ULTIME NOTIZIE Culture
Illustrazione
35 min

Contro il peso della guerra, Tove diede vita ai Mumin

Iperborea ripubblica a colori le storie della famiglia di troll che, con poesia e ironia, affrontano la quotidianità. Anche quella di oggi
classica
1 ora

Lo svizzero Aviel Cahn sarà direttore della Deutsche Oper Berlin

Il direttore teatrale, da quattro anni dirige il Grand Théâtre de Génève. Entrerà a pieno titolo nel ruolo tedesco nel 2026
Sanremo
1 ora

Il Sanremo di Morandi e Amadeus: ‘I superospiti sono in gara’

I temi della conferenza: dal bar di Monghidoro a Mahmood e Blanco, da ‘Volare’ a Zelensky, fino all’ordine di uscita delle prime due serate
Arte
2 ore

La pittura di genere e la sua funzione civile

Le opere di ‘Milano da romantica a scapigliata’ abitano le stanze del Castello Visconteo Sforzesco di Novara, fino al 10 aprile 2023
Sanremo
3 ore

Sanremo: Zelensky non in video, invierà un testo

Lo leggerà Amadeus. Il direttore di Rai 1, Stefano Coletta: ‘Il presidente non ha mai specificato che sarebbe stato un videomessaggio’
musica
3 ore

Una Tantum Trio apre i concerti ‘apérijazz’ 2023

Il concerto proposto da Jazz in Bess si svolgerà mercoledì 8 febbraio, alle 18
Spettacoli
4 ore

La forza dei pregiudizi in ‘Andorra’ di Max Frisch

Il Theater Kanton Zürich mette in scena al Teatro Sociale di Bellinzona la storia del giovane Andri, martedì 7 febbraio alle 20.30 (introduzione alle 20)
Arte
5 ore

I ‘Nuovi orizzonti’ di Joan Miró in mostra a Berna

Il Centro Paul Klee ospita fino al prossimo 7 maggio un’esposizione che mette in luce le opere tardive dell’artista spagnolo
Musica
6 ore

‘Non ho certezze, ho da darvi solo qualche piccola emozione’

Venticinque anni fa, l’ultimo – meraviglioso – concerto di Fabrizio de André in Ticino, al Palabasket di Bellinzona
29.05.2020 - 17:16

Cinema Teatro Chiasso open air, da The Vad Vuc ai Barocchisti

‘Voci e not(t)e’, rassegna estiva con anfiteatro in piena sicurezza. Dal 20 giugno al 24 luglio, anche Amanda Sandrelli, Francesca Reggiani, Roberto Ciufoli

cinema-teatro-chiasso-open-air-da-the-vad-vuc-ai-barocchisti
Cerno & Co, il 20 giugno (Ti-Press)

Il Cinema Teatro Chiasso torna alla vita dopo che l’emergenza Covid ne ha compromesso la stagione teatrale. Lo fa con ‘Voci e not(t)e’, una rassegna extra, intesa come ‘non usuale’ e ‘fuori’, dunque all’esterno. Logisticamente tradotto, su di un palcoscenico open air installato giusto davanti all’entrata del Cinema Teatro, struttura che ‘benedice’ anche visivamente l’intera rassegna in programma fra sabato 20 giugno e venerdì 24 luglio 2020 davanti a una platea a cielo aperto allestita sul piazzale antistante (e su) via Dante Alighieri.

Il programma

‘Voci e not(t)e’, con orario sempre alle 21.30, si apre con il ‘Venti La Tour’ di The Vad Vuc, il live di un Ventennale forzatamente rimandato e finalmente in programma, appunto, sabato 20 giugno. In programma, oltre ai titoli di una lunga e onorata carriera, ‘Kursk’, singolo che prende il nome dal sommergibile russo tragicamente inabissatosi vent’anni fa nel mare di Barents con tutto il suo equipaggio. Si prosegue all’insegna della satira, e lungo le pagine di un manuale di sopravvivenza al caos, sabato 27 giugno (e in caso di cattivo tempo, domenica 28) con ‘D.O.C. – Donne d’origine controllata’, scritto da Francesca Reggiani, Valter Lupo e Gianluca Giuliarelli, con Francesca Reggiani, affermatasi alla ‘Tv delle ragazze’, sempre equamente suddivisa tra piccolo schermo e teatro.

Venerdì 3 luglio (e in caso di cattivo tempo, sabato 4), le atmosfere tanghere di ‘Alfonsina y el mar: storia di tango e passioni’, con Amanda Sandrelli a interpretare i versi dei più noti poeti argentini in uno spettacolo dedicato ad Alfonsina Storni, poetessa argentina di origine ticinese vissuta nel primo Novecento. Ad accompagnare Sandrelli, il duo Bandini-Chiacchiaretta, su musiche di Astor Piazzolla e Carlos Gardel. Sabato 11 luglio (domenica 12, in caso di cattivo tempo), sarà la volta di ‘Tipi. Recital comico antropologico’, di e con Roberto Ciufoli (già Premiata Ditta), one man show incentrato sulle tipologie umane portato in scena dall’attore, doppiatore, regista teatrale e comico romano. Venerdì 24 luglio, infine (o il giorno dopo in caso di cattivo tempo), gran finale con I Barocchisti diretti da Diego Fasolis, ensemble di riferimento per l’esecuzione del repertorio antico su strumenti storici (musiche di G. Paisiello).

In sicurezza

Una platea a cielo aperto, si diceva. Per il pubblico è stato infatti predisposto lo Spazio Amphitheatrum, una platea che consta di un massimo di 250 posti a sedere, numerati e assegnati dall’organizzazione (non è prevista la scelta dei posti), con sedie collocate alla giusta distanza di sicurezza, accostabili laddove siano occupate da nuclei familiari, coppie o conviventi. ‘Voci e not’(t)e’ porta con sé un automatico prolungamento degli orari dell’adiacente m.a.x. museo in occasione della mostra ‘Alberto Giacometti (1901-1966) Grafica al confine fra arte e pensiero’, accessibile tra le 20 e le 21.30. Le prenotazioni, obbligatorie, sono da effettuarsi entro e non oltre le 18 del lunedì che precede lo spettacolo tramite il sito www.centroculturalechiasso.ch, con pagamento per via elettronica (prezzo unico di 20 franchi. Ulteriori informazioni scrivendo a cultura@chiasso.ch o chiamando il numero +41 58 122 42 72).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved