catturati-pelliccia-di-giaguaro-e-borsa-di-alligatore
(fonte Guardia di Finanza)
Malpensa
13.05.2021 - 11:55

'Catturati' pelliccia di giaguaro e borsa di alligatore

Guardia di Finanza e Dogane italiane intercettano spedizioni illegali all'aeroporto. Scattano il sequestro e la denuncia

di Ats - Ansa - Red

Una pelliccia di giaguaro, una borsa in pelle di alligatore e alcuni pezzi di corallo raro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza e dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli all'interno di alcune spedizioni - tre quelle illecite - controllate all'aeroporto di Milano Malpensa (Varese). All'interno di un pacco diretto in Cina e proveniente da Portici (Napoli), le fiamme gialle hanno scoperto infatti la pelliccia derivante dall'uccisione di un animale protetto e di cui è vietata l'esportazione, con conseguente denuncia del titolare della spedizione alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio.

Altre due spedizioni provenienti, invece, dagli Stati Uniti e dirette a Bari contenevano alcuni pezzi di 'Blue Coral' (un tipo di corallo che prende il nome dal colore blu del suo scheletro) e una borsa confezionata con la pelle di un alligatore "missisippiensis", proveniente dal Giappone e indirizzata a Milano. In entrambi i casi si è provveduto a effettuare il sequestro amministrativo e la segnalazione dei destinatari alle Autorità competenti.

L'operazione si inserisce nella capillare azione di controllo esercitata dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli e dalla Guardia di Finanza. Azione che rientra nel quadro di un più ampio piano di intensificazione dei controlli. L'obiettivo è duplice: tutelare i traffici commerciali legali in ingresso e in uscita dal territorio nazionale e prevenire queste forme di illegalità, soprattutto con l’imminente arrivo del periodo estivo, così da disincentivare il trasporto di specie prive di regolare documentazione da località esotiche.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alligatore giaguaro malpensa sequestro
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved