Confine

Furti in crescita nel Comasco, aumentano i controlli

Vertice in Prefettura per condividere strategie operative per arginare il fenomeno. Più verifiche anche nelle zone di confine

Fenomeno in crescita
(archivio Ti-Press)
22 febbraio 2024
|

Un fenomeno, quello dei furti nelle abitazioni, che alimenta la percezione di insicurezza, molto avvertito in diversi comuni della provincia lariana, tanto da avere raggiunto il livello di guardia. Nessuno lo nega, tanto che da più parti si parla di emergenza furti, che genera un malessere, soprattutto nelle persone anziane, quelle che maggiormente avvertono cosa significa la violazione delle mura di casa.

Se ne è parlato in Prefettura a Como, dove il prefetto Andrea Polichetti ha presieduto una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia, con la partecipazione dei vertici territoriali delle forze dell’ordine. All’ordine del giorno l’esame della situazione della sicurezza pubblica nel capoluogo lariano e in altre aree della provincia interessate da qualche tempo da episodi di furti nelle abitazioni. “Sono state condivise strategie operative con l’obiettivo di dare ulteriore impulso al controllo del territorio – si legge in una nota della prefettura –. Sono previsti ulteriori servizi mirati di vigilanza e controllo soprattutto nelle fasce orarie più critiche. I pattugliamenti saranno immediatamente predisposti dalla polizia, dai carabinieri e dalla guardia di finanza, anche attraverso punti di controllo e di osservazione sulle strade. Controlli anche nelle zone al confine con le province limitrofe, dalle quali spesso provengono gli autori dei colpi”.

Il prefetto ha ringraziato anche le forze dell’ordine. “L’elevato impegno per il contrasto dell’odioso fenomeno dei furti ha portato nel 2023 a un significativo aumento dei risultati ottenuti nell’individuazione degli autori dei reati commessi sul territorio provinciale”. Le forze dell'ordine sono tornate a chiedere una mano ai comaschi: segnalare tempestivamente la presenza di persone sospette.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE