da-lunedi-riaprono-le-case-anziani-ecco-cosa-c-e-da-sapere
Massagno: casa anziani Girasole, visite in giardino (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
2 min

Frontalieri col reddito di cittadinanza: ‘Via il permesso G’

Il granconsigliere della Lega dei Ticinesi Massimiliano Robbiani interroga il Consiglio di Stato sul caso dei lavoratori d’oltreconfine accusati di truffa
Luganese
40 min

La Polizia Ceresio Nord più capillare sul territorio

Il servizio di pattuglia si dota di un’ulteriore vettura efficiente a vantaggio del comprensorio sotto sorveglianza
Bellinzonese
1 ora

Quasi 500 abitanti in più a Bellinzona in un anno

Il 31 dicembre 2021 si contavano in totale 44’530 residenti nella città aggregata, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima
Ticino
2 ore

In Ticino 2 decessi e -4 pazienti Covid (-1 in cure intense)

Resta sostanzialmente stabile il livello dei contagi. Nelle case anziani un decesso e ben 33 ospiti dichiarati guariti in 24 ore: 85 ad oggi i positivi
Bellinzonese
2 ore

Colline antirumore fattibili ma solo in un parco fluviale

Bellinzona-Riviera: lo studio piace al Cantone ma pone alcuni vincoli per una valorizzazione paesaggistica, naturalistica e fruitiva del fiume Ticino
Luganese
2 ore

A Pura diatriba sulle campane a suon di... petizioni

Dopo una raccolta di firme per far ridurre i rintocchi il Municipio ha disposto alcune concessioni, che ‘non soddisfano’. E ora c’è una contropetizione
Locarnese
2 ore

Cugnasco-Gerra, il ‘verde’ dei vicini è diventato oramai troppo

La piazza di raccolta da tempo accoglie scarti vegetali dalla regione. Valutate contromisure al problema, che determina costi maggiori per lo smaltimento
Locarnese
2 ore

Soccorso alpino, più interventi lungo i corsi d’acqua

Bilancio d’attività 2021 della Colonna di soccorso regione di Locarno. Casistica sui livelli degli scorsi anni, si avvicina la realizzazione della sede
Mendrisiotto
3 ore

Ricetta anti-decrescita a Chiasso, il bonus famiglia divide

Fa discutere la proposta dal Ppd. Nel frattempo, il sindaco Arrigoni prospetta uno studio a tutto campo
Mendrisiotto
6 ore

Attraverso i boschi di Stabio, in cerca della salvezza

Bruna Cases è fuggita da Milano con la famiglia per scappare ai rastrellamenti. Il diario dove racconta il passaggio da Montalbano è stato pubblicato
Luganese
14 ore

Pestaggio di Cadempino, slitta ancora il processo

Si sarebbe dovuto aprire domani alle 9.30. Il motivo è il medesimo del primo rinvio: uno dei sei imputati è risultato positivo al Covid.
Luganese
15 ore

Lugano, ‘i giovani vengono ascoltati’

Il Municipio assicura il loro coinvolgimento, mantiene attivi i canali di comunicazione e annuncia la possibile riattivazione del Parlamento
Mendrisiotto
15 ore

Mendrisio riapre lo Sportello energia

In presenza o a distanza per saperne di più su vettori e impianti efficienti e sul mercato
Bellinzonese
16 ore

‘Pensare in grande altrimenti la Bassa Leventina resterà debole’

Il sindaco di Pollegio Igor Righini ribadisce la contrarietà alla fusione. ‘Per contare davvero qualcosa serve un Comune unico delle Tre Valli’
02.06.2020 - 18:190
Aggiornamento : 20:09

Da lunedì riaprono le case anziani, ecco cosa c'è da sapere

Bisognerà lasciare le proprie generalità, le distanze dovranno essere di 2 metri e le visite al massimo di 45 minuti. Per gli abbracci ci si dovrà bardare

Lunedì prossimo, 8 giugno, si potrà tornare a fare visita e abbracciare i propri cari residenti in tutte le case anziani ticinesi. La notizia era stata anticipata a grandi linee giovedì scorso dal medico cantonale Giorgio Merlani durante un incontro con la stampa. La direttiva alle strutture è stata emanata venerdì 29 maggio. Ecco nel dettaglio cosa prevede per quanto riguarda la possibilità di rivedere gli ospiti:

Chi può entrare e come?

L'accesso alle case di cura sarà permesso durante una finestra temporale di 4 ore al giorno tutti i giorni (gli orari saranno stabiliti dalla singola casa anziani) esclusivamente per la visita ai residenti. È vietato rendere visita a chi si trova in isolamento. Saranno ammesse al massimo 2 perone per visita e per residente. Ogni visita potrà durare al massimo 45 minuti. 

Dove si terranno le visite?

Di principio le visite si volgeranno in un locale preposto a tale scopo. Dopo ogni visita, le superfici di contatto saranno disinfettate. Si potranno inoltre tenere visite all'esterno della struttura, in un'area distinto da quella accessibile ai residenti. In tutti i casi dovrà essere mantenuta una distanza di 2 metri tra le persone. In caso non fosse possibile rispettare la distanza e la visita duri di più di 15 minuti, sarà obbligatorio indossare la mascherina e disinfettarsi le mani.

La visita in camera dovrà essere autorizzata dalla direzione e potrà avvenire "in particolare" quando il residente non è in grado di recarsi nella sala visite o all'esterno. In questo caso il visitatore dovrà disinfettarsi le mani (o lavarsele) e dovrà indossare camice e mascherina prima di entrare nella struttura.

L'accesso agli spazi comuni è vietato ai visitatori.

La direzione sanitaria della Casa per anziani può derogare sia al divieto di rendere visita a chi si trova in isolamento sia al divieto di accedere alla casa anziani per chi ha sintomi in casi eccezionali, in particolare in situazione di assistenza di fine vita. Le visite avverranno nelle camere del residente adottando le misure igieniche appropriate.

In caso la situazione sanitaria nella casa anziani dovesse peggiorare (ad esempio con un focolaio di malattia trasmissibile), la direzione provvederà a limitare o vietare nuovamente le visite. Se queste ultime saranno consentite, sarà obbligatorio porre una bariera fisica tra residente e visitatore.

Quanto dura la visita?

La durata di ogni visita è limitata a 45 minuti sia che si svolga all'interno, sia che si tenga all'esterno.

Saranno consentiti contatti fisici come gli abbracci?

Sì, a patto che i visitatori indossino camici e mascherine e si siano disinfettati le mani.

Quali i controlli all'entrata?

I visitatori dovranno passare un controllo sullo stato di salute all'entrata, in particolare dovranno obbligatoriamente lasciare nome e cognome e firmare un'autodichiarazione di non essere malati. La Casa anziani dovrà registrare gli orari di entrata e di uscita di ogni singolo visitatore. Evidentemente l'accesso sarà vietato a chi presenta sintomi (tosse, mal di gola, affanno con o senza febbre, sensazione di febbre, dolori muscolari, perdita improvvisa dell'olfatto o del gusto).

È possibile fare una passeggiata o passare del tempo fuori dalla struttura con il proprio caro?

Sì, a patto che l'anziano non pernotti fuori dalla struttura e a patto che sia in grado di usare la mascherina, che dovrà tenere tutto il tempo. Così come dovranno tenerla i sui parenti o amici (massimo 4). È espressamente escluso l'uso dei mezzi pubblici. Vietato anche frequentare i locali pubblici così come recarsi in abitazioni private. Al rientro i residenti dovranno lavarsi le mani e cambiare i vestiti prima di accedere alla struttura. Dovranno inoltre indossare la mascherina per 10 giorni in presenza di terzi.

È consentito far pernottare un residente fuori dall'istituto

Sì, ma al rientro il residente dovrà osservare una quarantena preventiva di 10 giorni. Unica eccezione: se le vacanze sono organizzate dall'Istituto, vi partecipano solo residenti e collaboratori della casa anziani e la vacanza si tiene in un logo dove non vi è la presenza di clienti esterni.

Cosa regola ancora la direttiva?

La direttiva prevede inoltre la ripresa delle attività sociosanitarie all'interno della struttura (sempre dall'8 giugno), regola la possibilità di visita dei o dai medici curanti, l'attività di parrucchieri e ministri di culto, l'accesso ai fornitori e di chi deve effettuare manutenzioni. Inoltre si regolano i casi di malattia da parte dei collaboratori.

Allegati
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved