io-portato-da-un-isola-all-altra-dallo-tsunami
La devastazione sulle coste di Tonga (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
regno unito
8 ore

Niente più multe per BoJo, ma il Partygate non finisce qui

Chiusa l’indagine della polizia. Il Labour chiede le dimissioni di Johnson, che non molla
Estero
8 ore

Preoccupa il vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia

L’Oms vigila. Altri contagiati erano stati segnalati in Svezia, Spagna, Portogallo e Regno Unito. ‘Sintomi lievi e basso pericolo di trasmissione’
medio oriente
8 ore

Lascia deputata di sinistra, governo di Israele in minoranza

Bennet in crisi, si prospettano ancora nuove elezioni. Netanyahu ora spera di tornare al potere
Confine
14 ore

Centovallina, i treni circolano unicamente fino a Camedo

Il cedimento di un muro della strada statale oggetto d’interventi di messa in sicurezza all’origine dell’interruzione del collegamento
Estero
15 ore

Crimea, i tatari ricordano i deportati da Stalin sfidando Mosca

Nonostante i divieti e il rischio di punizioni, circa 70 persone hanno manifestato per commemorare le vittime della deportazione del popolo tataro nel ’44
Confine
15 ore

Sospesi per quasi quattro mesi i lavori sulla A9

In vista del traffico estivo si sono fermati i lavori nella galleria San Fermo Sud, che riprenderanno in settembre
Estero
16 ore

L’Europarlamento chiede lo status di candidato per la Moldavia

Con 512 a favore, 43 contrari e 39 astenuti il Parlamento di Strasburgo sollecita le istituzioni europee a riconoscere la Moldavia come Paese candidato
Estero
18 ore

Germania: spari a scuola, un ferito a Bremerhaven

La polizia ha fermato una persona, una seconda sarebbe in fuga
eruzione a tonga
20.01.2022 - 18:29
Aggiornamento : 18:52

‘Io, portato da un’isola all’altra dallo tsunami’

Un falegname disabile è sopravvissuto al disastro aggrappandosi a un tronco

Ansa, a cura de laRegione

Sembra il copione di un disaster movie hollywoodiano, e probabilmente lo diventerà, ma la storia di un falegname disabile spazzato via dallo tsunami a Tonga e sopravvissuto galleggiando tra le onde per 24 ore è vera. Lisala Folau stava imbiancando la sua casa sull’isola di Atata sabato quando suo fratello e un nipote sono arrivati ad avvertirlo dello tsunami. In un attimo le onde li hanno travolti e l’acqua era dappertutto. Lui e una nipote si sono arrampicati su un albero.

Il racconto

“Io sono disabile, cammino molto male, un bambino cammina meglio di me”, ha detto il falegname raccontando la sua incredibile storia a una radio locale. Appena le onde si sono abbassate hanno deciso di scendere ma proprio in quel momento un’altra onda li ha travolti e trascinati in mare aperto. A quel punto non avevano appigli, erano le sette di sera ed era buio pesto. Lisala e la nipote galleggiavano, trascinati dalla corrente, chiamandosi a vicenda. A un certo punto dalla riva ha sentito la voce del figlio che gridava il suo nome, ma ha deciso di non rispondergli sapendo che avrebbe rischiato la vita per salvarlo.


L’eruzione vista dall’alto (Keystone)

Così ha cercato un tronco al quale aggrapparsi pensando che almeno, se fosse morto, la sua famiglia avrebbe recuperato il cadavere. Invece con il suo mezzo di fortuna è riuscito ad arrivare su un’altra isola, Toketoke. Lì ha visto una motovedetta della polizia, ha preso uno straccio e ha cominciato ad agitarlo ma non è riuscito a farsi vedere. Nel frattempo si era fatto giorno e lui ha deciso di provare a spostarsi verso un’altra isola ancora, Polo’a, dove è arrivato attorno alle 18 di sera. “Ho gridato aiuto ma non c’era nessuno. Pensavo a mia nipote che era stata spazzata via, mentre io ero riuscito a sopravvivere”, ha raccontato.

La salvezza

Alle 21 finalmente è riuscito ad arrivare a Sopu, dove si è trascinato barcollando sulla strada asfaltata ed è stato soccorso da un’auto. Il Guardian, che ha riportato la sua incredibile storia, non è stato in grado di stabilire cosa sia successo al fratello e ai nipoti del falegname. Tuttavia, solo tre persone sono state confermate come morte in seguito allo tsunami che ha travolto l’arcipelago e nessuna di Atata. L’avventura di Falala è diventata virale sui social media. Uno dei suoi figli Talivakaola ha scritto un post su Facebook per esprimere la sua gratitudine: “Una storia che non dimenticherò mai in vita mia... piango quando penso a mio padre che nuotava nell’Oceano dopo lo tsunami... Mi si spezza il cuore immaginandoti a bere l’acqua del mare papà, ma sei un uomo forte”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
eruzione falegname isola lisala folau sopravvissuto tonga tronco tsunami vulcano
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved