oscar-nomination-per-il-cortometraggio-svizzero-ala-kachuu
Keystone
ULTIME NOTIZIE Culture
Musica
1 ora

A JazzAscona la serata dei canadesi The Dead South

L’energico bluegrass rock della popolare band, i ticinesi Freddie & The Cannonballs, un workshop per trombettisti. Tutto il programma di lunedì 27.
Spettacoli
2 ore

A San Bernardino il Floating Notes Festival 2022

La seconda edizione, il 22 e 23 luglio, firmata da Kety Fusco con diversi artisti svizzeri
Arte
7 ore

L’Fbi sequestra 25 Basquiat da un museo in Florida

Le autorità sospettano che i quadri non siano autentici. Una volta conclusa la rassegna, avrebbero dovuto partire per l’Italia
Scienze
15 ore

Gli esseri umani cercano amici che abbiano il loro stesso odore

Uno studio mostra che le persone che hanno un odore simile hanno maggiori possibilità di andare d’accordo
Estate giallo-nera
1 gior

Attraente e inquietante, la Milano di Giorgio Scerbanenco

‘Traditori di tutti’, una scrittura dinoccolata come la figura dello scrittore, e che non somiglia a nessun’altra
Microcosmi
1 gior

Transiti, nove e dieci

Da Ponte Chiasso terra di mezzo verso Monte Olimpino, poi il lago di Como. Fuggire per tornare a se stessi, così come fugge Travis...
Fotografia
1 gior

Il Monte Generoso di Catania

Istantanee da ‘My Generoso. Una Montagna per Amico’ al Fiore di Pietra, mostra del fotografo italiano Yuri Catania, che dal 2018 vive a Rovio
Letteratura
1 gior

Harry Potter, i venticinque anni di un maghetto bestseller

Oggi è il compleanno della saga di J. K. Rowling che ha cambiato l’universo del fantasy per ragazzi, incantando il mondo intero
Culture
2 gior

La scienza su libreo.ch, piattaforma dell’editoria svizzera

Raggruppa editori che pubblicano lavori nel campo delle scienze umane. Incluse le Edizioni Casagrande, da luglio
Spettacoli
2 gior

Multa da 23,5 milioni di euro a Viagogo

Maximulta in Italia per la rivendita di biglietti per numerosi concerti a prezzi fino a sette volte più alti del normale
08.02.2022 - 16:46
Aggiornamento : 17:52

Oscar, nomination per il cortometraggio svizzero ‘Ala Kachuu’

Candidato anche il film di Paolo Sorrentino ‘È stata la mano di Dio’

Ats, a cura de laRegione

La Svizzera può ancora sperare in un Oscar: il cortometraggio ‘Ala Kachuu’ della regista svizzerotedesca Maria Brendle è infatti nominato per uno dei premi più ambiti al mondo. Candidato agli Oscar come miglior film internazionale si trova ‘È stata la mano di Dio’ di Paolo Sorrentino. La 94esima edizione dei premi Oscar si terrà a Hollywood il 27 marzo.

La giovane Sezim cerca una via d’uscita

Il film racconta la storia della 19enne kirghisa Sezim, che vuole realizzare il suo sogno di studiare all’università. Lungo la strada, viene rapita e data in sposa a uno sconosciuto. Si trova così di fronte a una scelta: o rifiuta il matrimonio e accetta la stigmatizzazione sociale e l’esclusione, o segue il suo sogno.

Il cosiddetto rapimento delle spose è vietato dalla legge in Kirghizistan, ma è ancora molto diffuso. Come si può leggere nel materiale stampa di ‘Ala Kachuu’, ben poche donne riescono a sfuggire alle costrizioni culturali. Con questo film, la regista 38enne Maria Brendle vuole “contribuire a sensibilizzare la società sui diritti delle donne e dare voce a coloro che sono raramente ascoltati”.

Brendle ha studiato all’Università delle Arti di Zurigo e all’Accademia di neuroscienze di Colonia. La premiata regista e sceneggiatrice svizzero-tedesca vive e lavora a Zurigo.

Sorrentino nella cinquina

Per il concorso a miglior film internazionale è stato candidato il film ‘È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino. “Sono felicissimo di questa nomination. Per me è già una grande vittoria. E un motivo di commozione, perché è un riconoscimento prestigioso ai temi del film, che sono le cose in cui credo: l’ironia, la libertà, la tolleranza, il dolore, la spensieratezza, la volontà, il futuro, Napoli e mia madre”, commenta a caldo il regista.

"Per arrivare fin qui, c’è stato bisogno di un enorme lavoro di squadra. Dunque, devo ringraziare Netflix, Fremantle, The Apartment, gli attori straordinari e una troupe indimenticabile. E poi i miei figli e mia moglie, che mi amano nel più bello dei modi: senza mai prendermi sul serio”, conclude il regista italiano.

Nella cinquina sono entrati anche il giapponese ‘Drive my car’ di Ryûsuke Hamaguchi, il danese ‘Flee’ di Jonas Poher Rasmussen (che ha avuto la nomination anche tra i film d’animazione), ‘Lunana: a yak in the classroom’ di Pawo Choyning Dorji (Bhutan) e ‘La persona peggiore del mondo’ del norvegese Joachim Trier, tutti film presentati e premiati in festival prestigiosi.

La pellicola favorita agli Oscar con ben dodici nomination è ‘The power of the dog’ (‘Il potere del cane’), nella categoria, fra le altre, di miglior film, ha reso noto oggi da Los Angeles l’Accademia degli Oscar. Sono stati nominati anche la regista neozelandese Jane Campion nonché gli attori Benedict Cumberbatch e Jesse Plemons, che interpretano due fratelli che negli anni Venti del secolo scorso gestiscono un ranch nel Montana.

Dieci le nomination per il film di fantascienza ‘Dune’ del regista canadese Denis Villeneuve. In gara per contendersi i premi ci sono anche pellicole come ‘West Side story’ e ‘Belfast’.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
maria brendle oscar paolo sorrentino
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved