28.01.2022 - 16:12
Aggiornamento: 18:48

Un Piano energetico comunale per Riva San Vitale

Una mozione chiede al Municipio di dotarsi dello strumento. Prima tappa la creazione di un gruppo di lavoro

un-piano-energetico-comunale-per-riva-san-vitale
archivio Ti-Press
Riva San Vitale

Riva San Vitale deve dotarsi “al più presto” di un Piano energetico comunale (PECo). È questa la proposta formulata da Lara Bergliaffa per il Gruppo Unità di sinistra, Socialisti e Verdi con una mozione presentata nel corso dell’ultima seduta di Consiglio comunale di Riva. Il PECo “indica un processo volontario volto a promuovere la sostenibilità del sistema della produzione e del consumo di energia all’interno di un determinato comune”. Nel Mendrisiotto e Basso Ceresio sono “diversi” i Comuni che si sono già dotati di questo strumento – tra questi ci sono Mendrisio e Maroggia – “come del resto raccomandato dal Cantone, che da anni ha a sua volta adottato un Piano energetico cantonale”.

Come arrivare a questo strumento? “Il primo passo da compiere – si legge nella mozione – consiste nell’istituzione di un gruppo di lavoro che segua tutte le fasi di elaborazione del PECo e che coinvolga consulenti esperti del settore energetico, rappresentanti del Municipio e l’Ufficio tecnico comunale”. Il gruppo “costruirà il bilancio energetico del territorio (consumi e produzione di energia) appoggiandosi su studi in merito già a disposizione; identificherà i potenziali tecnici offerti dal territorio per quanto riguarda le fonti rinnovabili, la riduzione dei consumi e lo sviluppo di reti di teleriscaldamento; definirà degli obiettivi di riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di CO2 e il lasso di tempo entro il quale raggiungerli; stabilirà un sistema di monitoraggio che permetterà di valutare l’efficacia di attuazione del piano a scadenze regolari”.

L’esame della mozione è stato demandato alle Commissioni opere pubbliche e gestione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved