Brasile

Dengue, contagi alle stelle: a Rio è emergenza sanitaria

Già quasi 50'000 i casi registrati da inizio anno. Quasi tanti quanti quelli segnalati sull'arco di tutto il 2023

In sintesi:
  • Superate di 20 volte le aspettative delle autorità sanitarie per questo periodo
  • A livello nazionale, i positivi confermati sono stati 653'656, 113 i decessi
Una situazione che preoccupa non poco
(Keystone)
22 febbraio 2024
|

Il governatore dello Stato brasiliano di Rio de Janeiro Cláudio Castro ha decretato l'emergenza sanitaria a causa dell'epidemia di dengue che ha investito il territorio.

Dall'inizio dell'anno sono almeno 49'405 i contagi, il 96% dei casi registrati nel corso dell'intero 2023 e 20 volte superiori a quanto previsto per il periodo dalle autorità sanitarie. I decessi causati dalla malattia sono almeno quattro.

"Decretare lo stato di emergenza è un atto importante per poter lavorare con calma alle soluzioni. Certificando l'epidemia eliminiamo una serie di passaggi burocratici per poter fornire una risposta più rapida", ha affermato Castro in una conferenza stampa.

Il governatore ha inoltre annunciato la creazione di Centri operativi di emergenza per la cura della malattia in vari municipi e l'aumento dei posti letto dedicati all'idratazione dei pazienti nei pronto soccorso. All'inizio di febbraio anche il municipio di Rio aveva decretato lo stato di emergenza. A livello nazionale alla data del 19 febbraio sono stati confermati 653'656 casi di dengue e 113 decessi a causa della malattia.

La dengue è causata da un arbovirus trasmesso attraverso la puntura della femmina di zanzara Aedes aegypti. I sintomi principali sono febbre alta, dolori muscolari e articolari, eruzioni cutanee. Nelle forme più gravi, la dengue può causare emorragie interne e portare alla morte.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE