riapre-la-storia-della-valle-di-muggio
MEVM
“Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine”
04.06.2020 - 15:080
Aggiornamento : 05.06.2020 - 16:23

Riapre la 'storia' della Valle di Muggio

Il Museo Etnografico attende il pubblico da martedì prossimo con la mostra 'Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine'

a cura de laRegione

Casa Cantoni a Cabbio – sede del Museo Etnografico della Valle di Muggio – riaprirà le sue porte al pubblico. Quando? Martedì prossimo, il 9 giugno, e lo farà con la mostra permanente e la nuova esposizione temporanea 'Pezzi di frontiera. Geografie e immaginario del confine'. Il percorso espositivo accompagnerà il visitatore in un viaggio lungo i confini geografici, culturali e immaginari partendo dalle molteplici testimonianze presenti nella Valle di Muggio e ampliando lo sguardo al Mondo. Le novità nell’allestimento e nell’offerta didattica – si comunica inoltre – saranno numerose. Le mostre saranno visitabili da martedì a domenica dalle 14 alle 17. L’esposizione temporanea sarà presente fino al 2023. Il giorno dopo l'apertura di Casa Cantoni, ovvero mercoledì 10 giugno, sarà la volta del Mulino di Bruzella che tornerà a proporre aperture regolari il mercoledì, il giovedì e la domenica dalle 14 alle 16, con la possibilità di scoprire i segreti della macinazione a pietra e acquistare prodotti a base di farina di mais nostrano.
In coincidenza con il 40° di fondazione dell’Associazione Museo etnografico della Valle di Muggio, in aggiunta, nei prossimi mesi verranno proposte numerose attività all’insegna dell’esplorazione del territorio e della riscoperta delle tradizioni. Il 21 giugno verrà riaperto il Roccolo di Scudellate. Dalle 9.30 alle 11.30 sarà possibile ripercorrere la storia di questi impianti vegetali e apprendere le tecniche utilizzate in passato per la cattura degli uccelli di passo tramite reti e richiami.
In attesa di definire il programma di attività per l’estate 2020 il Mevm è lieto di accogliere il pubblico, finalmente non solo in forma virtuale, nel rispetto delle direttive e raccomandazioni emanate dalle autorità.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved