un-maggio-caldo-e-soleggiato
Un clima estivo di cui abbiamo già nostalgia (Ti-Press)
17.06.2020 - 14:500

Un maggio caldo e soleggiato

Temperature superiori alla media del periodo e precipitazioni più abbondanti nel Ticino meridionale

In Ticino gran parte del mese di maggio ha fatto registrare temperature superiori alla media: con una deviazione mensile di 1,7 °C, il mese è stato l’ottavo maggio più caldo dall’inizio delle misurazioni nel 1864. Le precipitazioni hanno manifestato importanti differenze a livello locale: sono risultate più abbondanti nel Ticino meridionale, dove hanno raggiunto localmente il 110-120% della norma 1981-2010, mentre spostandosi verso la cresta alpina principale hanno raggiunto solamente il 60-90%. Il mese, inoltre, è stato molto soleggiato, con un numero di ore di sole compreso tra il 130 e il 150% della norma 1981-2010.

I primi nove giorni di maggio - fa sapere il notiziario statistico dell'Ustat - sono stati caratterizzati da condizioni di moderata variabilità, con temperature che, tranne il giorno 1, si sono mantenute dai 2 ai 4 °C al di sopra della norma. Nei primi due giorni del mese correnti occidentali umide hanno causato molta nuvolosità e anche qualche millimetro di precipitazione lungo le Alpi, mentre nei giorni 3 e 4 la presenza di una debole fascia di alta pressione sull’Europa ha garantito un soleggiamento abbondante.

Giornate calde e soleggiate

Dal 19 al 23 una zona di alta pressione sulla Scandinavia ha determinato tempo molto soleggiato con temperature dai 2 ai 5 °C superiori alla norma del periodo. Tra il 19 e il 20 raffiche di favonio comprese tra 50 e 60 km/h hanno innalzato le temperature fin quasi a 30 °C, mentre il 22 un fronte caldo ha sfiorato le Alpi, causando un aumento della nuvolosità.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved