Confine
17.06.2016 - 09:190
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:15

I disagi della pioggia: il lago di Como esonda, sul Verbano meglio non navigare 

Le forti piogge di ieri e di questa notte hanno innalzato il livello del lago di Como tanto che questa mattina l'acqua ha invaso il lungolago che prontamente è stato chiuso al traffico. Molti sono stati i problemi alla circolazione. Alle sei il livello delle acque era a 126,4 centimetri (la quota esondazione è a 120) e le previsioni indicano un’ulteriore salita durante la mattinata, anche se da stamani è tornato a splendere il sole. Alle 6 a fronte di 948 metri cubi d’acqua al secondo che entravano nel Lario, ne uscivano 498.

https://twitter.com/MeteoWeb_eu/status/743691646731059201 

Intanto sul Verbano la situazione non è migliore. Oggi infatti le imbarcazioni private sul Lago Maggiore sono invitate a non navigare a causa del materiale riversatosi in acqua a causa delle forti piogge. Lo si legge sul sito della Rsi che cita l'allerta della polizia cantonale circa la presenza di tronchi nel lago, notevole pericolo per le barche più piccole. Le zone in cui più si deve badare attenzione sono quelle della sponda del Gambarogno e il golfo di Locarno. In attesa del ritorno a una situazione normale, i battelli della Navigazione Lago Maggiore effettueranno normalmente i collegamenti giornalieri. 

© Regiopress, All rights reserved