19.01.2022 - 15:58
Aggiornamento: 21.01.2022 - 16:46

‘Chi frequenta i corsi base raramente selezionato dalle aziende’

La Società impiegati di commercio è favorevole al superamento dei livelli alla scuola media

chi-frequenta-i-corsi-base-raramente-selezionato-dalle-aziende
Depositphotos

“Un primo passo volto a realizzare un nuovo modello che permetta un trattamento equo piuttosto che egualitarista degli allievi”. Si esprime così la Società impiegati di commercio (Sic Ticino) sulla proposta del Dipartimento educazione, cultura e sport (Decs) circa il superamento dei livelli A e B in terza media. Questo cambiamento, però, “avrà un impatto limitato sul sistema se non sarà garantita una riflessione più complessiva che includa una soluzione simile per le classi quarte”. La Sic Ticino denuncia che “i giovani che hanno frequentato i corsi base spesso non entrano neppure nella selezione delle aziende. Questo malgrado possano avere attitudini, motivazioni competenze adeguate a un inserimento in un tirocinio”.

Viene inoltre messo l’accento sull’importanza di aiutare adeguatamente ragazze e ragazzi nella scelta del percorso post-obbligatorio. Questo dovrebbe avvenire con “una più compiuta presentazione delle diverse opzioni, magari anche con una migliore messa in situazione, e un accompagnamento potenziato e strutturato dei giovani nella ricerca dei loro talenti, motivazioni, attitudini e progetti”. La Sic Ticino ha delega esclusiva da parte del Decs per l’erogazione dei corsi interaziendali per i settori del commercio e della vendita, nonché parte della pratica professionale per i percorsi della Scuola media di commercio.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved