ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
2 ore

Malpensa: in maggio riapre il terminal 2, quello di EasyJet

Dopo la chiusura per il crollo del traffico aereo in periodo Covid, i lavori di riqualifica aumenteranno i servizi ai passeggeri
Estero
4 ore

Latitante da 17 anni arrestato in Francia: faceva il pizzaiolo

Edgardo Greco, presunto esponente della ’ndrangheta di Cosenza, è stato condannato all’ergastolo per omicidi risalenti agli anni 90
Estero
6 ore

’Ndrangheta, sequestrati beni per 45 milioni tra Italia e Usa

I patrimoni sono riconducibili a due fratelli imprenditori nel settore edilizio-immobiliare
Estero
15 ore

Minaccia terroristica: chiude l’ambasciata svizzera ad Ankara

Un portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri ha parlato di informazioni concrete di pericolo di attentati
Estero
17 ore

Protagonista del Ticinogate, Gerardo Cuomo di nuovo arrestato

Nel 2001 era stato al centro di uno scandalo di corruzione. Più volte nel mirino delle inchieste per contrabbando di sigarette, è stato fermato a Bologna.
stati uniti
18 ore

La Fed alza i tassi dello 0,25%, mai così alti dal 2007

La Federal Reserve parla di mossa appropriata in vista degli obiettivi massima occupazione e inflazione al 2%
russia
18 ore

Il ritorno di Stalin, un busto a Volgograd

Nell’ottantesimo anniversario della battaglia di Stalingrado, tra storia e propaganda
la guerra in ucraina
18 ore

Gli Stati Uniti pronti a fornire missili più potenti a Kiev

Pure Netanyahu valuta l’invio di armi a Zelensky, e intanto si offre come mediatore con Mosca
23.06.2022 - 20:45

Terremoto in Afghanistan: oltre 1’500 morti

I talebani travolti dal sisma chiedono aiuto al mondo. Almeno 2’000 feriti

Ansa, a cura de laRegione
terremoto-in-afghanistan-oltre-1-500-morti
Uno dei villaggi distrutti (Keystone)

Si aggrava ancora il bilancio delle vittime del devastante terremoto di magnitudo 5.9 che ha colpito l’Afghanistan orientale. E i talebani hanno lanciato un appello alla comunità internazionale per aumentare gli aiuti umanitari. Secondo le ultime informazioni, i morti sono 1.500, tra cui moltissimi bambini, e oltre 2mila i feriti, ma la cifra è destinata ad aumentare ancora in quanto numerose persone sono rimaste intrappolate sotto le macerie, mentre la gente continua a scavare una fossa dietro l’altra per seppellire chi non ce l’ha fatta.

Ed è corsa contro il tempo nella speranza di trovare qualche sopravvissuto in quanto nella zona devastata dal sisma, le provincie di Khost e Paktika, si sono abbattute forti piogge che hanno provocato smottamenti e frane rendendo più difficile, se non impossibile, il lavoro degli operatori sanitari che non riescono a raggiungere le zone rurali. A tutto questo si aggiunge l’interruzione dei servizi di comunicazioni in quanto il sisma ha abbattuto i ripetitori di telefoni cellulari e spazzato via le linee elettriche.

Villaggi distrutti

Interi villaggi sono stati rasi al suolo, 2mila finora le abitazioni distrutte. In alcuni dei distretti più colpiti i sopravvissuti hanno affermato che non sanno come seppellire i morti. "Il governo purtroppo è colpito dalle sanzioni internazionali" ha detto Abdul Qahar Balkhi, un alto funzionario talebano "e non è finanziariamente in grado di assistere la popolazione come sarebbe necessario.


Un uomo davanti alla sua casa distrutta (Keystone)

Le agenzie internazionali stanno prestando aiuto, come anche i Paesi confinanti della regione e altri Paesi del mondo, cosa per cui ringraziamo", ha detto Balkhi, ma "bisogna aumentare di molto gli sforzi di assistenza perché questo è un sisma devastante che non avveniva da decenni". Il portavoce del governo afgano, Zabihullah Mujahid, ha twittato che già diversi aerei con carichi di aiuto sono giunti dal Qatar, Iran e Pakistan che ha inviato tende, forniture mediche e cibo attraverso il confine terrestre.

Sistema al collasso

Il sistema sanitario in Afghanistan era già sull’orlo del collasso prima del terremoto. "Il nostro Paese è povero e privo di risorse", ha detto il direttore dell’ospedale di Paktika, Mohammad Yahya Wiar. Anche prima della presa di potere dei talebani, le squadre di pronto intervento dell’Afghanistan erano impegnate a far fronte ai disastri naturali che colpiscono frequentemente il Paese. Ma con un numero limitato di aerei ed elicotteri idonei al volo rimasti, qualsiasi risposta immediata all’ultima catastrofe è ulteriormente limitata. "Il governo sta lavorando secondo le sue capacità", ha twittato Anas Haqqani, un alto funzionario talebano. "Ci auguriamo che la comunità internazionale e le organizzazioni umanitarie ci aiutino in questa tragedia".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved