05.04.2022 - 15:26

Un battello spazzino per le acque lombarde del Ceresio

Il natante sarà consegnato entro la fine del novembre prossimo e richiederà un investimento di 480mila euro

di Marco Marelli
un-battello-spazzino-per-le-acque-lombarde-del-ceresio
Ti-Press
Per un Ceresio più pulito

L’Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla sta per mettere in acqua un nuovo battello spazzino sul Ceresio lombardo. L’iniziativa, resa nota da Maurizio Tumbiolo, ex capo dei vigili urbani di Campione d’Italia e attuale direttore dell’Autorità di bacino, è parte del ‘Piano Lombardia per la promozione di tutela e risanamento delle acque lacustri-Lago Ceresio’, tema di grande interesse anche per le autorità ticinesi. La previsione di spesa è di 480mila euro.

Il battello spazzino, secondo la Convenzione internazionale italo-svizzera per la navigazione su Ceresio e Verbano, non potrà eccedere i 10 metri di lunghezza e i 3 metri di altezza fuori acqua. Una misura, quest’ultima, imposta dalla presenza del ponte di Melide. Il natante sarà in funzione sia sul versante comasco che varesotto del Lago di Lugano. L’aggiudicazione del servizio sarà effettuata mediante procedura comunitaria. La consegna del battello spazzino operativo e funzionante in acqua a Porto Ceresio dovrà avvenire entro il prossimo 21 novembre.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved