Ely Riva
Culture
20.07.2017 - 12:520
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:20

Radio: sale Rete Uno, cala Rete Tre

Bene Rete Uno, stabile Rete Due, lieve calo per Rete Tre: questo quanto emerge dal rilevamento degli ascolti di Mediapulse per quanto riguarda il network Rsi. 

Si consolida anche la fruizione online, spiega il comunicato stampa dell'emittente: "nel primo semestre 2017 il consumo in streaming delle reti radio RSI - non rilevato dai dati Mediapulse - è ulteriormente aumentato, rispetto al semestre precedente, del 63%.

Anche in modalità tradizionale, tre persone su quattro nella Svizzera italiana scelgono il servizio pubblico della Ssr. Secondo i dati del primo semestre 2017, le tre reti RSI consolidano il loro primato al 62,5%. Insieme a Swiss Classic, Swiss Pop, Swiss Jazz (5.6%) e alle altre reti SSR ricevibili nella nostra regione (7.8%), le radio del servizio pubblico toccano una quota di mercato del 75.9%.

Fra i dati più rilevanti del primo semestre, l’aumento di Rete Uno, che sale al 41.2% (+1.6% rispetto allo stesso periodo del 2016, con quasi 130'000 contatti giornalieri). Rete Uno è nuovamente l’emittente radiofonica con la miglior quota di mercato fra tutte le radio europee.

Stabile Rete Due (al 4.3%), in lieve calo - di un punto percentuale - Rete Tre (al 16.9%): entrambe si confermano le più ascoltate tra le seconde e terze reti svizzere."

Bene anche Radio 3i

Nel primo semestre dell'anno sono cresciuti anche gli ascoltatori di Radio 3i, con un seguito di 62mila persone.

"In base ai dati ufficiali pubblicati da Mediapulse," spiega un comunicato della stessa radio, "nel periodo gennaio-giugno la quota di mercato della radio diretta da Matteo Pelli è passata dal 10.5% dello stesso periodo del 2016 al 10.85%, facendo registrare un ulteriore incremento. Una crescita costante e che non si arresta ormai da diversi anni. Giornalmente Radio3i è seguita da 62 mila 450 persone."


© Regiopress, All rights reserved