ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
2 ore

La Imerys di Bodio taglia sei impieghi

Non sono attualmente noti i motivi dei licenziamenti, che seguono ai quattordici del 2018 ma anche agli ingenti investimenti di due anni fa
Ticino
5 ore

Mobilità Usi al top: ‘Coltiviamo la dimensione internazionale’

L’ateneo ticinese è tra i pochi in Svizzera (4 su 36) ad aver raggiunto l’obiettivo del 20% dei diplomati con un’esperienza all’estero. Ecco i motivi
Orselina
5 ore

Nuovo albergo-ristorante Funicolare, c’è la licenza edilizia

Da novembre il cantiere per l’edificazione ex novo della struttura, simbolo turistico collinare soprastante la Madonna del Sasso
chiasso
6 ore

Un Nebiopoli all’insegna del vero spirito del Carnevale

Svelato il programma dell’evento, che dopo due anni di pandemia torna ‘in grande’. Ne abbiamo parlato con il presidente del comitato Alessandro Gazzani
Grigioni
6 ore

Giovane morta dopo il party: nessuno voleva perdere la patente

Le persone interrogate hanno confermato che si è atteso a lungo prima di portare la 19enne in ospedale per paura di incappare in controlli di polizia
Bellinzonese
7 ore

Quartiere Officine: per i Verdi ‘ancora troppi posteggi’

Giulia Petralli apprezza che il Municipio di Bellinzona abbia rivalutato il progetto iniziale, ‘ma ci sono ancora punti che non ci soddisfano’
Luganese
7 ore

Lugano mantiene la tradizione del Pane di Sant’Antonio

Con una decisione presa a maggioranza, il Municipio ha incaricato la Cancelleria e la Divisione attività culturali di preparare un progetto
Mendrisiotto
8 ore

L’economia su scala locale e il coraggio di cambiare

Se ne è parlato a una tavola rotonda patrocinata a Chiasso dal Comune e dal Centro culturale
03.01.2021 - 17:39

Da domani il vaccino anti-Covid

Nella prima fase toccherà ai residenti e al personale delle case per anziani. Dopo agli over 85 anni e si proseguirà a scendere di età

da-domani-il-vaccino-anti-covid
(foto Keystone)

La vaccinazione contro il Coronavirus in Ticino inizia domani, lunedì 4 gennaio. Come annunciato dalle autorità, si comincerà dalle case per anziani e dai loro collaboratori. La vaccinazione in seguito sarà aperta alle persone con 85 o più anni che risiedono a domicilio. Per prendere appuntamento a partire dalle 12 di lunedì 4 gennaio sarà operativo il numero verde vaccinazione 0800 128 128.

Entro metà gennaio tutti coloro i quali si sono annunciati per ricevere il vaccino avranno ricevuto la prima dose. A febbraio riceveranno la seconda. Nel contempo, come comunicato dal Dipartimento della sanità e della socialità, verrà aperta la vaccinazione per la prima fascia di popolazione residente a domicilio. In linea con le raccomandazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) di procedere inizialmente secondo criteri d’età, il vaccino sarà disponibile inizialmente per le persone con 85 o più anni. Le dosi a disposizione saranno in un primo momento limitate, ma sono poi destinate ad aumentare.

Le possibilità per accedere alla vaccinazione per gli ‘over 85’ che desiderano vaccinarsi sono due: recarsi in uno dei centri di vaccinazione previsti o, qualora lo spostamento non fosse possibile, annunciarsi alla Cancelleria del proprio Comune manifestando l’interesse per un momento di vaccinazione più vicino, quando questo sarà predisposto.

Il primo centro di vaccinazione sarà aperto a Rivera, al Centro cantonale della Protezione civile, a partire da martedì 12 gennaio. Verso fine mese, con l’aumento delle dosi disponibili in Ticino, verranno aperti altri due centri di vaccinazione analoghi, uno ad Ascona e l’altro a Tesserete, in strutture anche queste messe a disposizione dalla Protezione civile. Una volta completate le prenotazioni per la prima fase a Rivera, e solo a quel momento, verranno aperte quelle per la seconda fase sulle tre sedi (Rivera, Ascona e Tesserete).

Campagna al via anche in altri Cantoni

Domani sarà una giornata speciale anche per il resto della Svizzera: nella maggior parte dei Cantoni sarà infatti lanciata la più importante campagna di vaccinazione della storia del Paese. Nel Ticino, nei Grigioni o nel Giura verranno eseguite le prime vaccinazioni contro il Covid-19, nel solco di quanto stanno già facendo Neuchâtel, Ginevra, Friburgo, Vallese, Vaud, Zurigo o Basilea.

Dopo la prima vaccinazione del 23 dicembre a Lucerna in una casa di cura e riposo, lo stesso giorno hanno incominciato con le immunizzazioni Zugo, Svitto, Nidvaldo e Appenzello Interno, seguiti cinque giorni più tardi dalla maggior parte dei Cantoni francofoni cui si sono aggiunti Basilea e Zurigo.

Vaud ha deciso d’incominciare con le vaccinazioni il 30 di dicembre, anticipando l’inizio della campagna prevista per l'11 gennaio. Quel giorno toccherà a Berna mettere in moto la macchina delle vaccinazioni.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved