laRegione
sostanza-p-e-il-prurito-non-ha-piu-segreti
'Grazie'
Scienze
30.10.2020 - 14:320
Aggiornamento : 16:21

Sostanza P, e il prurito non ha più segreti

Si deve tutto a un neuropeptide rilasciato da alcuni neuroni della pelle. La scoperta, avvenuta nel Massachusetts, amplia la comprensione del sistema immunitario.

Scoperto come, in caso di allergie, gli allergeni scatenano il prurito. Un neuropeptide, chiamato Sostanza P, viene rilasciato da alcuni neuroni della pelle quando rilevano gli allergeni e questa sostanza è essenziale nello sviluppo delle risposte immunitarie indotte dagli allergeni, dalle quali può derivare appunto la sensazione cutanea che induce a grattarsi. A evidenziarlo è una ricerca del Massachusetts General Hospital, pubblicata sulla rivista 'Immunity'.

Le cellule dendritiche che provocano allergie - evidenzia Caroline Sokol, autrice principale dello studio - si trovano vicino ai neuroni sensibili agli allergeni nella pelle. Abbiamo scoperto che quando esposti a un allergene, questi neuroni rilasciano la Sostanza P. Questa induce direttamente la migrazione delle cellule dendritiche ai linfonodi, dove a loro volta attivano i linfociti T, protagoniste della risposta immunitaria. Le cellule T quindi effettuano l'attacco contro l'invasore allergenico".

Le cellule dendritiche che provocano la risposta allergica sono chiamate CD301b + DC. Questa scoperta per gli studiosi non solo amplia la comprensione del sistema immunitario, ma apre anche nuove strade allo sviluppo di terapie per il trattamento delle allergie.

"Questo percorso sensoriale-dipendente dai neuroni e la sostanza P, sono necessari per innescare una risposta immunitaria agli allergeni- conclude Sokol- se possiamo interromperlo, possiamo eventualmente fermare la risposta immunitaria allergica".
 
 

© Regiopress, All rights reserved