gasolio-di-contrabbando-dalla-bulgaria-fermato-nel-comasco
09.04.2021 - 08:180
Aggiornamento : 14:32

Gasolio di contrabbando dalla Bulgaria fermato nel comasco

Oltre cento chili scovati dalla guardia di finanza durante un controllo, la merce era destinata ad un deposito a Grandate

a cura de laRegione

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Como ha sequestrato 108 chili di gasolio di contrabbando proveniente dall’Est Europa e diretto, per lo stoccaggio, a un deposito a Grandate (Como). A insospettire i militari durante un controllo sulla strada è stata la documentazione presentata dall'autotrasportatore, che portava carburante, mentre le carte parlavano di olio lubrificante. Ben 108 chili di gasolio proveniente dalla Bulgaria e diretto appunto a un deposito a Grandate, che è stato perquisito. Oltre al gasolio, sono state sottoposte a sequestro 2 cisterne per trasporto su strada, una motrice e un silos. L'autotrasportatore è stato denunciato, a piede libero, per “sottrazione all'accertamento o al pagamento dell'accisa sui prodotti energetici”, punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa dal doppio al decuplo dell'imposta evasa, che in questo caso ammonterebbe a circa 67'000 euro. 
La guardia di finanza comunica infine che sono in corso ulteriori accertamenti riguardo l’esatta natura del prodotto e per ricostruire la filiera di distribuzione. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved