Sciaffusa
0
Losanna
0
1. tempo
(0-0)
Friborgo
0
Ambrì
0
pausa
(0-0)
Lakers
1
Bienne
2
pausa
(1-2)
Langnau
0
Losanna
0
pausa
(0-0)
Zugo
0
Lugano
1
pausa
(0-1)
Sciaffusa
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
Losanna
0-0
Ultimo aggiornamento: 24.01.2020 20:21
Friborgo
LNA
0 - 0
pausa
0-0
Ambrì
0-0
Ultimo aggiornamento: 24.01.2020 20:21
Lakers
LNA
1 - 2
pausa
1-2
Bienne
1-2
 
 
9'
0-1 NEUENSCHWANDER
 
 
11'
0-2 KOHLER
1-2
13'
 
 
NEUENSCHWANDER 0-1 9'
KOHLER 0-2 11'
13' 1-2
Ultimo aggiornamento: 24.01.2020 20:21
Langnau
LNA
0 - 0
pausa
0-0
Losanna
0-0
Ultimo aggiornamento: 24.01.2020 20:21
Zugo
LNA
0 - 1
pausa
0-1
Lugano
0-1
 
 
17'
0-1
0-1 17'
Ultimo aggiornamento: 24.01.2020 20:21
La 'squadra' del Plr di Chiasso: da sinistra Luca Bacciarini, Sonia Colombo Regazzoni, Bruno Arrigoni, Davide Rampoldi e Christian Bruccoleri (Ti-Press/Elia Bianchi)
Mendrisiotto
15.01.2020 - 21:060

Il Plr di Chiasso è pronto a 'mantenere la leadership'

Ratificati i candidati per le Comunali. Agli uscenti Bruno Arrigoni e Sonia Colombo Regazzoni si aggiungono Luca Bacciarini, Davide Rampoldi e Christian Bruccoleri

Il sindaco uscente Bruno Arrigoni (che cerca la conferma per la sua seconda legislatura), la municipale uscente Sonia Colombo Regazzoni (che in questo quadriennio si è occupata dei dicasteri Sicurezza pubblica e Territorio), il capogruppo in Consiglio comunale Luca Bacciarini, il consigliere comunale, vicepresidente del Distrettuale nonché studente di scienze politiche e lingua russa a Zurigo Christian Bruccoleri e l’imprenditore e docente del Cpc di Chiasso Davide Rampoldi, alla sua prima esperienza in politica. Sono loro i cinque candidati che il Partito Liberale Radicale (Plr) di Chiasso ha scelto di schierare alle elezioni comunali di aprile. L’assemblea riunita questa sera – alla presenza degli ex sindaci Fernando Pedrolini e Moreno Colombo e dell’ex vicesindaco Stefano Camponovo – ha approvato le candidature con un lungo applauso. L’obiettivo dichiarato è quello di confermare il sindacato e aumentare il numero di consiglieri comunali (attualmente sono 16).

La lista per il Consiglio comunale è quasi completa e comprende candidati attivi in vari settori e anche una decina tra liberi professionisti e imprenditori. «Una buona lista composta da gente pronta a lavorare per Chiasso», ha commentato il presidente sezionale Davide Capoferri. L’assemblea ha salutato e ringraziato per quanto svolto negli ani Antonio Vaghi, Antonio D’Incecco e Laura Stoppa che non hanno sollecitato un nuovo mandato. «Dopo i risultati delle Cantonali c’è stata una certa preoccupazione ed è iniziata una serie di riflessioni – ha spiegato Capoferri –. Per ottenere risultati non basta avere candidati validi e temi, ma occorre lavorare». Il lavoro è iniziato nel mese di luglio: a ogni candidato è stato chiesto di «portare un tema da presentare, per essere mirati». La squadra per il Municipio si è dichiarata pronta, e con lei i candidati al legislativo. «Ho rivisto entusiasmo, attaccamento e voglia di fare che in questi anni non era così facile trovare», ha aggiunto il presidente. «I nomi sono 44 ma diventeranno presto 45 – ha auspicato Arrigoni –. Questo dimostra che c’è ancora dell’interesse, ma non possiamo dimenticare che nel 2016 abbiamo conquistato 806 schede, diventate 506 alle Cantonali e 389 alle Federali». Come dire che il percorso verso la riconferma delle posizioni sarà comunque in salita.

Arrigoni: 'Manteniamo la leadership'
«È importante mantenere la leadership del nostro Comune, che è sempre stato liberale». È con queste parole che il sindaco uscente di Chiasso, Bruno Arrigoni, ha suonato la carica all’assemblea di questa sera. I temi da portare avanti sono molti. Tra questi Arrigoni ha citato «la ferrovia» anche se «non sempre è facile parlarci: ci sono dei temi sui quali non siamo d’accordo (come la cancellazione dei posti di lavoro e delle fermate) ma anche delle opportunità. E mi riferisco alla ‘Piccola velocità’ che la ferrovia ha premura di mettere a disposizione del Comune per una ventina d’anni». Arrigoni ha citato anche «le aggregazioni e lo spostamento dell’autostrada. Un tema da approfondire». Sonia Colombo Regazzoni ha dal canto suo ricordato che gli ultimi quattro anni sono stati «impegnativi e impegnati» e che non sono mancati «momenti poco simpatici» a seguito delle «sparate di una determinata parte politica di Chiasso» alla quale «sono pronta a rispondere a tono durante la campagna». Tra i numerosi obiettivi elencati dalla municipale uscente ci sono il mantenimento «dei miei dicasteri», la ripresa del discorso aggregativo e il potenziamento delle iniziative «che portano alla creazione di posti di lavoro». 

© Regiopress, All rights reserved