capotreno-aggredito-due-ore-di-sciopero-sui-convogli-trenord
archivio Ti-Press
Potranno esserci limitazioni, cancellazioni e ritardi
22.06.2022 - 18:02
Aggiornamento : 18:41

Capotreno aggredito, due ore di sciopero sui convogli Trenord

L’agitazione si terrà giovedì 23 giugno, dalle 10 alle 12, dopo l’ennesima aggressione registrata alla stazione di Belgioioso (Pavia)

di Marco Marelli

Nella mattinata di giovedì 23 giugno non si escludono disagi per i viaggiatori che utilizzano i convogli di Trenord, a causa di uno sciopero di due ore, dalle 10 alle 12, indetto da tutte le sigle sindacali, a seguito dell’ennesima aggressione ai danni di un capotreno. L’episodio si è verificato nella serata del 21 giugno alla stazione di Belgioioso (Pavia): dopo un alterco per futili motivi, il capotreno è stato accerchiato e aggredito da quattro persone, armate di catena, non appena si sono aperte le porte della carrozza. La vittima del pestaggio ha riportato una frattura esposta al braccio destro e altre ferite. La prognosi è di 40 giorni.

In un comunicato Trenord esprime "vicinanza al collega coinvolto". Un trend, quello delle aggressioni al personale ferroviario, in crescita costante, come evidenziato dai sindacati di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti Uil, Orsa, Fast Confsal, Ugl, Faisa Cisal che come detto hanno proclamato lo sciopero. "Bisogna affrontare e risolvere le criticità legate alla sicurezza del personale, problema la cui soluzione non può più essere procrastinata. L’escalation degli atti criminali ai danni di lavoratori e utenza ha superato ogni limite". L’agitazione, spiega l’azienda, "potrà causare ripercussioni – limitazioni, cancellazioni e ritardi – sulla circolazione dei treni regionali, suburbani e del collegamento aeroportuale Malpensa Express fino al completo ripristino della circolazione ferroviaria".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aggressione capotreno sciopero trenord
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved