Stati Uniti d'America

Il colosso chimico 3M paga 10 miliardi per inquinamento

La società è accusata di aver contaminato l’acqua potabile con i cosiddetti prodotti ‘chimici per sempre’

(Depositphotos)
23 giugno 2023
|

Il gigante chimico e manifatturiero 3M ha raggiunto un accordo da 10,3 miliardi di dollari per le accuse di aver contaminato l'acqua potabile con i cosiddetti prodotti "chimici per sempre" (Pfas) utilizzati in tutto, dalla schiuma antincendio ai rivestimenti antiaderenti.

In base all'accordo, 3M pagherà la somma in 13 anni a tutte le città, contee e villaggi per testare e ripulire le sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche nelle forniture idriche pubbliche.

La società, che sta affrontando circa 4mila azioni legali da parte di Stati ed enti locali per la contaminazione da Pfas, non ha ammesso alcuna responsabilità. 3M ha affermato che l'accordo riguarda la bonifica per i fornitori di acqua che hanno rilevato le sostanze chimiche in questione "a qualsiasi livello o potrebbero farlo in futuro".

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE