Estero

Biden: ‘Se non ci fosse Trump, non so se mi ricandiderei’

Il presidente Usa ribadisce il rischio per la democrazia rappresentato dal suo predecessore, che ribatte: ‘Io dittatore? Solo quando chiuderò i confini’

Joe Biden
(Keystone)
6 dicembre 2023
|

Joe Biden ha ammesso che se non ci fosse Donald Trump forse non correrebbe per il 2024. "Non so me mi ricandiderei", ha detto parlando a un evento di raccolta fondi a Boston.

"Non possiamo lasciarlo vincere", ha detto ancora Biden parlando di Trump. Il presidente 81enne ha ribadito che il tycoon rappresenta un forte rischio per la democrazia americana.

Donald Trump "non si è presentato al mio primo insediamento, il che non posso dire sia stata una delusione, ma suppongo che non si presenterà neanche al prossimo", ha aggiunto Biden all'evento elettorale. Nel suo discorso, il terzo della serata, il commander-in-chief ha attaccato più volte il tycoon bollandolo come un "presidente sconfitto".

Dal canto suo, Donald Trump a un incontro con i suoi sostenitori in Iowa ospitato dalla Fox News ha dichiarato che "l’entusiasmo attorno a me è più grande che mai, più delle elezioni del 2016 e quelle del 2020, alle quali comunque siamo andati benissimo". L'ex presidente ha anche accusato i democratici di "finanziare" i suoi rivali alle primarie Ron DeSantis e Nikki Haley.

Donald Trump ha inoltre risposto alle accuse che se tornerà alla Casa Bianca trasformerà la presidenza in una dittatura. "Sarò un dittatore solo il primo giorno della presidenza quando chiuderò i confini e cancellerò le politiche per il clima ricominciando a trivellare", ha affermato l'ex presidente in un incontro con gli elettori in Iowa trasmesso da Fox News.

"Sono i democratici che abusano del loro potere non io", ha poi corretto il tiro Trump spiegando che il primo giorno alla Casa Bianca riprenderà le politiche del suo primo mandato.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE