ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
1 ora

Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi

Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
1 ora

‘Polizia, la prossimità non va indebolita’

Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
4 ore

Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa

Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
4 ore

Nella Pregassona del poliziotto di quartiere

Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
Mendrisiotto
4 ore

Il coro La Grigia di Chiasso compie cinquant’anni

Mezzo secolo è trascorso per questo gruppo chiassese: un’impresa non facile, specialmente dopo la pandemia
Luganese
10 ore

Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano

Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
11 ore

‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’

È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
Mendrisiotto
12 ore

Direttiva Plr a porte chiuse a Mendrisio

I vertici si sono ritrovati al Coronado, ma nessuno parla. I commenti sono rinviati ai prossimi giorni
Mendrisiotto
13 ore

Giornata contro il cancro infantile, ci si trova a LaFilanda

Il gruppo genitori ‘Insieme con Coraggio’ organizza un pomeriggio di festa per il 15 febbraio
Mendrisiotto
14 ore

Cena benefica a favore del Togo

L’appuntamento di sabato 4 febbraio sarà inoltre un’occasione per parlare dell’inaugurazione di un blocco operatorio nell’ospedale di Ayomé
Luganese
14 ore

Monteceneri: inquinamento privato, risanamento pubblico

Malgrado la bonifica tra il 2002 e il 2003, nelle acque sotterranee del sito, in cui operava una ditta decenni fa, sono finite tracce di cromo esavalente
Luganese
14 ore

Funicolare Monte Brè, quale sostegno dalla Città?

In Commissione le opinioni divergono, la durata del contributo potrebbe venir dimezzata ma non tutti sono d’accordo
Gallery
Mendrisiotto
14 ore

Laveggio, i giorni passano e i problemi restano

Nelle acque del fiume si nota ancora la presenza di materiale argilloso. Segnalazione all’Ufficio caccia e pesca
campione d'italia
15 ore

Il Presidente della Provincia di Como in visita sul Ceresio

Massimo Mastromarino ha elogiato l’intervento del battello che si occupa di ripulire i fondali
Mendrisiotto
15 ore

L’Ostello di Scudellate entra nella rete svizzera

La struttura aprirà i battenti il primo marzo e offrirà 24 posti letto. L’edificio, storico, è stato ampliato e rinnovato
01.09.2022 - 18:28
Aggiornamento: 21:33

Comparto Valera, i commissari ci mettono la firma

Consegnato il rapporto che apre la strada al dibattito in Gran Consiglio. Sui banchi un Puc da 17 milioni di franchi

comparto-valera-i-commissari-ci-mettono-la-firma
Ti-Press
Un triangolo di territorio che farà la differenza

Atteso lo era da tempo. Dato per imminente in un paio di occasioni – l’ultima nel novembre scorso –, il rapporto su Valera alla fine si arenava sempre su qualche scoglio. E la speranza di veder approdare sui tavoli del Gran Consiglio il dossier su uno dei comparti cruciali del Mendrisiotto sembrava affievolirsi. Questa volta, però, per il futuro dei circa 190mila metri quadrati ritagliati tra Rancate, Genestrerio e Ligornetto (Quartieri di Mendrisio) è arrivata davvero la volta buona. Oggi pomeriggio la Commissione ambiente, territorio ed energia ha lasciato la riunione dopo aver consegnato il rapporto che apre la strada al dibattito parlamentare. Ad apporre una firma in calce al documento è stata la maggioranza dei commissari. Del resto, riuscire a fare l’unanimità – come si è capito in questi anni – appariva assai arduo. Il solo fatto di aver chiuso l’esame del Puc, il Piano di utilizzazione cantonale messo a punto dall’autorità cantonale, con un unico rapporto è già un risultato importante.

Ora tocca al Gran consiglio

Il parere staccato dalla Commissione ha tutta l’aria, quindi, di essere un buon viatico per il Puc di Valera. Conquistata lì la maggioranza dei granconsiglieri, la strada verso la decisione finale dovrebbe essere un po’ meno in salita. Da quanto da noi accertato, infatti, in un solo caso non si è aderito al lavoro dei colleghi, mentre alcuni deputati hanno espresso delle riserve, che scioglieranno a ridosso del voto. Detto altrimenti, uno scenario promettente in vista della prossima seduta di Gran Consiglio, in programma per questo mese, il prossimo 19 settembre.

Sia chiaro, tagliare il traguardo per la Commissione non è stato semplice. Anche oggi, da quanto trapelato, la discussione è stata lunga e accesa. Come lungo e travagliato è stato il percorso dell’esame commissionale, durato più del previsto. Il nodo gordiano? La questione finanziaria, che si intreccia alle diatribe giuridiche aperte con i privati (meglio i due maggiori proprietari della zona). La posta in gioco? Restituire un destino verde a Valera. Con il Puc, messo in consultazione nel febbraio del 2019, il Cantone è pronto a investirci 17 milioni di franchi, riservandone 6 agli espropri.

La popolazione attende da anni

Del resto, sono in molti nel Mendrisiotto ad attendere da tempo il riscatto del comparto nel ‘cuore’ del Distretto, che nei piani ora sarà restituito all‘agricoltura, alla natura e allo svago della popolazione locale. Nessuno dimentica le 6’800 firme raccolte nel 2012 da ’Cittadini per il territorio’, Società agricola del Mendrisiotto e Unione contadini ticinesi con l’intento di attirare l’attenzione su quel triangolo di territorio tanto strategico e consolidare la sua salvaguardia.

Il nodo finanziario

Sulla destinazione di Valera da sempre, però, è in atto anche un braccio di ferro con i due maggiori prioritari privati, determinati a perorare la loro causa davanti alle istanze giudiziarie. Il punto? Il valore dei terreni, al centro ancora di recente di una perizia richiesta, il marzo scorso, all’interno della Commissione speciale. Un mandato assegnato a un esperto esterno sul quale si esprime oggi il rapporto finale.

Sul tema, d’altro canto, non mancavano già i pareri. Su tutti quello pronunciato nel marzo del 2019 dal Tribunale di espropriazione che, di fatto, aveva rispedito al mittente (ancora una volta i due proprietari) le pretese di indennità.Il verdetto aveva sancito, infatti, la non edificabilità delle superfici (anche perché in origine vi era una pianificazione non rispettosa delle disposizioni federali). Ergo, agli occhi dei giudici per quegli appezzamenti andrebbe pagato un costo in linea con i terreni agricoli. Una decisione rimessa in discussione e portata poi davanti al Tribunale cantonale amministrativo. Insomma, una storia infinita.

Una zona di pianificazione per fare da cuscinetto

Giunti sin qui, la scelta del parlamento sarà quindi importante. Il Consiglio di Stato, dal canto suo, non ha mai fatto un passo indietro. A tal punto che, scaduti i due anni di blocco edilizio, l’aprile scorso si è corsi ai ripari istituendo, di nuovo, una zona di pianificazione all’interno del perimetro del comparto. Questo strumento pianificatorio, in effetti, permette di congelare la situazione per i prossimi tre anni (con la possibilità di prorogare la misura). L’obiettivo dichiarato a livello cantonale è quello di difendere il Puc. Non a caso il dispositivo messo in campo pone il veto sulla "trasformazione, il cambiamento di destinazione e l’ampliamento degli edifici esistenti". Ma soprattutto, "non sono ammesse nuove edificazioni". Di fatto potranno essere realizzate solo le opere di manutenzione, da sottoporre all’approvazione del Municipio di Mendrisio e al preavviso cantonale.

Leggi anche:

Mendrisio: per Valera adesso arriva il Puc

Una zona di pianificazione cantonale per Valera

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved