laRegione
Nuovo abbonamento
Ti-Press
Ticino
27.02.2019 - 16:400

Arp, Ticino 2020 e persino AirBnb in un incontro Cantone-Comuni

Stamane la prima seduta 2019 della Piattaforma di dialogo. Presenti Consiglio di Stato e rappresentanti dei Comuni ticinesi

Autorità regionali di protezione (Arp), riforma "Ticino 2020” e persino AirBnb. Sono solo alcuni dei temi trattati oggi nel corso della prima seduta dell'anno (la 49esima dalla sua costituzione) della Piattaforma di dialogo Cantone-Comuni, alla presenza del Consiglio di Stato, accompagnato dal capo della Sezione enti locali, e dei rappresentanti dei Comuni ticinesi.

Il Dipartimento delle istituzioni ha informato su alcune decisioni del Consiglio di Stato in materia di riorganizzazione del settore della protezione del minore e dell’adulto. È stato spiegato che entro il mese di giugno sarà consegnato il rapporto finale su costi e ricavi finanziari delle attuali 16 Autorità regionali di protezione. Entro la fine di settembre, il Gruppo di progetto presenterà poi la propria proposta finale al Governo.

Il Dipartimento delle finanze e dell’economia ha in seguito fornito alcune informazioni in materia di fiscalità. A proposito di imposizione delle imprese, è stato spiegato che il Consiglio di Stato intende essere pronto con la propria riforma all’inizio della prossima Legislatura, in attesa della votazione del 19 maggio che determinerà le prospettive a livello federale. Per quanto riguarda invece il tema delle tasse di soggiorno, è stato confermato l’avvio di un dialogo con i gestori del sito web AirBnb, affinché chi affitta camere in Ticino tramite la piattaforma sia soggetto a un prelievo alla fonte. È stato infine presentato il progetto «e-Trasloco», che intende permettere ai cittadini che si trasferiscono in un altro Comune di sbrigare automaticamente le pratiche amministrative per il cambio di domicilio. La prossima riunione della Piattaforma è prevista per mercoledì 22 maggio 2019.

Alla riunione si è discusso del progetto di riforma delle relazioni istituzionali Ticino 2020. La Sezione degli enti locali ha presentato i risultati di un sondaggio demoscopico su funzione e ruolo del Comune, svolto su un campione di 825 cittadini, e ha illustrato gli esiti del simposio organizzato lo scorso 14 febbraio a Castione. L’Associazione Comuni ticinesi e l’Ente regionale di sviluppo del Luganese hanno a loro volta illustrato le prime conclusioni di una consultazione alla quale ha aderito l’80per cento dei 115 Comuni ticinesi, e spiegato che i dati raccolti saranno ora approfonditi. In generale, è stata espressa la comune volontà di proseguire alla concretizzazione del progetto Ticino 2020, i cui principi di fondo sono condivisi. È stata poi discussa la proposta, avanzata dall’Associazione dei Comuni ticinesi, di avviare una revisione completa della Legge organica comunale. Il Dipartimento delle Istituzioni ha confermato l’intenzione di iniziare i lavori durante la Legislatura comunale 2020/2024, una volta condivisa la prima tappa del progetto Ticino 2020 e completate le riflessioni che la Sezione degli enti locali sta svolgendo sul Comune di domani.

 

 

© Regiopress, All rights reserved