da-oggi-in-germania-la-guida-troppo-veloce-costera-piu-cara
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
5 ore

Italia: ladri passano dalle fogne e rubano mezzo milione

Il colpo in una gioielleria a due passi da Ponte Vecchio a Firenze
Estero
7 ore

Armi nucleari, Giappone e Usa chiedono trasparenza alla Cina

I due Paesi stanno limando gli ultimi dettagli di una proposta che conduca Pechino a un maggiore impegno per il disarmo dei propri arsenali
Estero
7 ore

Sudafrica: ancora devastanti inondazioni sulla costa Est

Il mese scorso circa 500 persone erano già state costrette ad abbandonare le loro case
Estero
8 ore

Francia, accuse di violenza sessuale per il neoministro Abad

Il politico smentisce: ‘Queste voci riferiscono di atti o gesti che mi sarebbero semplicemente impossibili a causa del mio handicap’
Estero
8 ore

Tempesta in Germania, un morto e quasi 60 feriti

Particolarmente colpita la Renania Settentrionale-Vestfalia: un tornado ha attraversato Paderborn ferendo 43 persone venerdì
Estero
9 ore

Afghanistan, da oggi le conduttrici in tv a volto coperto

Ieri si erano ribellate all’ordine dei Talebani di nascondere il viso, ma ‘l’emittente ha subito pressioni’
Confine
11 ore

Carrozza a soqquadro: soppresso un treno diretto a Chiasso

Quattordici giovani, tra i 15 e i 21 anni, sono stati denunciati ieri dai carabinieri
Estero
12 ore

Esplosioni nelle regioni di Kiev e Zhytomyr

Nel frattempo il parlamento ucraino ha approvato l’estensione della legge marziale fino al 23 agosto. Segui il live de laRegione
Estero
13 ore

Anthony Albanese promette di riparare l’immagine dell’Australia

Il neoeletto primo ministro laburista vuole puntare sulla politica climatica. Su questo aspetto il Paese viene spesso considerato in ritardo.
Estero
13 ore

Vaiolo delle scimmie: 92 casi confermati in 12 Paesi

Lo segnala l’Organizzazione mondiale della sanità. Si tratta di zone dove la malattia non è endemica.
Confine
13 ore

Un carro attrezzi per rimuovere solo... le vetture straniere

L’obiettivo è costringere principalmente i ticinesi a pagare le multe per divieto di sosta. Lo propone Alessandro Rapinese, candidato a sindaco di Como.
09.11.2021 - 12:49
Aggiornamento : 15:13

Da oggi in Germania la guida troppo veloce costerà più cara

Entrano in vigore i nuovi importi per le infrazioni stradali: anche gli svizzeri dovranno prestare più attenzione

Da oggi la Germania aumenta le multe per i trasgressori del codice della strada, e anche gli automobilisti svizzeri dovranno prestare attenzione. Il nuovo catalogo delle multe approvato lo scorso anno entra in vigore oggi dopo lo stop per un errore di forma.

Anche la Germania, come spiega il Blick, ha un sistema di “punti”, che prevede la registrazione delle infrazioni stradali, comprese quelle commesse dagli stranieri non residenti in Germania, in un apposito registro, detto Fahreignungsregister (Faer) e gestito dal Kraftfahrt-Bundesamt (Autorità federale dei trasporti a motore), che ha sede a Flensburg (da qui l’espressione di uso comune “i punti a Flensburg”). Per ogni infrazione vengono attribuiti da 1 a 3 punti: con 4 o 5 punti si riceve un ammonimento ed è possibile recuperare un punto partecipando a un seminario sull’idoneità alla guida; con 6 o 7 punti si riceve una diffida, da 8 punti in più scatta la revoca della patente, per i cittadini tedeschi. Le infrazioni vengono poi cancellate dal Faer dopo un certo tempo, più o meno lungo a seconda che si tratti di illeciti amministrativi o penali.

Piede pesante e sosta selvaggia più cari

Il piede pesante sull’acceleratore costerà ora anche il doppio, come ad esempio per chi viaggia da 16 fino a 20 km/h in più del limite nei centri abitati, le multe sono generalmente raddoppiate e passano da 35 a 70 euro. Si arriva a una multa di 800 euro e un divieto di guida in Germania per tre mesi per chi supera i 70 km/h nei centri abitati.

Tempi duri anche per i “furbetti” della corsia di emergenza: chi la usa per andare più veloce in caso di incidente o ingorgo, non collaborando a formare una corsia preferenziale per i mezzi di soccorso, pagherà dai 200 ai 320 euro con due punti e un mese di divieto di guida se qualcuno è stato danneggiato o messo in pericolo.

Anche la sosta selvaggia costerà più cara: la multa per un generico divieto di sosta passa da 15 a 55 euro, stessa sanzione per chi utilizza un parcheggio per persone con disabilità. Fra le novità, anche il divieto di occupare un parcheggio di car sharing con un mezzo privato o una stazione di ricarica per auto elettriche con un mezzo a diesel o benzina: anche questa infrazione costerà 55 euro.

Anche gli svizzeri devono prestare attenzione

Per i conducenti svizzeri il divieto di circolazione vale solo per la Germania: è necessario inviare la propria licenza di condurre che verrà restituita con un adesivo apposto sopra che indica il divieto: chi non invia la licenza di guida può essere inserito in una lista di “ricercati” e rischia, oltre alla multa, anche una pena detentiva fino a un anno.

L’Ufficio federale di polizia Fedpol è chiaro: le multe inflitte da autorità estere vanno pagate. “In caso contrario, i conducenti domiciliati in Svizzera rischiano di andare incontro a diversi provvedimenti quali l’iscrizione nel sistema di ricerca del Paese in questione, la futura non ammissione in tale Paese oppure elevate tasse d’ingiunzione. Durante il successivo soggiorno nel Paese in questione, il conducente inadempiente potrebbe vedersi sequestrare la propria vettura fino all’avvenuto pagamento della multa o potrebbe essere posto in stato di arresto per uno o più giorni” scrive la Fedpol sul proprio sito. A volte la riscossione delle multe è affidata dai comuni esteri a società private, ciò che ne fa crediti di diritto privato che possono essere riscossi anche da uffici di incasso svizzeri. “Se vi sono dubbi riguardo all’autenticità della multa ricevuta dall’estero, occorre rivolgersi all’indirizzo ufficiale della polizia estera in questione. Oppure, a seconda del mittente, al comune, all’amministrazione comunale o all’ente incaricato di spedire le multe” consiglia Fedpol.

La Svizzera ha concluso un trattato di polizia con la Germania sulla circolazione stradale che prevede, su richiesta, lo scambio automatico dei dati dei conducenti e dei veicoli a prescindere dall’importo della multa.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
germania infrazioni stradali multe
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved