Didier Descouens
Confine
30.03.2016 - 17:590

Una farfalla minaccia le api comasche

Grido d’allarme da parte dei centoncinquanta produttori apistici di Como, per la maggior parte concentrati nell’Olgiatese, a ridosso della frontiera. Per colpa di una farfalla esotica gli alveari sono infatti a rischio. Si tratta della Piralide del bosso, un lepidottero originario dell’Asia giunto in Italia nel 2011. La presenza di questo insetto un paio di anni fa era stata segnalata anche sul nostro territorio. La Piralide del bosso, allo stato larvale erode le foglie, provocando danni notevoli alle piante che formano le siepi di parecchi giardini. Gli interventi che in questo periodo dell’anno vengono effettuati per contrastarne la diffusione, purtroppo sono particolarmente nocivi per le api. La cura, dunque, sembra essere più dannosa della malattia. Questo spiega il motivo per cui molti apicoltori si trovano con alveari decimati. Nel 2015 la produzione è crollata del 50 per cento. E per l’anno in corso le prospettive sembrano essere ancora più negative. 

Tags
farfalla
api
© Regiopress, All rights reserved