locri ha comminato in primo grado a Domenico ‘Mimmo’ Lucano, ex sindaco di Riace, comune celebre in tutto il mondo, oltre che per i Bronzi, per la politica di accoglienza dei profughi, cominciata col soccorso a una nave carica di curdi, e un ragazzo di nome Hassan che se ne uscì con l’‘evangelica’ considerazione: ‘C’è un paese di case senza gente e noi siamo gente senza casa’.

A ‘Mimmo’ non servivano altre parole. Riace si sarebbe salvata, salvando tanti disperati in cerca d’aiuto. Così lui è diventato un’icona, e il suo paese un modello. Segnalato e celebrato in tutto il mondo: lungometraggi (come ‘Il volo’ del tedesco Wim Wenders), documentari a non finire, reportage per le più celebri testate internazionali, il sindaco finito nella classifica Fortune degli uomini più influenti del mondo, e Riace a lungo meta di un generoso flusso di turismo solidale.

Ma cosa ha fatto di così grave Lucano per vedersi piombare addosso una pena (addirittura doppia rispetto a quella chiesta dal pubblico ministero) che viene riservata ad assassini incalliti, ’ndranghetisti mai pentiti, trafficanti internazionali di droga, stupratori seriali? Le principali accuse: favoreggiamento di immigrazione clandestina, truffa, peculato e abuso di potere. Tra l’altro, per aver favorito il matrimonio tra un anziano locale e una giovane immigrata (in Italia bisognerebbe allora annullarne migliaia di matrimoni, e processare un bel po’ di sindaci consenzienti); e per aver assegnato arbitrariamente abitazioni o lavoro a chi riempiva le abitazioni vuote (facendo rinascere un paese abbandonato). Eppure erano molti gli immigrati che gli inviava una Prefettura impotente.

Che Lucano abbia potuto commettere errori, se necessario forzare i limiti della legge, è possibile per un uomo che cercava soluzioni in un’epoca di respingimenti; di centinaia di migliaia di clandestini sfruttati nei campi, pagati una miseria e costretti a vivere in fetidi accampamenti; di un caporalato selvaggio e sempre impunito; di controlli inesistenti e di vergognose connivenze anche di certo sindacalismo ‘distratto’; e, nonostante tutto fosse sotto gli occhi di tutti, di uno Stato assolutamente assente: l’importante era che frutta e verdura arrivassero sulle tavole imbandite, e più o meno siamo ancora lì. Anche a questo ‘Mimmo’ si è ribellato. E, tutti concordano, senza gonfiarsi le tasche, lui che non era certo di famiglia benestante (un giorno sulle scale del tribunale mostrò ai giornalisti il suo conto in banca, c’erano 9 euro). Ma per lui niente attenuanti, sentenza shock, verdetto sconcertante. Per delitto d’umanità.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved