Vallemaggia Magic Blues
17.07.2022 - 15:45

A Cevio con Mike Zito, Popa Chubby e tutti gli altri

Mercoledì 20 luglio, prima di Zito, Cek Franceschetti & The Stompers; giovedì 21 luglio, con ‘the beast’, anche Max Dega e Angelo ‘Leadbelly’ Rossi

a-cevio-con-mike-zito-popa-chubby-e-tutti-gli-altri
Mike Zito, mercoledì 20 luglio

Dopo Brontallo e Moghegno, per il Vallemaggia Magic Blues è il momento delle ‘grandi’ piazze. Questa settimana tocca a Cevio. Mercoledì 20 luglio alle 21, la vecchia conoscenza del Magic Blues Cek Franceschetti, dai primi ’90 nel circuito blues, chitarrista, cantante e autore ha diviso il palco con nomi quali Treves Blues Band, Dr John, Kenny Neal, John Mooney, Eric Sardinas, Alvin Youngblood Hart e Nine Below Zero. L’ultimo suo album, ‘Sarneghera Stomp’, lo ha convinto a formare un nuovo quartetto, Cek Franceschetti & The Stompers, per un allargamento delle proprie composizioni, in funzione della coralità. A seguire, Mike Zito, quattro volte al Magic Blues, negli anni 2012 e 2013 in Valle con il supergruppo Royal Southern Brotherhood, nel 2015 con The Wheel, nel 2018 con la Blues Caravan, assieme a Bernard Allison e Vanja Sky. Zito, tra i grandi nomi di questa edizione, si presenterà con la nuova band. Vincitore nel 2009 del Blues Music Award per il brano ‘Pearl river’, artista blues-rock dell’anno 2018, ha di recente pubblicato il live ‘Blues for the Southside’.

Giovedì 21 luglio alle 21, l’apertura è a tinte blues-ticinesi con il chitarrista Max Dega – già finalista della Swiss Blues Challenge 2013, leader di più band succedutesi negli anni e apprezzato session man – e l’omologo Angelo ‘Leadbelly’ Rossi, dalla lunga collaborazione con il grande blues man nero americano Larry Johnson e i frequenti viaggi nel Mississippi. Dopo di loro, Popa Chubby, ‘The beast from the east’ già a Cevio 2005 e Maggia 2011, tra gli artisti più rappresentativi e carismatici del blues mondiale. Sin dai primi anni, la musica dell’artista cresciuto nel Queens si è evoluta assorbendo soul, rhythm & blues rock, jazz, funk e rap, l’atmosfera musicale multietnica di New York. Popa oggi è tornato ai suoi massimi splendori con gli ultimi lavori ‘It’s a mighty hard road’, ‘Tinfoil hat’ ed ‘Emotional gangster’ (www.magicblues.ch).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved