laRegione
e-morta-nadia-toffa-conduttrice-di-le-iene
ULTIME NOTIZIE Culture
Scienze
3 ore

La Cina verso la Luna per raccogliere campioni di roccia

Il veicolo spaziale senza pilota è decollato dal Centro spaziale di Wenchang. L'arrivo è previsto per fine novembre.
Cinema
3 ore

Replica dello squalo di Spielberg al Museo dell'Academy

L'unica replica dell'esemplare del film cult del 1975 pesa quasi 550 kg, è lungo 7 metri e ha 45 anni. E si chiama Bruce.
Musica
15 ore

Un po' di Bob Dylan all'asta per mezzo milione di dollari

I documenti erano nelle mani di Tony Glover, bluesman morto lo scorso anno e amico e confidente.
Streaming
15 ore

Amazon Prime e Bbc: black streaming matters

Mentre su Netflix va il mondo molto bianco di 'The Crown', altrove arriva 'Small Axe', miniserie di Steve McQueen sugli afroamericani di Londra
Musica
15 ore

Con Udhai Mazumdar al Paravento per ricordare Ravi Shankar

Venerdì 26 novembre alle 19, il tributo nei cento anni dalla nascita del padrino della world music.
Cinema
15 ore

'Collection Lockdown', la seconda ondata di corti svizzeri

Swiss Filmmakers Frédéric Gonseth, Turnus Films e CinéDokké chiamano a raccolta cineaste e cineasti confederati per un nuovo racconto del virus.
Scienze
16 ore

James Beacham, di buchi neri su Facebook e Youtube

Sui canali ufficiali del MUSE - Museo delle Scienze di Trento, il fisico conduce in un viaggio sui misteri ancora irrisolti della scienza
Teatro Sociale
16 ore

'Zona 30', Saltamacchia e Traversi per ricordare Dürrenmatt

La serie di eventi sotto il label 'Dürrenmatt 30|100' non può tenersi, ma la doppia ricorrenza viene affidata comunque alle giovani attrici ticinesi.
Spettacoli
13.08.2019 - 08:020
Aggiornamento : 09:25

È morta Nadia Toffa, conduttrice di 'Le Iene'

Dopo una lunga battaglia contro il cancro è morta a 40 anni la storica conduttrice e inviata. Lo ha annunciato stamattina lo staff della trasmissione di Italia 1

Dopo una lunga battaglia contro il cancro è morta a 40 anni Nadia Toffa, storica conduttrice e inviata di 'Le Iene'.

Ad annunciarlo è stato proprio il programma di Italia 1 di cui era inviata e conduttrice. "Hai combattuto a testa alta, col sorriso, con dignità e sfoderando tutta la tua forza, fino all'ultimo, fino a oggi", è il messaggio sulla pagina Facebook del programma. "Sei riuscita a perdonare tutti, anche il fato, e forse anche il mostro contro cui hai combattuto senza sosta: il cancro. E dato che sei stata in grado di perdonare l'imperdonabile, cara Nadia, non ci resta che sperare con tutto il cuore che tu sia riuscita a perdonare anche noi, che non siamo stati in grado di aiutarti quanto avremmo voluto".

Toffa ha provato a trasformare il cancro "in un dono, un' occasione, una opportunità", come aveva scritto nel suo libro 'Fiorire d'inverno', conquistando il plauso del mondo della scienza per l'invito ai malati a seguire le uniche cure certe, la chemio e la radioterapia. E aveva instaurato un filo diretto con i suoi fan, tra sorrisi e immagini postate anche dal letto d'ospedale.

A gennaio 2017 il primo malore, a Trieste: fu trasferita in elisoccorso al San Raffaele di Milano per iniziare gli accertamenti. Due mesi dopo tornò dietro il bancone delle Iene e raccontò ai colleghi e al pubblico di avere il cancro: "Non lo sapeva nessuno. Ho pensato tanto a questo momento... Fra di noi c'è sempre stata sincerità". "La fortuna è stata proprio che dopo lo svenimento ho fatto un accertamento, un check-up completo". E aveva rassicurato tutti: "Ora sto benissimo. E rispetto a quello che mi è successo penso non ci sia assolutamente niente di cui vergognarsi, anzi. Ho solo perso qualche chilo, non mi vergogno neanche del fatto che sto indossando una parrucca". E aveva concluso lanciando un monito contro le false cure e i millantatori di guarigioni alternative.

Nata a Brescia il 10 giugno 1979, dopo il debutto nell'emittenza locale Nadia Toffa era diventata inviata delle Iene nel 2009, conducendo importanti inchieste sulle truffe ai danni del servizio sanitario nazionale, sulle slot machine, sullo smaltimento del traffico di rifiuti illegali in Campania, sull'Ilva di Taranto (che le ha conferito la cittadinanza onoraria), sull'infanzia violata. Nel 2016 era stata promossa alla conduzione del programma.

Ha raccontato il suo impegno sociale e di denuncia in libri come 'Quando il gioco si fa duro', uscito nel 2014 e dedicato al problema dell'azzardopatia, e ha ricevuto tra l'altro il Premio internazionale Ischia di giornalismo nel 2015 e il premio Luchetta nel 2018. 

© Regiopress, All rights reserved