ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarno
5 ore

Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’

La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
7 ore

‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’

A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
7 ore

Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni

Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
Bellinzonese
7 ore

Bellinzona: chiesto un progetto sociale nell’ex vivaio comunale

Lorenza Röhrenbach, Ronald David e Giulia Petralli chiedono al Municipio se intende valutare di realizzare un orto comunale sul sedime in via San Biagio
gallery
Mendrisiotto
7 ore

Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso

L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
7 ore

Sottopasso Genzana, luce verde unanime dalla Gestione

Firmato il rapporto per la realizzazione di un’opera che rappresenta un tassello del riordino di tutto il comparto della stazione
Luganese
7 ore

Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave

L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
Luganese
8 ore

Un ‘Incontro’ per la nuova casa anziani a Melano

La giuria ha premiato il progetto dell’architetto Lorenzo Orsi per la realizzazione della struttura geriatrica che sorgerà al posto del vecchio posteggio
Bellinzonese
8 ore

‘La Resistenza in 100 Canti’ al Circolo Carlo Vanza a Bellinzona

Sabato 4 febbraio alle 16.15 è prevista la presentazione dell’opera da parte dell’autore e curatore Alessio Lega
Locarnese
8 ore

Giovani e finanze, una conferenza di Cosimo Massaro

Sabato al Palexpo Fevi l’intervento dello scrittore ed esperto di questioni finanziarie, invitato da ‘GenitorInformaTI’
Bellinzonese
8 ore

A Campo Blenio torna la passeggiata enogastronomica  

‘A Scpass in Sorasosct’ in agenda domenica 5 marzo. Iscrizioni aperte a partire dal 1° febbraio
Ticino
8 ore

Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’

Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Bellinzonese
9 ore

EspaceSuisse, assemblea e conferenza a Bellinzona

Giovedì 9 febbraio nella sala del Consiglio comunale è prevista una serata pubblica sul tema ‘La pianificazione del territorio di fronte alle nuove sfide’
laR
 
07.02.2022 - 22:00

Chiasso guarda al suo futuro in promozione e immagine

Termina venerdì il concorso per una nuova figura all’interno dell’organigramma comunale. Ne abbiamo parlato con il sindaco Bruno Arrigoni.

chiasso-guarda-al-suo-futuro-in-promozione-e-immagine
Ti-Press
Chiasso e le sue strade verso... il futuro

È una nuova figura quella che prenderà presto posto nell’organigramma del Comune di Chiasso. La cittadina di confine sta, infatti, per chiudere, venerdì, il concorso per l’assunzione di un, o una, caposervizio amministrativo con funzione di responsabile della promozione e del marketing. «Un profilo professionale all’interno dell’amministrazione comunale che ci mancava; per questo, dopo l’esperienza di un mandato esterno, abbiamo voluto colmare questa lacuna pensando a una presenza fissa nell’ordine del 50%» ci spiega i contorni del bando il sindaco Bruno Arrigoni.

Laurea in economia o in scienze della comunicazione, o a ogni modo una comprovata esperienza nel settore, il (o la) neo caposervizio dovrà spaziare su diversi fronti ma tutti accomunati dal desiderio di creare una Chiasso 2.0. Dall’elaborazione di una strategia di marketing alla promozione dell’immagine del comune, dalla progettazione degli eventi alla raccolta di sponsor: «È un settore che stiamo affinando in un cammino organizzativo che abbiamo cominciato a predisporre nel 2021 con l’assunzione di una responsabile della comunicazione per tutte le attività del comune – non manca di ricordarci i precedenti passi il capo dell’esecutivo cittadino –. Rimaneva aperto l’aspetto di una figura con, fra gli altri, compiti di coordinamento di eventi e di raccolta degli sponsor, portati avanti in effetti, fino ad oggi, in modo non proprio professionale e sempre un po’ all’ultimo momento».

Attenzione ai social

In una cittadina che perde, secondo le ultime statistiche, abitanti e attrazione (molti gli stabili sfitti), per il Municipio di Chiasso è tempo, dunque, di premere sull’acceleratore della promozione: «Uno sguardo che ci porta a guardare con sempre maggiore interesse ai social – apre ai nuovi orizzonti Arrigoni –. Laddove, infatti, abbiamo cominciato a investire in questa nuova forma di comunicazione, pensiamo al Cinema Teatro, stiamo andando molto bene con spettacoli che hanno registrato il tutto esaurito. Pensiamo al comico e attore Claudio Bisio e alle due serate sold out che in termini di numeri significa aver attirato a Chiasso più di mille persone».

Nuove frontiere, quindi, capaci di incanalare la cittadina in una rinnovata notorietà: «Uscendo dalla pandemia dobbiamo essere pronti a rilanciare Chiasso. Le forme? Pensiamo solo all’efficacia delle newsletter! Questo nuovo ruolo per noi è, dunque, fondamentale. Dobbiamo cambiare passo. Se fino ad oggi abbiamo portato avanti una comunicazione perlopiù ’classica’, con articoli sui giornali e volantinaggio, ciò non è più sufficiente. Ne abbiamo avuto conferma con il bel programma di Natale che ancora in molti non hanno saputo ci fosse...».

Dalla promozione culturale e ricreativa, il salto verso una Chiasso più attrattiva anche per servizi e disponibilità abitative potrebbe essere più facile? «Le due cose vanno a braccetto – ci risponde il sindaco –; se facciamo sempre più conoscere quanto offriamo, anche nella normale attività dall’amministrazione, tutto porta a quel valore aggiunto in grado di attirare nuovi residenti o semplici visitatori e fruitori di eventi sul comune. Il venire a Chiasso anche solo per uno spettacolo, un concerto, una pièce di teatro crea indotto e fa bene alla nostra economia. Anche per questo le manifestazioni sono da curare e da promuovere maggiormente. Un fattore molto importante che non può non andare di pari passo con la ricerca di nuovi sponsor. In questo ambito ne abbiamo di molto fedeli, ma vi è nel contempo un grosso margine di miglioramento».

Futuri scenari

Per ora il tempo di lavoro che andrà a ricoprire la nuova figura professionale è di un part-time al 50%, ma il sindaco non nasconde la possibilità, laddove le finanze lo permetteranno, di aumentare il tempo di lavoro: «Si tratta di ‘rompere il ghiaccio’. Se prenderà la giusta direzione che ci attendiamo, potremo pensare anche ad aumentare la percentuale. L’importante ora è di fare entrare in gioco il caposervizio quanto prima. L’estate è alle porte e il programma dev’essere quanto prima abbozzato, ciò evitando doppioni con i paesi limitrofi, collaborando con i commercianti, confezionando nuove sinergie. Chi arriverà ha campo libero pur impegnativo dal profilo della presenza e perciò molto coinvolgente. Per questo ci aspettiamo una buona risposta in termini di candidature» chiosa Arrigoni che, prima di congedarsi, non manca di confidarci come il suo mondo social, per ora, pur con qualche incursione su Instagram e Linkedin, si fermi a Facebook, «anche se mi dicono sia ormai da vecchi...».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved